fbpx

Categoria: Archivio Newsletter

3 Agosto 2016

Visite specialistiche, tenute da Primari Ospedalieri e medici di grande competenza, senza liste di attesa, al costo di 60€. Questo e molto di più è Medicina Vicina, la nuova idea di Salute di Politerapica.

Una squadra numerosa, elevato livello professionale e molte prestazioni a disposizione del territorio per portare vicino alle persone una Medicina di qualità a condizioni particolarmente accessibili:

  • 27 specialisti
  • 27 attività
    • agopuntura
    • andrologia
    • angiologia
    • cardiologia
    • chirurgia ambulatoriale
    • chirurgia generale
    • chirurgia proctologica
    • chirurgia vascolare
    • dermatologia
    • diabetologia
    • dietologia
    • ecografia
    • ecografia e ecocolordoppler urologico
    • ecocolordoppler e ultrasuonografia vascolare
    • endocrinologia
    • fisiatria – medicina fisica e riabilitazione
    • gastroenterologia
    • geriatria e gerontologia
    • ginecologia e ostetricia
    • medicina estetica
    • medicina internistica
    • omeopatia
    • ortopedia
    • pneumologia
    • psicologia
    • psicoterapia
    • urologia

cui aggiungere gli Ambulatori polispecialistici e i Programmi dedicati, gestiti insieme a

  • 5 fisioterapisti
  • 2 ostetriche
  • 1 infermiera
  • 1 assistente sanitario
  • 4 massoterapisti

Medicina Vicina mette il paziente al centro e, intorno a lui, concentra l’attenzione dell’intera équipe: perché un paziente è una persona nella sua interezza e non uno specifico disturbo.

Per informazioni e appuntamenti:
Segreteria Politerapica, tel. 035.298468, info@politerapica.it

 

3 Agosto 2016

E’ operativo il servizio dedicato alla sessualità ed affettività dei più giovani, realizzato da Antares Onlus con la collaborazione di Politerapica – Medicina Vicina. Uno “sportello sessuologico” cui possono rivolgersi i giovani e, in particolare, gli adolescenti, che hanno domande o problemi riguardanti la sfera affettiva e sessuale.

Riprendiamo dal documento di Antares che istituisce l’iniziativa:

“La tutela di se stessi e la sessualità responsabile sono argomenti molto importanti, che meritano la dovuta attenzione superando i dannosi tabù che la società spesso impone.

La sessualità è un’area molto complessa che riguarda non solo le componenti biologiche, ma anche quelle psicologiche, relazionali e culturali dell’individuo. Non sempre è facile gestire i segnali del corpo, le emozioni, i sentimenti, i pensieri che accompagnano la sessualità; nel panorama odierno, inoltre, tante sono le pressioni e i messaggi che bombardano l’adolescente che può sentirsi inadeguato, incompetente, spinto ad agire prima ancora di aver compreso ciò che vuole davvero.

Per questi motivi l’associazione ANTARES ha attivato un servizio dedicato alla sessualità ed affettività dei più giovani mettendo a loro disposizione un servizio di consulenza in cui potersi confrontare senza essere giudicati, ma sentendosi accolti e rispettati, dove poter esprimere le paure, le preoccupazioni, le ansie, oppure chiedere informazioni e chiarimenti su:

• Disagi individuali
• Contraccezione maschile e femminile
• Educazione alla sessualità AIDS e le malattie sessualmente trasmesse
• Sviluppo psicosessuale e orientamento sessuale
• Basi anatomiche e fisiologiche della sessualità femminile
• Basi anatomiche e fisiologiche della sessualità maschile”

Lo sportello è attivabile attraverso l’indirizzo di posta elettronica a disposizione da Antares Onlus consulenza.sessuologica@antares-onlus.it. ed è curato dalla Dott.ssa Silvia Nozza, membro dell’équipe di Politerapica – Medicina Vicina. La Dott.ssa Nozza fornisce con rapidità le risposte sollecitate dagli adolescenti che accedono al servizio, suggerendo anche, se necessario, una eventuale consulenza psicologica. In questo caso, Antares mette poi a disposizione professionisti del suo team, particolarmente preparati su questi delicati temi.

