Ambulatorio Multidisciplinare Parkinson
in Politerapica: come funziona

Ambulatorio Multidisciplinare Parkinson
in Politerapica: come funziona
0 5 aprile 2018

Finalità dell’Ambulatorio Multidisciplinare Parkinson – Presa in carico e Riabilitazione è la presa in carico e la gestione multidisciplinare del paziente affetto da malattia di Parkinson o altro disordine del movimento (per esempio parkinsonismi atipici primari, parkinsonismi secondari quali i parkinsonismi vascolari o quelli jatrogeni).

 

Presa in carico

La presa in carico sarà inizialmente effettuata dal Neurologo, ma verrà poi condivisa da tutte le figure professionali presenti nel Team multidisciplinare/multiprofessionale al fine di seguire e sostenere la persona nella sua interezza.

Presso l’Ambulatorio il Neurologo provvederà a:

  • Valutare il quadro clinico (ovvero la situazione del paziente e i disturbi riportati nonché a rilevare eventuali altri segni/sintomi)
  • Definire una ipotesi diagnostica o rivalutare una diagnosi già formulata
  • Richiedere eventuali accertamenti strumentali
  • Impostare una terapia specifica o rivalutare/ottimizzare una terapia già in corso
  • Definire, eventualmente in collaborazione con il Fisiatra, un trattamento riabilitativo personalizzato mirato al miglioramento di problemi motori tipici della patologia (per esempio disturbo della deambulazione, disturbo dell’equilibrio, alterazioni posturali, alterazioni della coordinazione motoria, ecc.) e mirato al miglioramento della capacità funzionale e della qualità di vita del paziente
  • Indirizzare il paziente ad altri Medici specialisti o ad altri Professionisti (che costituiscono il Team multidisciplinare di Politerapica – Medicina Vicina), al fine di valutare e/o trattare disturbi spesso presenti nella malattia di Parkinson e negli altri disordini del movimento.

 

Team multidisciplinare

Sono diversi i Medici specialisti che possono essere coinvolti nella valutazione e gestione dei sintomi e dei disturbi spesso presenti nel paziente affetto da malattia di Parkinson o altro parkinsonismo:

  • Gastroenterologo/Proctologo
    alterazioni del transito gastro-intestinale, stipsi
  • Cardiologo
    alterazioni del ritmo circadiano della pressione arteriosa
  • Pneumologo
    alterazioni restrittive polmonari, sindrome apnee notturne
  • Urologo
    vescica neurologica, incontinenza urinaria, ritenzione urinaria
  • Otorinolaringoiatra
    alterazioni della deglutizione fino alla disfagia
  • Fisiatra/Ortopedico
    patologie osteoarticolari che rappresentano comorbilità
  • Neurochirurgo
    patologie della colonna, alterazioni posturali
  • Dietologo Nutrizionista
    obesità, eccessivo calo ponderale, sarcopenia; disfagia

Sono diversi anche i Professionisti che hanno un ruolo attivo nella gestione riabilitativa del paziente affetto da malattia di Parkinson o altro parkinsonismo:

  • Fisioterapista
    • rappresenta il Personal trainer del paziente
    • previa indicazione del Neurologo riabilitatore/Fisiatra, procede ai trattamenti riabilitativi individuali e/o di gruppo
    • fornisce, previo confronto col Medico, eventuali ausili necessari alla gestione dei problemi motori
  • Massoterapista
    • effettua massaggio terapeutico, su indicazione medica
  • Terapista della riabilitazione pelvica
    • effettua, su indicazione dell’Urologo, trattamenti finalizzati alla riabilitazione dei problemi causati dalla vescica neurologica
  • Logopedista
    • effettua la valutazione delle competenze deglutitorie e fonatorie del paziente
    • pianifica l’eventuale trattamento riabilitativo mirato e specifico
    • fornisce indicazioni specifiche circa la gestione al domicilio
  • Neuropsicologo
    • effettua la valutazione delle competenze cognitive del paziente
    • valuta il paziente per particolari problematiche quali il disturbo del controllo degli impulsi e la sindrome da disregolazione dopaminergica al fine di favorire l’ottimizzazione terapeutica da parte del Neurologo
  • Psicologo clinico/Psicoterapeuta
    • effettua colloqui psicologici col paziente e/o col caregiver al fine di evidenziare/gestire eventuali problematiche relazionali, affettive, timiche
    • discute col Neurologo della necessità di eventuale terapia specifica

 

Terapie e trattamenti riabilitatativi

Il piano terapeutico individuale prevederà interventi farmacologici e interventi riabilitativi combinati tra loro. Sono previsti trattamenti riabilitativi individuali (un paziente svolgerà i trattamenti con un Fisioterapista di riferimento) e/o trattamenti riabilitativi di gruppo, supervisionati dal Neurologo.

I trattamenti individuali sono indicati in caso di primo approccio alla riabilitazione o di problemi motori già evidenti e, talora, in corso di stabilizzazione oppure nel caso di situazioni di malattia scompensata o, ancora, in caso di parkinsonismi.

I trattamenti di gruppo sono indicati come prevenzione di particolari problemi motori o come mantenimento dopo uno o più cicli individuali.

I trattamenti riabilitativi, individuali o di gruppo, includono anche quelli logopedici e quelli del pavimento pelvico.

L’attività viene gestita in ogni caso con il coordinamento e il continuo monitoraggio Neurologico, al fine di modificarla, ampliarla, ridurla, integrarla, in tutto o nelle sue singole parti, in funzione dell’evolversi della situazione.