fbpx

28 Ottobre 2015

Aumenta l’età media, aumentano gli strumenti a disposizione della scienza, aumentano i cosiddetti “stati vegetativi”.
Sembra un sillogismo. Un drammatico sillogismo!
Dice però Fabio Cavallari, giornalista e scrittore, “gli stati vegetativi non esistono”.

Tema grosso, tema attuale, tema sempre più presente nella vita di oggi, nel mondo occidentale.
Tema al quale, la Diocesi di Bergamo dedica un convegno rivolto alle professioni sanitarie
con un’impronta laica, con un approccio scientifico, con un’attenzione umana:

Persone per sempre
Viaggio nello stato vegetativo

31 ottobre 2015 – dalle ore 8.15 alle ore 14.00
Carisma, Via Gleno, 49 – Bergamo

Accesso gratuito fino ad esaurimento posti, agenda incalzante, approccio multidisciplinare, coinvolgimento di tutte le strutture della bergamasca impegnate nell’assistenza Direzione Scientifica affidata ad un professionista noto a Politerapica per la sua straordinaria umanità, coniugata con una competenza professionale invidiabile: il Dott. Giovanni Battista Guizzetti, Responsabile Reparto Stati Vegetativi del Centro “Don Orione” di Bergamo.

Motivi validi per partecipare ad un evento ricco sul piano scientifico ma non “sterilizzato” sul piano scientifico, dove medicina, scienza e umanità sono costrette a incontrarsi, confrontarsi e percorrere insieme un tratto di strada impegnato e complesso. Chiunque voglia parteciparvi non sprecherà il suo tempo!

 

Locandina del convegno

28 Ottobre 2015

Ottocento in concerto – Omaggio a De André
“L’AMORE SECONDO DE ANDRE’… fino alle Ande!”

Venerdì 30 Ottobre, ore 21 – Cineteatro di Zanica
Ingresso 10€ – Incasso devoluto all’Ospedale di Chacas in Perù

Quando si dice unire l’utile al dilettevole: il piacere di assistere ad un concerto, tenuto dagli “Ottocento”, celebre gruppo/cover di Fabrizio De Andrè e l’utilità di contribuire al sostegno dell’Ospedale di Chacas, nelle Ande Peruviane. Questo significa partecipare all’evento che si terrà il 30 Ottobre prossimo, alle ore 21, presso il Cineteatro di Zanica.

La storia inizia da lontano ma le sue radici sono tutte qui, nel nostro territorio. In provincia di Bergamo ha sede l’Associazione Hospital Mama Ashu Onlus, nata nel 2012 allo scopo di assistere, finanziare e sostenere un ospedale in Perù, a Chacas, fondato da un Salesiano, a scopo “missionario”, per rispondere a forti bisogni di assistenza sanitaria in un’area poverissima delle Ande. L’Associazione è presieduta da uno degli specialisti di Medicina Vicina, il Dott. Marco Bianchi, chirurgo, che ogni anno trascorre gratuitamente dei periodi presso l’ospedale per svolgervi attività professionale. Quest’anno è stato lì 4 mesi (e, come sempre, si è portato con sé la moglie, anch’essa impegnata in volontariato e i tre bimbetti che lì hanno frequentato la scuola locale) e ha realizzato che l’opera di volontariato sua e colleghi non è più sufficiente: l’acquisto di materiali e attrezzature diventa sempre più oneroso e i fondi sono ora più che mai necessari. Da qui il concerto del 30 Ottobre, organizzato dall’associazione con la cortese disponibilità del gruppo Ottocento: gli incassi saranno devoluti all’ospedale.

Una storia simpatica e seria allo stesso tempo, con ingredienti un po’ di altri tempi ma del tutto attuale: un ospedale missionario nelle Ande peruviane, sostenuto da un’associazione bergamasca, il cui presidente è un medico bergamasco che lavora in una clinica bergamasca, la clinica Palazzolo di Bergamo, e collabora con un centro di medicina attenta al territorio. Di più: il suo presidente vi svolge – insieme ad altri – attività professionale concreta ed è testimone di una realtà particolare, di un’esperienza di vita – la sua e della sua famiglia – umana e professionale di un certo spessore.

