27 Ottobre 2019

Un intervento di Medicina Estetica potrebbe essere un regalo di Natale che ci si concede o che si fà ad una persona cara.

Un regalo che risponde al bisogno di piacersi e di sentirsi bene con il proprio aspetto. Un bisogno legittimo sia che si tratti di ritoccare quelli “difettucci” puramente estetici, sia che si desideri limitare i segni dell’età, sia che si tratti di “rimettere a posto” gli inestetismi dovuti a una malattia o a un incidente

Di questo si parla nell’articolo sulla Pagina della Salute de l’Eco di Bergamo di oggi, scritto con la collaborazione del Dott. Andrea Lisa, specialista in Chirurgia Plastica Rocostruttiva ed Estetica, che collabora con Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina.

Qualunque sia il motivo della scelta di ricorrere alla Medicina Estetica, spiega il Dott. Lisa, due cose devono essere prese in attenta considerazione

  • informazione che deve
    • essere corretta e completa
    • comprendere le tecniche che vengono adottate e le ragioni della scelta, i risultati reali attesi, le eventuali controindicazioni
    • sempre prevedere il consenso informato da parte del paziente (importante è anche il fatto che venga prodotta documentazione fotografica)
  • sicurezza
    • la procedura deve essere eseguita in sterilità
    • il prodotto utilizzato deve essere aperto di fronte al paziente e deve avere il marchio CE
    • la disinfezione della zona deve essere accurata
    • a distanza deve essere fatta una valutazione del risultato

Nell’articolo, il Dott. Lisa descrive poi le diverse tecniche disponibili (biorivitalizzazione, acido ialuronico, botulino, peeling) i loro ambiti di applicazione, cosa è meglio fare sulle guance, sulla fronte, in altre parti del corpo e cosa ci si deve attendere. Avendo sempre chiaro il fatto che non si deve alterare la fisionomia naturale della persona ma che ci si deve limitare a “farla più bella”.

In ogni caso, è utile sapere che un “ritocco” di Medicina Estetica non è mai assolutamente definitivo. Può essere modificato o addirittura rimosso se il risultato non risponde alle aspettative.

Un argomento, quello della Medicina Estetica, particolarmente attuale, soprattutto in questo periodo dell’anno, il momento migliore per sottoporsi a “correttivi”: non c’è il sole estivo che potrebbe rovinarne la riuscita e poi… siamo vicini a Natale. Cosa ‘entra il Natale? Nulla dal punto di vista della tradizione religiosa, ovviamente. Molto dal punto di vista del momento dell’anno in cui ci si scambia i regali. E questo potrebbe essere un regalo di Natale

Qui si può scaricare l’articolo del Dott. Andrea Lisa, in formato .pdf:
Eco di Bergamo – 2019.10.27 – Medicina estetica – Dott. Lisa – Completo

 

Il Dott. Andrea Lisa riceve in Politerapica il Sabato mattina.
Politerapica è a Seriate in Via Nazionale, 93.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 035.298468

 

26 Ottobre 2019

Questa è davvero bella!
Prosegue la campagna “Politerapica regala l’Eco di Bergamo”: abbonamento di sei mesi all’edizione digitale del giornale, riservato ai pazienti che eseguono cicli di riabilitazione presso di noi. Riabilitazione motoria o riabilitazione pelvica:

  • La riabilitazione motoria
    • cura molti disturbi: Lombalgia, Lombosciatalgia, Cervicalgia, Discopatia, Ernia del disco, Disturbi e patologie articolari, anche causati da incidenti; si occupa anche del recupero dopo interventi chirurgici
    • in Politerapica, viene eseguita in modo multiprofessionale da un team guidato dal fisioterapista che comprende il massaggiatore terapeutico e altri professionisti sanitari per l’esecuzione di fisioterapia, massoterapia e terapie fisiche: Laser, Ultrasuoni, Tecar, Ionoforesi, Elettroterapia
  • La riabilitazione del pavimento pelvico (o riabilitazione pelvi-perineale)
    • è rivolta a uomini e donne di qualsiasi età; cura problemi molto più diffusi di quanto si possa immaginare e che riguardano, in Italia, più di 5.000.000 di persone: Incontinenza, Ritenzione, Stipsi, Dissinergismo, Prolassi, Dispareunia, Dolore pelvico, Incontinenza pediatrica
    • in Politerapica, viene eseguita attraverso attività non invasive e molto efficaci, con apparecchiature dedicate e con trattamenti individuali condotti da due professionalità diverse.