La collaborazione con Antares è motivo di grande soddisfazione per Politerapica che realizza concretamente, anche così, il lavoro di sinergia con le altre strutture presenti sul territorio per portare alle persone le migliori risposte alle esigenze di salute.

 

3 Agosto 2016

E’ stata stipulata ed è già operativa una convenzione tra Casagitservizi e Politerapica per l’erogazione dei nostri servizi e delle nostre prestazioni ai loro assistiti, a condizioni particolari.

La Casagitservizi – copiamo dal loro sito – nasce dall’esperienza della Casagit, la Cassa Autonoma di Assistenza Integrativa dei Giornalisti Italiani, che si occupa da quarant’anni della tutela della salute dei propri assistiti e dei loro familiari, assicurando un sistema integrativo dell’assistenza prestata dal Servizio Sanitario Nazionale.
La Casagitservizi mette a disposizione di Società, Fondi ed Enti operanti nei settori della sanità integrativa il know-how maturato dalla Casagit, per fornire un servizio qualificato di gestione di tutti gli adempimenti amministrativi, normativi e liquidativi di loro competenza, attraverso lo sviluppo di prodotti specifici, modulati in base alle singole esigenze, in grado di ottimizzare le disponibilità economiche destinate all’assistenza e indirizzando gli assistiti nell’utilizzo migliore della propria copertura sanitaria.

Tra i fondi di assistenza sanitaria seguiti oggi da Casagitservizi, vi è il Fondo Sanitario Confcommercio – Imprese per l’Italia che rende così particolarmente ampio il numero di persone che possono avvalersi delle condizioni dell’accordo

Nel portale di Casagitservizi  – http://www.casagitservizi.it/ – è attivo il “Motore di Ricerca Strutture” per l’individuazione dei Centri convenzionati, al seguente link: http://motorericerca.casagitservizi.it/mobile-servizi/, raggiungibile anche dal sito Confcommercio, http://fondosanitario.confcommercio.it).

Politerapica è Medicina Vicina, l’approccio che considera la persona nella sua interezza, la mette il paziente al centro e che gli mette a disposizione prestazioni erogate da professionisti di alto livello, senza liste di attesa, con assistenza di qualità elevata, a prezzi accessibili:
una visita specialistica con un primario ospedaliero o uno specialista di grande competenza, è disponibile da noi, senza attese, al costo di 60€.

Per effetto della convenzione, gli utenti di Casagitservizi potranno ora accedere alle nostre prestazioni, a condizioni ancora più vantaggiose, rendendo così, per loro, Medicina Vicina ancora più… vicina!

 

Per informazioni e prenotazioni:
Segreteria Politerapica, tel. 035.298468, info@politerapica.it

3 Agosto 2016

Valutazione specialistica vascolare con Ecocolordoppler delle Carotidi per la prevenzione dell’Ictus Cerebrale, riservata ai cittadini di Cavernago, in particolare tra i 50 e i 75 anni.

Organizzata dall’Associazione Anziani Sorriso di Cavernago, in collaborazione con Politerapica – Terapie della Salute e col Patrocionio del Comune di Cavernago – Assessorato alle Politiche Sociali, l’iniziativa si tiene Sabato 17 Settembre, dalle 9 alle 13, presso Politerapica, in Via Nazionale 93 a Seriate.

L’attività di screening consiste nella valutazione specialistica, con ecocolordoppler delle carotidi, eseguita dalla Dott.ssa Miriam Fumagalli, medico chirurgo, specialista in chirurgia vascolare.

Costo comprensivo di ecocolordoppler: 30€. E’ necessaria la prenotazione al tel. 035-298.468

_______________________________________________

Controllare lo stato di salute delle arterie carotidee è importanza per la prevenzione dell’ictus cerebrale.

L’ictus cerebrale è la causa più frequente di disabilità in persone adulte oltre a una delle più frequenti cause di morte. Due terzi dei casi si verificano sopra i 65 anni, ma possono essere colpite anche persone giovani. I sintomi sono dovuti alla perdita transitoria o permanente di determinate funzioni cerebrali, causata da danni dovuti a una riduzione del flusso sanguigno o alla rottura di un vaso sanguigno.

