fbpx

Tag: Fattori di rischio

28 Agosto 2022
Il fumo prima causa di cancro ai polmoni

Il vizio del fumo resta la prima causa di cancro ai polmoni. A questa conclusione è giunto uno studio internazionale pubblicato dalla prestigiosa rivista Lancet, cui hanno partecipato oltre 1.000 ricercatori in tutto il Mondo.  Lo scrive l’Eco di Bergamo nella sua Pagina della Salute di Domenica 28.8.2022.

Qui l’articolo completo: L’Eco di Bergamo – 28.08.2022 – Fumo, prima causa cancro polmoni – Def

I fattori di rischio del cancro

Il cancro è la seconda causa di morte nel pianeta e l’esposizione ai fattori di rischio gioca un ruolo importante nella biologia e nell’impatto di molti tipi di tumori“, scrivono i ricercatori. “È fondamentale – continuano – comprendere il contributo relativo dei fattori di rischio modificabili al carico complessivo del cancro per orientare gli sforzi per contrastare la malattia sia a livello locale sia globale“.

Fumo, alcol, peso eccessivo e altri fattori di rischio noti sono stati responsabili di quasi la metà dei decessi per cancro nel mondo nel 2019. Per la precisione, parliamo del 44,4% di tutti i decessi per tumore, pari a 4,45 milioni di morti. Non solo: sono stati giudicatianche responsabili della perdita di 105 milioni di anni di vita in salute. Siamo quindi di fronte ad elementi che non possono essere sottovalutati.

Il fumo prima causa di cancro ai polmoni

Il singolo fattore di rischio con un maggiore impatto in ambo i sessi è il fumo. Questo è responsabile del 33,9% dei decessi nei maschi e del 10,7% nelle donne. Non solo per cancro al polmone, posto che sono diversi i tumori per i quali il fumo è un forte fattore di rischio. Sul cancro al polmone, peraltro, l’effetto negativo di questo vizio è ben maggiore.

Gli altri principali fattori di rischio, nei maschi, sono l’alcol, l’alimentazione scorretta e l’inquinamento ambientale, responsabili rispettivamente del 7,4%, il 5,9% e il 4,4% dei decessi. Nelle donne, invece, il sesso non sicuro (8,2% dei decessi), l’alimentazione scorretta (5,1%) e l’alto indice di massa corporea (4,7%).

Come si può osservare, siamo di fronte a condizioni che potrebbero essere modificate con l’adozione di stili di vita corretti. Detto in altri termini, stiamo parlando di fattori di rischio sui quali ognuno di noi può intervenire in modo efficace.

Tra i tumori maggiormente influenzati dai fattori di rischio al primo posto c’è il cancro del polmone, seguito da colon, esofago e stomaco nei maschi e cervice uterina, colon e seno nelle donne.

4 Settembre 2018

L’Eco di Bergamo riporta un importante lavoro svolto da ATS Bergamo.

Politerapica – Medicina Vicina, con i suoi Specialisti, organizza ogni anno, insieme alle Amministrazioni Comunali, incontri pubblici per parlare di Salute e promuovere, così, comportamenti sani e orientati al benessere. Perché se prevenire è meglio che curare, per prevenire è necessario conoscere.

Molti incontri, in molti Comuni, con tante persone e, ogni volta, si torna sempre lì: i fattori di rischio! I fattori di rischio per malattie gravi come il Diabete, il Tumore o le Patologie Cardiocircolatorie ma anche quelli per malattie che non mettono a repentaglio la vita ma la possono rovinare pesantemente come il Mal di Schiena e le Patologie a carico dell’Apparato muscolo-scheletrico, dell’Apparato digerente e di altri importanti distretti dell’organismo.

Ai fattori di rischio che rientrano nel nostro controllo – fumo, sedentarietà e peso – l’Eco di Bergamo dedica un articolo interessante, nel quale presenta un lavoro articolato di ATS Bergamo.

Lo vogliamo condividere.