Questa è davvero bella!
E’ bella al campagna di comunicazione che, nei prossimi 20 giorni, uscirà su l’Eco di Bergamo per raccontare l’iniziativa. Politerapica e l’Eco di Bergamo insieme, due mondi diversi – comunicazione e attività sanitaria – che si uniscono con un unico obiettivo, quello dell’attenzione alla persona e al suo stare bene.

Questa è davvero bella!
Anche perché, a ben vedere, non è un abbonamento ma sono almeno 3: sono infatti 3 le utenze che possono essere legate allo stesso abbonamento in forma digitale. Così, il regalo di Politerapica non va più solo al paziente ma anche alla moglie e al figlio o allo zio e alla nonna o qualsiasi altra combinazione si possa immaginare.

Questa è davvero bella e, come si dice?
Politerapica è Medicina Vicina, un’altra idea di Salute. E con l’Eco di Bergamo è ancora più vicina.

Scarica le modalità di esecuzione dell’iniziativa:
Politerapica regala l’Eco di Bergamo – Modalità di esecuzione

Scarica l’articolo de l’Eco di Bergamo in formato .pdf:
L’Eco di Bergamo – 17.9.2019 – Politerapica regala l’Eco – Definitivo

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 035.298468
Visita il sito: www.politerapica.it
Visita la pagina Facebook: https://www.facebook.com/politerapica/

 

26 Ottobre 2019

L’incontinenza alla Camera dei Deputati, durante la Conferenza Stampa nazionale per presentare la proposta di legge Disposizioni in favore dei soggetti incontinenti e stomizzati, che si terrà il 20 Novembre 2019, alle ore 13,00, appunto alla Camera dei Deputati, in Via della Missione 4,. L’incontro è rivolto alla Stampa, alle Istituzioni, ai Professionisti della Salute e ai Cittadini.

E’ previsto l’intervento del Ministro della Salute, On. Roberto Speranzae della Presidente della Commissione AA.SS. della Camera dei Deputati, On. Marialucia Lorefice.

Interverranno il Cav. Francesco Diomede, Presidente dell’Associazione di pazienti Fincopp – Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico, l’On. Marco Lacarra, primo firmatario della proposta, il Prof. Filippo La Torre, Presidente di Aistom – Associazione Italiana Stomizzati, l’Avv. Vincenzo Falabella Presidente FISH e FAIP, l’Avv. Katia Mosconi, Presidente dell’Associazione “La strada per l’Arcobaleno – Spina Bifida, il Dr. Luigi Cecere dell’Associazione AIMAR (Associazione Italiana Malformazioni Anorettali), il Dr. Mario De Gennaro, Presidente Fondazione Italiana Continenza (FIC).

La proposta di legge Lacarra giunge dopo anni di intenso lavoro, stimolato dalle associazioni dei pazienti, per rispondere alla mancanza, in Italia, di una legge nazionale che finalmente disciplini “le tipologie, i criteri e le modalità degli interventi che lo Stato, nel rispetto delle competenze regionali, riconosce e promuove in favore dei soggetti incontinenti e stomizzati, al fine di assicurare loro la piena tutela del diritto alla salute attraverso il miglioramento delle condizioni di vita fisiche e psichiche, il rispetto della dignità umana e il perseguimento di obiettivi di equità e di inclusione sociale”.

Interventi “diretti, unitamente agli interventi generali del Servizio sanitario nazionale, a favorire lo sviluppo di un sistema integrato di cura, assistenza, riabilitazione e rieducazione che sia efficace, equo, omogeneo e liberamente accessibile, sull’intero territorio nazionale”.