Nel corso del concerto, il Dott. Bianchi racconterà – brevemente! – un po’ di tutto questo. Altro lo si può leggere nel bell’articolo che l’Eci di Bergamo, questa mattina, ha dedicato alla notizia con un articolo dal titolo evocativo: Musica di solidarietà per un ospedale in Perù.

 

Eco di Bergamo – 28.10.2015 – pag. 50 – Musica di solidarietà per un ospedale in Perù

L'Amore secondo De André... fino alle Ande - Locandina concerto

 

1 Ottobre 2015

Continuano gli incontri pubblici sulla salute, organizzati da Renza Fumer, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Brusaporto, con la collaborazione di Medicina Vicina, il progetto di Politerapica per una medicina più vicina alle persone.  Ciclo primaverile e ciclo autunnale si susseguono ormai da un paio d’anni. E’ ora la volta di

MENO MALE
Incontri per chi si vuole bene
Brusaporto, Autunno 2015

 

  • Mercoledì 28 Ottobre – ore 20,30
    Vene e arterie: la rete della vita
    Miriam Fumagalli, Specialista in Chirurgia Vascolare
  • Mercoledì 25 Novembre – ore 20,30
    Digestione: un lungo percorso!
    Andrea Balducci, Specialista in Gastroenterologia

Come sempre, gli incontri seguiranno lo schema

– Saluti dell’Assessore
– Presentazione del tema
– Discussione con lo specialista: domande e risposte, approfondimenti.

Gli incontri si tengono presso il Centro Culturale di via Tognoli.

Medicina Vicina è il progetto di Politerapica che prevede

  • visite specialistiche
    • con primari ospedalieri e specialisti
    • senza lista di attesa
    • al costo di 60 Euro
  • persona valutata nella sua interezza
    • non la malattia ma la persona
    • al centro dell’attenzione e delle valutazioni dei diversi specialisti e terapisti
    • perché la salute non è solo assenza di malattia ma stato di completo benessere
  • vicinanza al territorio
    • informazione
    • divulgazione
    • prevenzione

Medicina Vicina, l’altra idea di Salute di Politerapica.

1 Giugno 2015

Politerapica SaveTheDateConvegnoAcufeni

 

Relatori di prestigio (in allegato il loro profilo) insieme a Istituzioni e Associazioni
per un un’Agenda necessariamente multidisciplinare:

  • 8.30 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI
  • 9.00 APERTURA LAVORI – PERCHE’ SIAMO QUI
    Pasquale Intini, Politerapica – Terapie della Salute, Bergamo
  • 9.10 SALUTO DELLE ISTITUZIONI
    Mara Azzi, Direttore Generale ASL di Bergamo
    Emilio Pozzi, Presidente Ordine dei Medici di Bergamo
  • 9.30 INTRODUZIONE AL PROBLEMA: TANTO RUMORE PER NIENTE? I NUMERI
    Alfio Amato, Segr. Naz. SIAPAV – Soc. Italiana di Angiologia e Patologia Vascolare
    Nadia Gaggioli, Presidente AMMI Onlus- Associazione Nazionale Malati Meniere Insieme
  • 10.00 ESPERIENZE DI VITA VISSUTA
    Storie di pazienti
  • 10.20 EZIOPATOGENESI E FISIOPATOLOGIA DELL’ACUFENE: COSA NE SAPPIAMO, DAVVERO POCO O NULLA?
    Stefania Barozzi, Audiologia Università degli Studi di Milano
  • 10.40 UNO SBARRAMENTO NEL PERCORSO DEL SANGUE: CONSEGUENZE EMODINAMICHE DELLA CCSVI SUL DRENAGGIO DELL’ ORECCHIO INTERNO. APPLICAZIONE SU CASI CLINICI DI UN MODELLO CIRCOLATORIO VALIDATO.
    Paolo Zamboni, Direttore Centro Malattie Vascolari dell’Università di Ferrara
  • 11.00 IL LABIRINTO DEL MINOTAURO, ABBIAMO UN FILO DI ARIANNA TRA LE MANI? POSSIBILITÀ TERAPEUTICHE E PROSPETTIVE: UN APPROCCIO INTEGRATO
    Roberto Teggi, Otorinolaringoiatria, Ospedale S. Raffaele, Milano
  • 11.20 ANCORA PIÙ SU: LA PSICHE
    Daniela Caldirola, Istituto di Eccellenza per la Psicopatologia dell’Acufene e della Vertigine, Como
  • 11.40 IL BISOGNO DI NON SENTIRSI SOLI
    Ottorino Savani, Presidente A.I.T – Associazione Italiana Tinnitus Acufene
  • 12.00 Tavola Rotonda
    Tutti
  • 12.30 CONCLUSIONE LAVORI