L’ictus cerebrale è quasi sempre conseguenza di una patologia cronica del sistema cardio-circolatorio come l’ipertensione arteriosa e l’arteriosclerosi che possono causare una lenta ostruzione dei vasi sanguigni che alimentano il cervello.
L’ictus ischemico avviene per la chiusura spontanea di un vaso arteriosclerotico oppure per coaguli (i trombi) che si formano nel cuore o sulle pareti arteriosclerotiche e che si distaccano, bloccando l’apertura del vaso.

Locandina. Cavernago 17 Settembre 2016

Per informazioni e prenotazioni:
Segreteria Politerapica, Tel. 035.298468, info@politerapica.it.

4 Luglio 2016

Spesso si pensa che le malattie respiratorie siano prerogativa dei periodi freddi dell’anno. Non è così! Ci sono patologie bronco-polmonari che non hanno stagione. Altre che possono addirittura manifestarsi con maggior frequenza in Estate. L’asma da allergia, per esempio, o le infezioni polmonari da sbalzi di temperatura, assai frequenti in questa stagione, in cui l’esposizione all’aria condizionata è frequente e, a volte, eccessiva.

In Politerapica, le visite specialistiche di Pneumologia, come tutte le altre visite di Medicina Vicina,

  • non hanno liste di attesa
  • vengono erogate al costo di 60€
  • sono  eseguite da un professionista di altissimo livello, il Dott. Jihad Shaban.

Medico Chirurgo dal 1985, quando ha conseguito la laurea presso l’Università degli Studi di Pavia e Specialista in Pneumologia dal 1990, quando ha conseguito la specializzazione presso la stessa Università, il Dott. Jihad Shaban dal 1993 – oltre 22 anni! – è Medico Ambulatoriale, specialista in Pneumologia, a tempo pieno (fino a Febbraio di quest’anno), presso l’INAIL di Bergamo.

Una grande esperienza che lo porta a considerare i disturbi dell’apparato respiratorio come uno degli aspetti della salute delle persone che si rivolgono a lui. Scrupolosamente, considera il paziente nella sua interezza e lo valuta nella sua globalità. Per i casi più complessi, stretta è la collaborazione tra lui e il Dott. Nicola Cuocina, lo specialista di Cardiologia di Medicina Vicina. Cuore e polmoni, infatti interagiscono tra loro direttamente e bisogna quindi considerarli insieme.

Questo è l’approccio multidisciplinare di Medicina Vicina: il paziente al centro dell’attenzione e delle cure degli specialisti e dei terapisti.

Il Dott. Jihad Shaban esegue visite di Pneumologia in Politerapica il Mercoledì pomeriggio.

Per informazioni e appuntamenti: 035.298468

 

4 Luglio 2016

Sarà la stagione? Sarà che si sta spargendo la notizia? Sta di fatto che l’attività dell’“Ambulatorio di Medicina dei Viaggi – Consulenza vaccinale e somministrazione vaccini” di Politerapica procede in intensamente.

Ci sono i turisti che vogliono partire per il Vietnam e quelli che vogliono andare in Messico. Ci sono lavoratori che devono fare una trasferta in Brasile e quelli che, anche qui, in Italia, hanno bisogno di essere protetti. Non mancano le mamme preoccupate dalle voci che corrono sulla meningite. Politerapica risponde a queste esigenze con il modello del suo progetto Medicina Vicina:

  • no liste di attesa
  • professionisti di alto livello
  • costi accessibili

Consulenza vaccinale per capire, per spiegare e per suggerire e, poi, somministrazione vaccini:

  • Anticolerica orale (Dukoral)
  • Antiencefalite giapponese
  • Antiepatite A – Adulti e pediatrica
  • Antiepatite B – Adulti
  • Antimeningococcica B
  • Antimeningococcica coniugata – ACYW125
  • Antirabbia
  • Antitifica orale/parenterale
  • Difterite-Tetano
  • Difterite-Tetano-Poliomelite
  • Antipoliomelite
  • Antipneumococcica

e altri ancora.