Per la precisione l’iniziativa è rivolta a tutelare “a) i soggetti che soffrono, alternativamente o congiuntamente, di incontinenza urinaria e fecale media o grave, sia congenita sia acquisita; b) i soggetti ai quali, a seguito di un intervento chirurgico, è stato applicato un nuovo collegamento, provvisorio o permanente, tra cavità interne del corpo ed esterno, attraverso il confezionamento di una o più stomie cutanee”.

Un problema – quello dell’incontinenza, delle disfunzioni del pavimento pelvico e delle stomie – che coinvolge, in Italia oltre 5milioni di persone. Non si tratta di una questione solo sanitaria, assistenziale, istituzionale: il problema è culturale, quello della conoscenza e del sentire. Conoscenza e cultura che raggiungano e attraversino la società italiana, in tutte le sue componenti, nel senso più ampio e conducano a un sentire di queste patologie e di questi disturbi al pari di qualsiasi altro. Il 20 Novembre, alla Camera dei Deputati si lavorerà in questa direzione.

Il testo della proposta di legge è disponibile qui, in formato .pdf:
Proposta-di-Legge-incontinenza-mod

Chiunque voglia partecipare alla Conferenza Stampa, può farlo: deve solo darne comunicazione alla Segreteria di Fincopp (Tel.: 080.5093389, indirizzo e-mail finco@finco.org), entro e non oltre il 10 Novembre p.v.

 

26 Ottobre 2019

Benvenuto a Sara Carrara, Massaggiatore terapeutico, che ha iniziato la sua collaborazione con Politerapica – Terapie della Salute.

Sara Carrara ha frequentato il Liceo Socio-psicopedagogico Paolina Secco Suardo di Bergamo, dove si è diplomata nel 2013. Subito dopo si è iscritta alla Scuola biennale di Massaggiatore e Capo Bagnino degli Stabilimenti Idroterapici di Bergamo, dove si è diplomata nel 2016 conseguendo l’abilitazione all’esercizio della professione.

Racconta che ha scelto questa attività perché da sempre è stata affascinata dal massaggio terapeutico e dalla riabilitazione, professioni particolarmente apprezzate all’interno della sua famiglia.

Durante il suo percorso formativo, ha svolto attività di tirocinio presso la Fondazione RSA Casa di Riposo Nembro Onlus, dove ha seguito pazienti initerni e pazienti esterni, potendo così maturare un’esperienza importante sul trattamento delle patologie ortopediche nelle diverse età della vita. Qui, infatti, è stata a conotatto con pazienti adulti, pazienti anziani e pure bambini. Affiancando il personale specializzato della struttura, ha praticato massaggio terapeutico, mobilizzazione attiva e passiva e ha osservato le procedure di riabiltazione fisioterapica e di ginnastica vertebrale.

Nella formazione di Sara Carrara, hanno trovato spazio anche le terapie fisiche che, quando applicate correttamente e con professionalità, risultano un’opzione terapeutica particolarmente efficace soprattutto in sinergia con le altre tecniche fisioterapiche. Terapie fisiche con Laser, Ultrasuoni, Ionoforesi, Correnti antalgiche e Elettrostimolazione, applicate a scopo antidolorifico, antiedemigeno, antiinfiammatorio, sempre sotto prescrizione e controllo medico.

Da Settembre del 2016 svolge attività presso QC Terme san Pellegrino, a S. Pellegrino Terme, dove ha praticato e maturato una significativa esperienza professionale nel massaggio terapeutico, sportivo e miorilassante e dove ha avuto modo di praticare il massaggio miofasciale, quello linfodrenate e quello connettivale.

Una professionista preparata, Sara Carrara, una collega molto “carica”, energica e gentile, con tanta voglia di fare e di mettersi in gioco con il forte desiderio di lavorare con l’approccio di team che contraddistingue Politerapica – Terapie della Salute.

Benvenuto a Sara Carrara!

26 Ottobre 2019

“Perché un’associazione di pazienti per i pazienti” è il tema trattato da Pasquale Intini nell’ultimo numero di Pelviperineologia. Ma andiamo per ordine.