SEGRETERIA SCIENTIFICA E MODERAZIONE DEI LAVORI
Gabriele Alari, Dipartimento di Angiologia, Casa di Cura Palazzolo – Bergamo

Il convegno è rivolto a

  • Medici di Medicina Generale
  • Medici specialisti di Otorinolaringoiatria, Chirurgia Vascolare, Neurologia
  • Psicologi

ma anche ai molti che soffrono di questo insidioso disturbo, ai loro familiari e a coloro che ne condividono la sofferenza.

 

Convegno – Acufene. Il rumore nel silenzio. – Profilo relatori – 15.6.1

 

1 Giugno 2015

E’, questo, il terzo anno che la Croce Rossa Italiana di Scanzorosciate organizza la Giornata della vita sana e sicura nel comune, un’iniziativa volta a mettere a disposizione della popolazione alcuni servizi di screening e di informazione per sensibilizzare i cittadini sul tema della salute.

E’, questo, il terzo anno in cui Politerapica è invitata a partecipare: lo abbiamo fatto la prima volta mettendo a disposizione le nostre competenze per uno screening gratuito della scoliosi e lo abbiamo fatto il secondo anno ripetendo lo stesso intervento, allargato alla disponibilità di Psicomotricisti per fornire indicazioni sullo sviluppo del bambino.

Lo facciamo anche quest’anno, tenendo un incontro con i genitori sul tema del rapporto dei bambini con i videogiochi. Un incontro che sarà tenuto dalla nostra bravissima Valeria Ghertani – Psicoterapeuta dell’età evolutiva.

Si tratta di un’attività che Politerapica svolge con entusiasmo. Incontra, infatti, due dei princìpi sui quali si fonda il suo approccio di Medicina Vicina: presenza sul territorio per informare e sensibilizzare e sinergia con le realtà che vi operano.

La C.R.I. di Scanzorosciate ha preparato una brochure dell’evento, in uno stile, come sempre, piuttosto affollato e semplice, probabilmente scelto per dare un senso ancora più evidente dell’anima popolare dell’evento.  La trovate in allegato:

 

150519-Pieghevole-FRONTE

150519-Pieghevole-RETRO

 

 

 

 

 

 

 

1 Giugno 2015

Rieducazione perineale nel dolore e nei disturbi minzionali.

A Ranica, il 13 e 14 giugno 2015, si terrà “Desire to Run”, progetto dedicato ad una malattia rara prevalentemente di “genere” femminile, la Cistite Interstiziale. Gli obiettivi definiti dai promotori sono:

  • promuovere, attraverso iniziative socio-culturali e di ricerca scientifica, la conoscenza della patologia e le possibilità terapeutiche
  • somministrare cure di qualità ed appropriatezza, migliorando i PDTA Regionali
  • svolgere attività assistenziale in modo competitivo, puntando sull’eccellenza delle cure erogate e sulla costante ricerca, coadiuvati da partner internazionali.
  • stimolare l’innovazione tecnologica e formativa promuovendo cambiamenti e potenziare l’approccio multidisciplinare
  • diffondere nella popolazione il concetto di “autocura domiciliare” e quindi di indipendenza nei confronti della malattia.

