A Bergamo, l’infermiere di comunità
in dieci quartieri: un nuovo inizio.

0 28 Marzo 2019
Rispetto ad un’età media in continua crescita, si fanno scelte di sostegno e di supporto, insieme ad altre che tendono a mettere a frutto lo straordinario potenziale dei meno giovani a favore dela comunità. Questa è la volta di Bergamo con una bellissima iniziativa: l’Infermiere di Comunità con il compito di assicurare una maggiore tutela della salute intesa come “stare bene” attraverso un miglior coordinamento e una maggiore collaborazione tra le risorse formali ed informali del territorio. L’Infermiere di Comunità è chiamato a rispondere ai bisogni socio-sanitari e sanitari delle persone anziane e fragili. Tra i suoi compiti vi sono quelli di

  • riconoscere precocemente gli stati di fragilità prima che insorgano stati irreversibili di disabilità;
  • migliorare l’accesso delle persone anziane ai servizi sanitari, con integrazione dei servizi assistenziali, sociali ed ospedalieri (si tratta non solo di offrire prestazioni sanitarie ma lavorare anche sulla comunità, rispondendo ai bisogni in modo globale ed in sinergia con quanto già attivo);
  • fornire supporto all’utente ed ai caregivers sia sul piano di ri-orientamento rispetto alla rete dei servizi, che sul piano informativo;
  • sostenere la domiciliarità: ov