È uscito il numero di Settembre di Pelviperineologia – Rvista multidisciplinare del pavimento pelvico, la rivista italiana trimestrale di Colon-Proctologia fondata nel 1982 e pubblicata su Pelviperineologia.it, il sito che riporta i Rendiconti della Società Interdisciplinare del Pavimento Pelvico.

Anche in questa edizione, come sempre, Pelviperineologia pubblica articoli di spessore. Tra questi, segnaliamo con orgoglio l’articolo Fincopp Lombardia: perché un’associazione di pazienti a sostegno di pazienti.

Già, perché si danno per scontate tante cose. Tra queste, il senso delle associazioni di pazienti. Anzi, probabilmente non ci si pone neppure il problema di conoscerlo e di comprenderlo. L’associazione esiste. Punto. Come tante altre associazioni, veniamo a conoscenza della sua esistenza e, in qualche modo, riusciamo tutt’al più a immaginare che dietro il suo esserci, ci sia un problema complesso. Oltre non andiamo. Non scaviamo. Ci basta. Anzi, di solito non ci interessa neppure molto.

Eppure un’associazione di pazienti intorno a una patologia ha un’anima che va ben oltre le ragioni pratiche della sua nascita, del suo sviluppo e della sua attività. In sé si racchiudono non solo le difficoltà di un disturbo probabilmente pesante, con implicazioni su diverse dimensioni della vita quotidiana delle persone: quella fisica, quella emotiva, quella relazionale e pure quella economica, specco anche quella degli affetti. In essa si ritrovano il sentire e il vissuto di qualcosa che comprende i pazienti e la loro qualità di vita, le perosne loro care, il contesto sociale e pure quello sanitario.

Nelle ragioni di un’associazione, si trovano spesso i limiti del sistema e la fatica del vivere, uniti alla forza e alla determinazione di chi vuole trovare i modi e le soluzioni per andare oltre, trovare una dimensione qualitativamente buona per la propria vita e per quella di altri, per affermare la sua dignità e i suoi diritti e per raccontare tutto questo.

Dietro Fincopp e in Fincopp ci sono persone. Persone che soffrono (e che, oltre tutto, spesso potrebbero non soffrire). Ci sono i loro cari, ci sono i volontari e pure i professionisti sanitari e gli specialisti medici.

Ecco, l’articolo Fincopp Lombardia: perché un’associazione di pazienti a sostegno di pazienti prova a raccontare tutto questo, cercando di non essere noioso, producendo fatti e proponendo riflessioni. Su una rivista prestigiosa, in mezzo ad altri contributi di non minore valore.

Una lettura che crediamo meriti di essere fatta. Per questo, chi lo vuole può scaricare qui la rivista in formato .pdf: pelviperineologia-settembre-2019

 

26 Ottobre 2019

Si terranno a Roma, il 27 e 28 Novembre 2019, i primi Stati Generali dell’Incontinenza e delle Disfunzioni del Pavimento Pelvico. Sono convocati da Fincopp che invita a partecipare ai lavori:

  • i nuovi Ordini delle Professioni Sanitarie
    AIFI in itinere – FNOPO – FNOPI
  • l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri
  • i Medici di Medicina Generale
  • le Società Scientifiche
  • le Istituzioni Socio-Sanitarie nazionali

I primi Stati Generali dell’Incontinenza e delle Disfunzioni del Pavimento Pelvico dureranno due giorni. Due giorni che si prospettano intensi, considerato l’ampio ventaglio di obiettivi dell’iniziativa – ognuno di notevole rilevanza – organizzata nell’anno in cui Fincopp festeggia il suo ventennale.

Comincia così l’attuazione di quanto discusso nel corso del VII Convegno Nazionale dell’Associazione, tenutosi a Bari il 28 e il 29 Giugno: l’avvio effettivo di attività concrete a livello Nazionale e Locale per assicurare ai pazienti il necessario supporto per trovare cura e assistenza adeguate.