L’iniziativa si articola su diverse attività:

  • ESPOSIZIONE FOTOGRAFICA E DIDATTICO-SCIENTIFICA
    di divulgazione della patologia intesa come evento territoriale per il quale è stato richiesto il logo EXPO come progetto per le donne, dedicato ad attività che portino al miglioramento della qualità di vita della donna. (giugno 13 – 14/2015)
    Titolo: “ PRINCIPESSE, MADONNE, SEDUTTRICI E BADESSE: DONNE. RISORSE EMOTIVE PER IL NOSTRO DOMANI”.
    L’esposizione ha lo scopo di promuovere, attraverso una sequenza fotografica con donne protagoniste, un percorso emozionale e sensoriale che evochi le potenzialità delle donne attraverso il loro “essere” nel mondo.
    Il tutto mettendo in risalto la bellezza, la sensibilità e la determinazione della donna in un insieme di innocenza, passione, sensualità, dedizione, saggezza ed intelligenza. La donna come “Universo” che crea, nutre, cresce, cura e tramanda. Passato e futuro attraverso vicende di genere. Ed ecco che anche la “malattia di genere”, rara nella sua essenza, fa parte della vita delle donne: che non si sono arrese ma con un progetto creato a misura hanno perfezionato un modello sanitario gestionale in grado di dare loro benessere con utilizzo oculato delle risorse. Il “Raro” che si può curare e proporre come modello da migliorare.
    Le Immagini presentate, a cura della Dott.ssa Monica Sommariva, provengono da affreschi di Chiese gotico-romaniche italiane ed europee.
  • 13/06/2015 – 17,30
    serata inaugurale con saluto delle Autorità e Concerto presso il Parco Comunale di Villa Camozzi a Ranica (Bergamo), tenuto dal musicista falconiere Giovanni Granati con dimostrazione dell’arte della falconeria, intesa come addestramento non a scopo di caccia ma didattico, sulle varie specie di rapaci che possono lavorare con lupi cecoslovacchi addestrati. Anche qui il tema del “Raro”: è l’unico falconiere a proporre il rapporto uomo, lupi e rapaci insiemi nell’addestramento per compagnia e per attività mediche di riabilitazione psicofisica. Seguirà una cena presso il Centro Culturale Roberto Gritti di Ranica (Bg) con prodotti di nicchia locali declinati in modo da ottenere piatti gluten-free ricercati ma ideali per qualsiasi intolleranza alimentare.
    La cena si inquadra nella tematica Expo di elaborazione di una tavola multisensoriale ideale per una sana alimentazione. Sempre nel Centro Culturale saranno in mostra le Immagini in una delle sale adibite allo scopo per tutta la durata dell’evento da visionare con ingresso libero: i cinque sensi in libertà. Il commento alle immagini presentate è a cura del Prof. Tarcisio Riva.
  • 14/06/2015 – 10,00
    Il Pianeta si Racconta.
    Cibo, Salute e Territorio. Come vivere secondo natura: consigli di gusto.
    Cibo ,Salute e Psiche. Una questione di testa.
    Dott.ssa Monica Sommariva e Dott.ssa Sonia Morani.
    Urologo e psicologo a confronto. Divisione di Urologia – Magenta (Mi),Azienda Ospedaliera di Legnano
  • 14/06/2015 – 11.00
    La salute nel parco: Terapie olistiche per l’integrità del piano perineale.
    Dimostrazioni dedicate alla rieducazione perineale nel dolore e nei disturbi minzionali.
    Politerapica – Terapie della Salute
  • 14/06/2015 – 12.00
    Piatto Italia
  • 14/06/2015 – 14,30
    Spettacolo a cura del gruppo ART’E’ DONNA .
    Presentazione a due voci di una mini storia dell’arte al femminile dal titolo “Arte femminile: il gusto di essere donna” curato dalla dott.ssa Elena Di Caro e della Dottoressa Donatella Angiolini.
  • 14/06/2015 – 15.00
    Relazione Scientifica di Introduzione all’Evento: Universo Donna e Malattia Rara. Dal disagio al benessere con autostima e controllo.
    Dott.ssa Monica Sommariva – Dirigente Medico-Divisione di Urologia – Magenta (MI)
  • 14/06/2015 – 15,20
    Relazione scientifica: Donna e patologie del basso tratto urinario: prevenzione, comportamento e nutrizione.
    Prof. Sandro Sandri – Direttore Divisione Urologia – Magenta (Mi)
  • 14/06/2015 – 15,40
    Relazione scientifica: Donne e malattie reumatiche.
    Dott.ssa Magda Scarpellini – Direttore Divisione Reumatologia – Magenta (Mi)
  • 14/06/2015 – 16.00
    Relazione scientifica: Nuovi approcci nel trattamento delle cistiti. Il microbiota intestinale e la salute femminile
    Dott. Renzo Colombo – Dirigente Medico, Università Vita e Salute, Ospedale S. Raffaele-Milano
  • 14/06/2015 – 16.30
    Relazione Scientifica: Donna, sessualità e dolore nella Cistite Interstiziale
    Dott. Oreste Risi – Dirigente Medico, Unità Semplice Andrologia, Azienda Ospedaliera di Treviglio (Bg)
    Dott.Paolo Bonetti – Psicosessuologo, Azienda Ospedaliera di Treviglio (Bg)
    DISCUSSION
  • 14/06/2015 – 16.30
    DEGUSTAZIONE DI PRODOTTI ALIMENTARI E VINI
  • 14/06/2015 – 19.00
    Chiusura dei lavori