Per informazioni e prenotazioni:
Segreteria di Politerapica, tel.035.298468, e-mail info@politerapica.it

 

4 Luglio 2016

In Politerapica, si pratica l’Agopuntura. In modo serio!

La esegue la Dott.ssa Anna Scorpiniti, Medico Chirurgo, Specialista in Gastroenterologia e Endoscopia Digestiva e Perfezionata in Agopuntura e Tecniche Complementari presso l’Università degli Studi di Brescia e presso il China Shangai International Acupuncture Training Centre della facoltà di Medicina Tradizionale Cinese dell”Università di Shangai. Una professionista qualificata, di grande esperienza ed estremamente scrupolosa.

Viene erogata nell’ambito del progetto Medicina Vicina

  • no liste di attesa
  • costi accessibili – 60€ per visita
  • professionisti altamente qualificati

L’articolo che segue sull’Agopuntura – la sua storia, la sua efficacia, le sue indicazioni, le sue modalità di esecuzione – è stato messo cortesemente a disposizione dalla Dott.ssa Anna Scorpiniti.

Per informazioni e appuntamenti:
Segreteria Politerapica: tel. 035298468, info@politerapica.it


AGOPUNTURA

Introduzione all’agopuntura
L’Agopuntura è una terapia i cui principi e metodi risalgono all’antica medicina cinese ed è la branca della Medicina Tradizionale più nota al pubblico occidentale. Non è una medicina alternativa ma una medicina integrata, riconosciuta dai massimi enti mondiali (OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità, FDA – Food and Drug Administration) quale metodica efficace. Nel 1997 lo NIH – National Institutes of Health ha affermato: “i dati a sostegno dell’agopuntura sono in realtà solidi quanto quelli esistenti per altre terapie mediche occidentali largamente accettate” ma con un numero di effetti collaterali e con procedure tecniche che sono ben tollerati dal paziente. Sono state numerose le sperimentazione effettuate con studi randomizzati e controllati dai cui risultati emerge l’indubbia efficacia dell’Agopuntura.
E’ particolarmente indicata per tutte le persone che debbano ridurre o evitare l’uso dei farmaci, quali quelle che soffrono di patologie epatiche o di insufficienza renale, quelle che devono assumere terapie con molti farmaci e hanno necessità di prevenire interazioni sfavorevoli, donne in gravidanza o durante l’allattamento.
Oggi l’Agopuntura è praticata in tutto il Mondo ed è scelta come terapia da milioni di persone. A differenza di altri Paesi, in Italia può essere praticata soltanto da personale medico abilitato. Infatti solo il medico è in grado di formulare una diagnosi che indirizzi, secondo le necessità, ad un trattamento di Medicina Occidentale, di Agopuntura o integrato. Disturbi apparentemente banali, quali cefalee o sciatalgie, possono essere sintomi di patologie importanti, anche tumorali, e solo il medico è in grado di porre un sospetto diagnostico che indirizzi ad eventuali accertamenti al fine di una diagnosi corretta e una terapia adeguata.

Un po’ di storia
Il termine cinese per agopuntura è “zhen fa”. La stimolazione di punti della superficie corporea per mezzo di strumenti appuntiti a scopo terapeutico è documentata in Cina sin dall’età neolitica. Reperti archeologici nelle grotte di Chukutien, abitate dall’Uomo di Pechino, hanno permesso di portare alla luce pietre aguzze o pietre Bian che gli studiosi oggi tendono a classificare come primitivi cutistimolatori.
Con l’avvento della metallurgia, si fabbricarono i primi aghi metallici e la tecnica divenne più raffinata e cominciò ad essere sistematizzata secondo i principi della Medicina Tradizionale Cinese.
La Medicina ha lo scopo di identificare la causa dello stato patologico al fine di stabilirne l’adeguata terapia. Mentre però la medicina moderna scompone il corpo nelle parti che lo costituiscono e chi la pratica cerca di isolare la malattia in un singolo organo e concentra le cure in quella specifica parte del corpo, la medicina orientale considera ogni organo una parte del tutto e quindi considera la malattia come portatrice di un deterioramento di tutto il sistema corporeo.