In Italia, si stima che l’incontinenza colpisca almeno 5.000.000 di persone con drammatiche conseguenze sul piano umano, sociale ed economico per le persone e per la collettività. L’incontinenza però si cura. Il problema è saperlo. Da parte di tutti.

In allegato il documento di impostazione dei lavori (ancora in fase di definizione): PROGRAMMA PRELIMINARE STATI GENERALI 10 SETTEMBRE

26 Ottobre 2019

Il XIV International Perineology Meeting di Treviglio è un evento di eccellenza nel panorama scientifico nazionale dedicato all’incontinenza e alle disfunzioni del pavimento pelvico.

Quest’anno si tiene l’8 e il 9 Novembre, ancora presso l’Auditoriun di Treviglio, in P.zza Garibaldi.

Ogni anno, da 14 anni, i maggiori esperti nazionali si riuniscono qui, insieme ad ospiti di grande prestigio giunti dall’estero, per confrontarsi sullo stato dell’arte della diagnostica e della terapia di disturbi che colpiscono in Italia almeno 5.000.000 di persone.

Oreste Risi, Gianni Baudino, Brigida Rocchi – professionisti di fama nazionale e internazionale – continuano ad essere l’anima organizzatrice dell’evento, insieme a colleghi di non minore notorietà che, con loro, hanno dato vita al Team Interdisciplinare del Pavimento Pelvico, un concetto e un modo di essere oltre che un progetto concreto di approccio e di azione.

Due le grosse novità di quest’anno:

  • il corso ECM precongressuale sulla riabilitazione del pavimento pelvico impostato dal punto di vista posturale, senza rinunciare alla formazione su biofeedback e altre tecniche riabilitative
  • la focalizzazioone sul tema delle stomie cui viene dedicata la prima mezza giornata del convegno

Non meno importanti, naturalmente, gli altri temi che entrano a fondo nella dimensione urologica, ginecologica e proctologica delle patologie pelviche, offrendo ancora una volta un approccio integrato e multidisciplinare che permette la corretta visione d’insieme del pavimento pelvico e dei suoi disturbi.

Notevole il coraggio di Oreste Risi che, per il secondo anno consecutivo, apre le porte del congresso alle associazioni di pazienti: l’anno scorso era stata Fincopp – Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico, quest’anno c’è anche A.I.Stom – Associazione Italiana Stomizzati.

Saranno due giorni di lavoro intensi e sicuramente impegnativi, quelli del XIV Perineology Meeting di Treviglio, per i Medici Chirurghi delle specialità di Urologia, Ginecologia e Ostetricia, Medicina fisica e riabilitazione, Endocrinologia, Chirurgia Generale, Medicina Generale e per i Farmacisti, Dietisti, Infermieri, Ostetriche, Fisioterapisti, Tecnici di radiologia che parteciperanno al convegno.

Per tutti i dettagli sul congresso, si può scaricare qui il programma dei lavori e la scheda di iscrizione: XIV Perinealogy Meeting – Treviglio – programmadef_modifiche_10-10

 

4 Ottobre 2019

Logopedia anche per adulti, in Politerapica a Seriate, in Via Nazionale 93.  Se ne occupa la Dott.ssa Log. Ilaria Benaglia, con tutto l’entusiasmo e la carica che la caratterizzano.

Ilaria Benaglia si è brillantemente laureata presso l’Università degli Studi di Milano, Ospedale Luigi Sacco – Polo Universitario. Nel suo percorso formativo ha maturato competenze ed esperienze sui diversi aspetti della valutazione e della riabilitazione logopedica:

  • Disfagia, Disartria, Disfonia e Afasia
  • Deglutizione deviata
  • DSA – Disturbi Specifici dell’Apprendimento
  • DSL – Disturbi Specifici del Linguaggio
  • Disturbo dello Spettro Autistico

e si è occupata anche dei disturbi negli adulti per i quali nutre particolare interesse.