L’evento è organizzato da un gruppo di esperti nella patologia: medici, ostetriche, fisioterapiste, infermieri.
Patrocini: ASL Bergamo, ASL Treviglio, Comune di Ranica, ASL Legnano, Regione ed Expo.

19 Aprile 2015

Convegno “pPROM: quale management?” – Alzano Lombardo – BG, Auditorium Caduti di Nassiriya – Sabato 9 Maggio 2015

La AOGOI Lombardia non si ferma e continua nel programma formativo rivolto alle professioni sanitarie impegnate nella ginecologia e nell’ostetricia, con particolare riferimento a quell’evento essenziale che è la nascita. Un grosso impegno, quello dell’Associazione e del suo Segretario, Claudio Crescini, un’opportunità importante, quella offerta: la possibilità di approfondire temi essenziali, con relatori qualificati, messa gratuitamente a disposizione dei professionisti.

Di pPROM e del suo management si discute questa volta, in un evento realizzato da AOGOI con l’Azienda Ospedaliera Treviglio e l’Azienda Ospedaliera Bolognini Seriate, affidato alla segreteria scientifica di Denise Rinaldo e di Silvia Von Wunster e che prevede un programma dei lavori intenso e con approccio multidisciplinare.

La pPROM rappresenta circa un terzo dei casi di prematurità. Complica l’1-2% di tutte le gravidanze, ma è causa almeno del 10% di tutte le morti perinatali. L’incidenza in epoche gestazionali molto precoci, è intorno allo 0.6-0.7 % delle gravidanze. Rappresenta pertanto un ambito di patologia ostetrica in cui è necessario fare chiarezza e proporre, per quanto possibile, comportamenti clinici uniformi e validati dalle più importanti Linee Guida Internazionali. Si distinguono tre categorie di pPROM…“.

Delle tre categorie di pPROM, dell’approccio terapeutico e assistenziale, dell’opinione del neonatologo relativamente ad ognuno di essi si discuterà nel corso dell’intera mattinata che si prevede ricca di contenuti e con forti “take home messages”.

Tra i relatori, anche professionisti da fuori provincia

  • Debora Balestrieri, Borgo Trento
  • Irene Cetin, Milano
  • Claudio Crescini, Treviglio (BG)
  • Luana Danti, Brescia
  • Patrizia D’Oria, Alzano Lombardo (BG)
  • Elisa Fabbri, Milano
  • Vera Gerosa, Brescia
  • Fabio Mosca, Milano
  • Maria Pia Pisoni, Milano

 

In allegato, brochure

16 Marzo 2015

Ranica, Casa di Spiritualità delle Suore Sacramentine, Via Gamba 14
Sabato 21 Marzo, ore 14,30 – 17,00

Proposto dalla Commissione Salute della Diocesi di Bergamo come momento prezioso di incontro e condivisione per tutti coloro che operano nei vari ambiti sanitari. Un momento “di stacco” per “ricaricarsi” alla luce della Parola e per prepararsi alla Pasqua.

Per motivi organizzativi è gradita l’iscrizione.

Per informazioni e iscrizioni:
Ufficio Salute della Diocesi
ufficiosalute@curia.bergamo.it

 

Scarica il pdf 

 

 

 

 

 

 

In occasione della Giornata Mondiale del Malato, l’Ufficio Pastorale della Salute della Diocesi di Bergamo propone un Convegno su un tema particolarmente delicato: i Sacramenti del Malato.

