Apre in Politerapica a Seriate:
Ambulatorio Multidisciplinare Parkinson

0 5 aprile 2018

Coerente con l’impegno di vicinanza ai bisogni del territorio, presso la propria sede di Seriate, in Via Nazionale 93, Politerapica inaugura l’

Ambulatorio Multidisciplinare Parkinson Presa in carico e riabilitazione

coordinato dalla Dott.ssa Maria Cristina Rizzetti, specialista in Neurologia, con grande esperienza nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi del Parkinson e dei disordini del movimento. Anche questa è Medicina Vicina, la nuova idea di Salute di Politerapica – Terapie della Salute.

Multidisciplinare perché il Parkinson è molto più che solo tremore. I limiti all’attività muscolare prodotti dalla malattia hanno conseguenze sull’apparato respiratorio, sull’apparato digerente, su quello urinario, sul sistema locomotore, sulla cute, senza dimenticare le conseguenze sulla voce, il sonno, la deglutizione e, purtroppo, molto altro ancora. Riabilitazione perché l’intervento a sostegno delle persone che soffrono di questa malattia deve essere fondato su piani terapeutici complessi nei quali, oltre e insieme ai farmaci, ampio spazio venga riservato alla riabilitazione

  • motoria – fisioterapica
  • logopedica
  • pelvica

Presa in carico perché l’approccio corre

0 5 aprile 2018

Finalità dell’Ambulatorio Multidisciplinare Parkinson – Presa in carico e Riabilitazione è la presa in carico e la gestione multidisciplinare del paziente affetto da malattia di Parkinson o altro disordine del movimento (per esempio parkinsonismi atipici primari, parkinsonismi secondari quali i parkinsonismi vascolari o quelli jatrogeni).   Presa in carico La presa in carico sarà inizialmente effettuata dal Neurologo, ma verrà poi condivisa da tutte le figure professionali presenti nel Team multidisciplinare/multiprofessionale al fine di seguire e sostenere la persona nella sua interezza. Presso l’Ambulatorio il Neurologo provvederà a:

  • Valutare il quadro clinico (ovvero la situazione del paziente e i disturbi riportati nonché a rilevare eventuali altri segni/sintomi)
  • Definire una ipotesi diagnostica o rivalutare una diagnosi già formulata
  • Richiedere eventuali accertamenti strumentali
  • Impostare una terapia specifica o rivalutare/ottimizzare una terapia già in corso
  • Definire, eventualmente in collaborazione con il Fisiatra, un trattamento riabilitativo personalizzato mirato al miglioramento di problemi motori tipici della patologia (per esempio disturbo della deambulazione, disturbo dell’equilibrio, alterazioni posturali, alterazioni della coordinazione motoria, ecc.) e mirato al mi

0 5 aprile 2018

L’articolo che segue sulla malattia di Parkinson, su come si manifesti, su quali conseguenze possa avere e su come si possa trattare, è stato messo cortesemente a disposizione dalla Dott.ssa Maria Cristina Rizzetti che collabora con Politerapica, nell’ambito di Medicina Vicina, come medico specialista di Neurologia, dedicata in particolare al coordinamento dell'”Ambulatorio Multidisciplinare Parkinson – Presa in carico e riabilitazione”. La Dott.ssa Maria Cristina Rizzetti è Medico Chirurgo, Specialista in Neurologia. Svolge la sua attività professionale presso l’Ospedale S. Isidoro di Trescore Balneario, dove è Responsabile dell’U.F.A. Riabilitazione Parkinson.  


MALATTIA DI PARKINSON

Malattia La malattia di Parkinson è una malattia neurodegenerativa cronica, determinata dalla degenerazione (morte) di neuroni (cellule nervose) localizzate in un’area del cervello chiamata sostanza nera (che fa parte dei gangli della base) e dalla carenza di dopamina, una sostanza che ha la funzione di neurotrasmettitore a livello dei gangli della base, strutture del cervello che controllano l’avvio e la regolazione del movimento automatico volontario.

Si tratta di una malattia progressiva, i cui sintomi esordiscono generalmente in modo insidioso e subdolo e tendono a