Come si svolge la seduta di Agopuntura
In una seduta di Agopuntura, il medico, dopo essere giunto ad una diagnosi nel corso della visita condotta secondo i principi della Medicina Tradizionale Cinese, individua sulla superficie corporea del paziente i punti che, combinati tra loro, costituiscono la formula terapeutica prescelta.
Per la terapia, vengono usati aghi monouso sterili di acciaio e rame o argento. L’ago, di calibro molto sottile, viene inserito con una manovra rapida e per lo più indolore negli strati superficiali della cute. L’ago va più o meno approfondito e manipolato in modo opportuno. In questa fase, il paziente avverte delle sensazione caratteristiche (formicolio, senso di pesantezza, sensazione di scossa elettrica o altro) che indicano il cosiddetto “arrivo del qi”, operato dalla stimolazione dell’ago.
A questo punto gli aghi vengono lasciati inseriti nel punto per alcuni minuti. In certi casi, l’ago, una volta ottenuta la sensazione dell’energia, va subito tolto; in altri casi, viene tolto dopo quindici/venti minuti.
Alcuni effetti dell’Agopuntura sono immediatamente percepibili: ad esempio, l’effetto rilassante e l’azione antidolorifica si manifestano nel giro di pochi minuti dall’inserzione dell’ago. Altri effetti, coinvolgendo sistemi energetici complessi, vengono avvertiti a distanza di tempo.

Cosa possiamo curare con gli aghi
La neuro-stimolazione percutanea nella terapia del dolore è sicuramente la più studiata fra le applicazione dell’agopuntura ma essa non esaurisce le sue possibilità. Si osservano infatti sorprendenti risultati nei confronti delle patologie allergiche (riniti, asma, dermatosi) e delle forme infiammatorie quali sinusiti, gastriti, bronchiti. Buoni risultati si ottengono anche per alcune turbe del sistema nervoso (insonnie, cefalee, anoressie, amenorree, depressione, impotenza). Nella sfera delle forme croniche, per le quali i presidi terapeutici della medicina classica occidentale sono spesso molto aggressivi e carichi di effetti collaterali l’Agopuntura offre un discreto campo di applicazione alternativa.
Ci sono tre categorie di malattie: quelle per cui la medicina occidentale è il rimedio migliore o l’unico, come il cancro; quelle che si possono curare con entrambi i sistemi, come il mal di schiena, il torcicollo o il gomito del tennista; quelle per cui l’Agopuntura è più efficace e ha meno effetti collaterali. In quest’ultimo gruppo, comprendiamo ad esempio la cefalea, che migliora nel 70%% dei casi, ma anche le allergie, l’asma, le dermatiti, i disturbi dell’apparato genitale femminile (come le mestruazioni dolorose o irregolari). Pertanto l’Agopuntura trova applicazione oltre che nelle patologie dell’apparato muscolo-scheletrico, anche in molte patologie internistiche tra cui l’obesità, la dipendenza da fumo.
Molti continuano a pensare che quello dell’Agopuntura sia solo un effetto placebo; a tal proposito, vorrei far notare che anche il prestigioso JAMA – Journal of the American Medical Association ha pubblicato uno studio in cui si dimostrano i benefici dell’Agopuntura su alcuni effetti collaterali della chemioterapia come la nausea, sintomo abbastanza fastidioso in questi pazienti.
L’Agopuntura può avere un effetto sedativo sul sistema nervoso centrale: l’encefalogramma evidenzia una maggiore ampiezza delle onde Alfa che caratterizzano lo stato di vegli rilassato.

Ciclo delle sedute
Viene deciso dal medico in base alla diagnosi. In genere, con una media di otto, dodici sedute, la patologia cronica viene efficacemente superata. L’Agopuntura, il più delle volte, si rivela una terapia lenta ma con effetti benefici duraturi; l’importante è che dopo le prime sedute si verifichi una modificazione di attenuazione o anche di peggioramento dei sintomi (il pazienti non dovrà in tal caso scoraggiarsi): ambedue sono segnali di una risposta in corso da parte dell’organismo.