I sacramenti – dice Don Michelangelo Finazzi, Direttore dell’Ufficio per la Pastorale della Salute – ci dicono la forza e la tenerezza con cui Dio vuole starci vicino e sostenerci con la sua grazia in ogni momento della nostra vita. In particolare nel tempo della sofferenza l’Eucaristia e la Santa Unzione possono essere una grande opportunità per la cura e la salvezza del malato”.

Il convegno “Verrò e lo curerò” si terrà Sabato 7 Febbraio 2015 dalle ore 9.30 alle ore 12.00 presso l’Auditorium della Casa del Giovane, Via. M. Gavazzeni 13 – Bergamo, con ingresso libero e gratuito.

Interverranno:

  • Mons. Francesco Beschi
    Vescovo di Bergamo
  • Don Marco Milesi
    Direttore Ufficio Assistenza Clero
  • Don Doriamo Locatelli
    Direttore Ufficio Liturgico
  • Don Michelangelo Finazzi
    Direttore Ufficio Pastorale della Salute

L’argomento – prosegue Don Michelangelo – è particolarmente legato al ministero dei sacerdoti e dei cappellani, ma di fondamentale importanza anche per i laici e i religiosi che lavorano con loro, specialmente se ministri della Comunione, oltre che per tutti gli operatori sanitari e i volontari che ogni giorno incontrano il mondo della sofferenza, e per ciascun credente”.

Altri due momenti di approfondimento sul tema dell’Eucaristia e della Santa Unzione degli Infermi sono in programma a breve

  • Sabato 21 Febbraio
    Partecipa Don Manuel Belli
    Docente di Teologia Sacramentaria
  • Sabato 7 Marzo
    Partecipa Don Maurizio Funazzi
    Responsabile Pastorale della Salute Regione Lombardia

ambedue presso la Sala Nembrini della Casa del Giovane, alle ore 9,30.

 

Per informazioni:
Ufficio Pastorale della Salute
Tel. 035.278206
ufficiosalute@curia.bergamo.it

16 Marzo 2015

Convegno/Tavola rotonda

Ormoni in attesa.
La tiroide in gravidanza è importante per mamma e bambino
__________________

Sintesi dei lavori

E’ stato un lavoro impegnativo, ricco di contenuti, con forte attenzione da parte da parte dei media e delle Autorità Sanitarie della provincia. Entusiasti i commenti delle persone presenti. Decisa e di valore la partecipazione della Dott.ssa Mara Azzi, Direttore Generale della ASL di Bergamo e quella di Emilio Pozzi, Presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Bergamo.

Cliccare per scaricare la sintesi dei lavori

19 Febbraio 2015

Bergamo, Centro Congressi Giovanni XXIII
Sabato 7 Marzo 2015

L’incidenza del parto pretermine nei Paesi occidentali non si è ridotta negli ultimi anni mentre è diminuita la mortalità neonatale ed è aumentato il tasso di conseguenze a breve e lungo termine. In particolare è aumentata la disabilità nei neonati sopravvissuti.

Lo scopo del convegno è di approfondire le conoscenze scientifiche relative a questo complesso problema clinico e di uniformare l’approccio diagnostico, le scelte terapeutiche e la gestione di questa condizione.

La Segreteria Scientifica è affidata a

  • Dott. Claudio Crescini
    Segretario Regionale AOGOI Lombardia
    Direttore U.O. Ostetricia e Ginecologia
    A.O. Treviglio – Caravaggio
  • Dott.ssa Silvia Von Wunster
    Direttore U.O. Ostetricia e Ginecologia
    Ospedale Alzano Lombardo
  • Dott.ssa Luana Danti
    Responsabile ambulatorio parto pretermine
    A.O. Spedali Civili – Brescia

I lavori sono destinati a Medici Chirurghi, specializzati in Ostetricia e Ginecologia e a Ostetriche/i. L’iscrizione è gratuita, attraverso il sito www.conferencecenter.it/Pri/Hom.asp. L’assegnazione dei 4 crediti ECM è vincolata alla presenza per tutta la durata dell’evento.

Il convegno si tiene con il patrocinio di

  • AOGOI
  • O. Treviglio
  • O. Bolognini di Seriate
  • Regione Lombardia – Sistema sanitario

Scarica il pdf