Già, perché siamo abituati a pensare la Logopedia come una disciplina rivolta all’età pediatrica. Sono invece diversi i disturbi che rientrano nel suo ambito e che riguardano l’età adulta:

  • Problemi della Voce – Disfonie
    La terapia logopedica interviene per migliorare la voce e evitare l’insorgere di ulteriori disturbi, quando si attraversano fasi di raucedine che portano ad avere una voce rauca, affaticata e debole.
  • Difficoltà a parlare – Afasia o Disartria
    Possono insorgere a seguito di patologie del Sistema Nervoco (malattie degenerative, ictus, traumi). La riabililtazione logopedica stimola il recupero delle capacità di comunicazione.
  • Fluenza del linguaggio – Balbuzie
    La logopedia nell’adulto aiuta anche a superare disturbi del linguaggio come la balbuzie. In questo ambito, la logopedia ha significative possibilità di recupero, anche totale.
  • Difetti di Pronuncia – Dislalie
    Spesso trascinati dall’infanzia, sono disturbi che in età adulta risultano ancora migliorabili se non risolvibili.
  • Disturbi della Deglutizione – Disfagia
    Possono insorgere a seguito di problemi neurologici, come gli ictus, i traumi neurologici o le malattie degenerative. Possono incidere in modo significativo sulla qualità della vita e sulla salute della persona. La logopedia può fare molto per restituire la funzione della deglutizione.

La Dott.ssa Benaglia fa parte di quelle Logopediste (non sono molte, veramente) che seguuono con interesse anche i pazienti adulti e i loro problemi. Senza trascurare i bambini e le loro difficoltà, ovviamente!

Logopedia anche per adulti, in Politerapica dunque. Qui, infatti, Ilaria Benaglia si occupa di

  • valutazioni logopediche per bambini e adulti
  • terapia logopedica per bambini e adulti

e partecipa al team dedicato a Neogenitorialità e bambino.

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e appuntamenti: tel. 035.298468.

 

4 Ottobre 2019

Arcigay Bergamo si affida a Politerapica e Politerapica è orgogliosa, ancora una volta, di confermare la sua attenzione e la sua accoglienza verso la persona, nel rispetto della sua integrità e della sua identità.

Stipulata una convenzione tra Arcigay Cives Bergamo e Politerapica – Terapie della Salute che prevede l’accesso a condizioni di favore alle prestazioni della struttura sanitaria per tutti gli iscritti all’associazione e loro familiari.

Arcigay Bergamo Cives (citiamo dal loro sito) è nata nel 2009  con gli obiettivi di

  • promuovere e tutelare il diritto all’uguaglianza tra ogni persona, indipendentemente dalle sue inclinazioni sessuali
  • affermare principi e relazioni di solidarietà
  • lottare contro ogni forma di violenza e discriminazione dei diritti umani, civili e di cittadinanza delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans
  • promuovere la visibilità e la piena partecipazione alla vita sociale e civile delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans
  • proporre politiche culturali, sociali, e dibattito intorno alle tematiche dell’omosessualità, del lesbismo e della transessualità

Arcigay Bergamo Cives crede in una società laica e democratica in cui le libertà individuali e i diritti umani e civili siano riconosciuti, promossi e garantiti senza discriminazioni fondate sull’orientamento sessuale, l’identità di genere e ogni altra condizione personale e sociale e in cui la personalità di ogni individuo possa realizzarsi in un contesto di pace e di sereno rapporto con l’ambiente sociale e naturale. L’associazione è indipendente da qualsiasi governo, ideologia politica, interesse economico o religioso ed è finanziata principalmente dai soci o da donazioni private o pubbliche.

La convenzione apre anche ad un rapporto di collaborazione nella realizzazione, insieme, di interventi monotematici di educazione alla salute, rivolti ai soci e aperti al pubblico. Arcigay e Politerapica stanno già valutando ipotesi di calendario e di contenuti.

Arcigay Bergamo si affida a Politerapica e Politerapica è lieta di aprire le porte ad Arcigay Bergamo, alle persone che ne sono socie e ai loro familiari. In Politerapica, il paziente è una persona che merita tutta l’attenzione e che è posta al centro del suo Team Multidisciplinare. Perché in Politerapica, Salute è proprio quella definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità: non semplice assenza di malattia ma stato di completo benessere fisico, psichico e relazionale.