Quanto dura l’effetto di una terapia di Agopuntura
Molto dipende dalla patologia della quale il Paziente è portatore. Spesso affezioni croniche richiedono sedute di richiamo periodiche. In genere, dopo il periodo iniziale di attacco, con terapie bisettimanali o settimanali, si tende a distanziare le sedute, che si fanno mensili ed infine trimestrali. L’aspetto preventivo è molto importante nella Medicina cinese e le sedute di richiamo, effettuate ai cambiamenti di stagione, in genere, valgono a mantenere il paziente nelle migliori condizioni psicofisiche.

Dott.ssa Anna Maria Scorpiniti
Medico Chirurgo
Specialista in Gastroenterologia e Endoscopia Digestiva
Perfezionato in Agopuntura

4 Luglio 2016

L’incontinenza si cura! Bisogna saperlo per tornare a vivere, senza paure, senza vergogne, senza impedimenti. Politerapica lo fa da sempre e ora, col progetto Medicina Vicina, lo fa in modo ancora più dedicato. Noi ci occupiamo di

  • incontinenza e ritenzione, urinaria e fecale
  • problemi urologici, ginecologici e proctologici
  • dolore pelvico
  • prolassi

per uomini, donne e bambini, con percorsi di diagnosi e di terapia, seguiti in modo multidisciplinare intorno alla persona e ai suoi problemi.

Lo facciamo anche diffondendo informazione e sensibilizzazione intorno ad un problema per il quale sicuramente non si muore ma che altrettanto sicuramente uccide la vita, come dice qualcuno. Lo abbiamo fatto anche in occasione del 28 Giugno scorso, quando ricorreva l’XI Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza, partecipando a due trasmissioni radio-televisive:

  • 23 Giugno 2016 – ore 8,15
    a “Colazione con Radio Alta”, in diretta su Bergamo TV e Radio Alta
  • 25 Giugno 2016 – ore 20,30
    a “Insieme in Salute”, la trasmissione dell’Ordine dei Medici di Bergamo su 6laTV


 

Si stima che in Italia siano 5.000.000 (cinquemilioni!) le persone che soffrono di incontinenza. Il 60% di queste sono donne. Studi a livello europeo hanno calcolato che tra i 55 e i 65 anni di età, la percentuale di donne con questo disturbo raggiunga il 27%! Di incontinenza non si muore, è vero ma l’incontinenza distrugge la vita. Danni enormi a livello psicologico, fisico ed economico per il singolo individuo la sua famiglia, la cerchia di amici e per la comunità.

Eppure l’incontinenza si cura. Anzi! La terapia di elezione è quella riabilitativa, assolutamente conservativa. Molti non sanno né l’una né l’altra cosa. Molti si rassegnano ad una convivenza fatta di paure e di vergogna. Per molti, l’unica soluzione è l’utilizzo del pannolone.
Per informazioni e prenotazioni:
Segreteria Politerapica, Tel. 035.298468, info@politerapica.it,

 

4 Luglio 2016

E’ stata presentata in Senato da parlamentari di maggioranza e di opposizione una proposta di legge per la gestione dell’incontinenza. Composta di sei articoli, la proposta ha l’obiettivo di assicurare livelli appropriati di assistenza, cura e riabilitazione in tutta Italia attraverso “il miglioramento delle condizioni di vita fisiche e psichiche, il rispetto della dignità umana e il perseguimento di obiettivi di equità e di inclusione sociale”. Grande risultato che premia l’impegno di chi tanto ci ha creduto e ancor di più ci ha lavorato.

Si tratta di un evento epocale! L’incontinenza – di cui si stima soffrano 5.000.000 di persone in Italia, il 60% delle quali di sesso femminile – è un problema che si potrebbe definire, per assurdo, quasi “fisiologico”, in moltissimi casi. I muscoli pelvici perdono tono come i muscoli di qualsiasi altro distretto corporeo, a volte semplicemente per l’avanzare dell’età, a volte per lo stress cui sono sottoposti, a volte per condizioni ormonali. La gravidanza e la menopausa, nelle donne, sono avvenimenti tipici per l’insorgenza di questo disturbo: nel primo caso, i muscoli sono sottoposti a sovraccarico durante il periodo gestazionale e, nel secondo, le modificazioni ormonali conducono ad un’alterazione del tono. Se questo accadesse alle braccia, alle gambe, ai muscoli pettorali, non ci sembrerebbe strano ricorrere ad una palestra e seguire un programma di rinforzo. Quando accade ai muscoli pelvici… si fatica anche solo a parlarne.

Si cade nel cono d’ombra della vergogna, si pensa di essere gli unici, si teme che gli altri se ne accorgano e si cade in una spirale di comportamenti e di modi di vivere che minano, giorno dopo giorno, la vita stessa. Come dice qualcuno, infatti, di incontinenza non si muore ma l’incontinenza distrugge la vita. Si esce meno di casa, ci si muove tenendo conto dei bagni cui si deve ricorrere, si diminuiscono le frequentazioni, si cade in depressione, si diventa ansiosi, diventa un problema la relazione anche all’interno della famiglia, addirittura con il partner.

La soluzione non è e non può essere quella dei pannoloni o dei pannolini, profumati o meno! L’incontinenza si cura. E’ possibile farlo. E’ un dovere farlo. Anche perché si tratta di uno di quei problemi che, se non curati, rischiano di peggiorare e di produrre anche altre conseguenze, una tra tutte l’insorgenza di prolassi.

Per la prima volta, grazie alla FINCOPP – Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico e all’impegno profuso con straordinaria generosità dal suo Presidente, Francesco Diomede, un problema sottovalutato da molti e tenuto nascosto da chi ne soffre diventa oggetto di una proposta di legge, volta ad affrontarlo in modo strutturato e a gestirlo in modo corretto e… umano.

Grande risultato, questo, che premia gli sforzi di chi tanto ci ha creduto e ancor di più ci ha lavorato. Un risultato però che non rappresenta un punto di arrivo ma uno stimolo per proseguire in un percorso tanto difficile quanto doveroso.

In allegato, copia della proposta di legge e degli articoli di stampa dedicati alla notizia.

Senato della Repubblica – Proposta di legge incontinenti

28.6.2016 – Corsera. Proposta di legge incontinenza

23.6.2016 – Clicmedicina. Proposta di legge incontinenza

19 Giugno 2016

Anche l’Ecocardiogramma (o Cardio Ecocolordoppler) è da oggi disponibile in Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina.

Si arricchisce così il ventaglio di prestazioni cardiologiche eseguite presso la nostra struttura dal Dott. Nicola Cuocina, esperto specialista di Cardiologia, che collabora al progetto Medicina Vicina per effetto di una convenzione tra Politerapica e l’ASST Papa Giovanni XXIII:

  • Visita specialistica cardiologica con ECG (elettrocardiogramma))
  • Ecocardiogramma (o Cardio Ecocolordoppler)
  • Visita specialistica cardiologica con ECG e Ecocardiogramma

L’Ecocardiogramma (o Cardio Ecocolordoppler) è l’esame che permette di visualizzare le immagini del cuore per avere elementi che aiutino a capire se la struttura e la funzionalità del muscolo cardiaco sono normali o se, invece, c’è qualche problema. E’ basato sugli ultrasuoni, tecnica assolutamente innocua che può essere applicata a qualunque persona – anche nelle donne in gravidanza – e ripetuta molte volte.

Il Dott. Nicola Cuocina si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1984 e si è specializzato in Cardiologia nel 1990. E’ dirigente medico nell’Unità di Cardiologia dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Dal 2003 è membro della Commissione medica di verifica provinciale di Bergamo in qualità di medico specialista. Dal 2014 collabora con Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina, eseguendo prestazioni visite specialistiche e attività diagnostiche cardiologiche e assicurando la sua disponibilità alle attività di informazione e divulgazione sulla salute che la nostra struttura mette a disposizione del territorio.

Medicina Vicina è il progetto di Politerapica che mette a disposizione di chiunque

  • visite specialistiche
  • con primari ospedalieri e specialisti di grande competenza
  • senza liste di attesa
  • al costo di 60€

oltre a diverse prestazioni specialistiche a condizioni particolarmente accessibili.

Per informazioni e prenotazioni:
035.298468
info@politerapica.it

Per seguire le attività di Politerapica, si può visitare
www.politerapica.it
www.facebook.com/politerapica/