Da qui nasce Medicina Vicina, la nuova idea di Salute di Politerapica.
Vicina perché mette a disposizione visite specialistiche e prestazioni erogate da professionisti di alto livello, è vicina perché evita al paziente lunghe liste di attesa, è vicina perché offre assistenza di qualità elevata a prezzi accessibili. E’ vicina perché gli specialisti lavorano insieme e il paziente è davvero al centro dell’attenzione.

Ora anche con Arcigay Bergamo Cives!

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 035.298468

 

28 Settembre 2019

Politerapica regala l’Eco di Bergamo. E l’Eco di Bergamo lo racconta. Lo fa con un bell’articolo che spiega la campagna di Politerapica per i suoi pazienti: abbonamento di sei mesi, in formato digitale, in omaggio a chi esegue cicli completi di riabilitazione motoria o cicli di riabilitazione pelvi-perineale.

L’iniziativa “Politerapica regala l’Eco di Bergamo è un modo per unire l’utile… all’utile: l’utilità di un percorso di guarigione e l’utilità di un’informazione di qualità.

Due parole per capire cosa siano riabilitazione motoria e riabilitazione pelvi-perineale in Politerapica.

  • La riabilitazione motoria
    • Cura molti disturbi: Lombalgia, Lombosciatalgia, Cervicalgia, Discopatia, Ernia del disco, Disturbi e patologie articolari, anche causati da incidenti. Si occupa anche del recupero dopo interventi chirurgici.
    • In Politerapica, viene eseguita in modo multiprofessionale da un team guidato dal fisioterapista che comprende il massaggiatore terapeutico e altri professionisti sanitari per l’esecuzione di fisioterapia, massoterapia e terapie fisiche: Laser, Ultrasuoni, Tecar, Ionoforesi, Elettroterapia. Il team segue la persona in continua relazione col medico curante e col medico inviante.
  • La riabilitazione del pavimento pelvico (o riabilitazione pelvi-perineale)
    • E’ rivolta a uomini e donne di qualsiasi età. Cura problemi molto più diffusi di quanto si possa immaginare e che riguardano, in Italia, più di 5.000.000 di persone: Incontinenza, Ritenzione, Stipsi, Dissinergismo, Prolassi, Dispareunia, Dolore pelvico, Incontinenza pediatrica.
    • In Politerapica, viene eseguita attraverso attività non invasive e molto efficaci, con apparecchiature dedicate e con trattamenti individuali condotti da due professionalità diverse.

Politerapica regala l’Eco di Bergamo è la campagna che unisce due entità – Politerapica e l’Eco di Bergamo, appunto – che hanno in comune i principi su cui fondano il loro lavoro e l’approccio al territorio. Come L’Eco di Bergamo, anche Politerapica coccola i suoi utenti e li pone al centro delle sue attenzioni. Come l’Eco di Bergamo, anche Politerapica è immersa nel territorio e attenta ai cittadini, parla con la gente e con gli Amministratori per cogliere i loro bisogni e organizzare servizi adeguati.

Per ricevere in omaggio l’abbonamento digitale di 6 mesi a l’Eco di Bergamo, è sufficiente prenotare un ciclo completo di riabilitazione motoria o un ciclo comppleto di riabilitazione pelvi-perineale, chiamando la Segreteria di Politerapica al numero: 035.298468.

Scarica le modalità di esecuzione dell’iniziativa:
Politerapica regala l’Eco di Bergamo – Modalità di esecuzione

Scarica l’articolo de l’Eco di Bergamo in formato .pdf:
L’Eco di Bergamo – 17.9.2019 – Politerapica regala l’Eco – Definitivo

Politerapica è Medicina Vicina, un’altra idea di Salute. E con l’Eco di Bergamo è ancora più vicina.

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Visita il sito: www.politerapica.it
Visita la pagina Facebook: https://www.facebook.com/politerapica/