fbpx

Tag: Riabilitazione pavimento pelvico

29 Agosto 2021
Per questo Politerapica è al suo posto

Per questo Politerapica è al suo posto, c’è stata e continua ad esserci.

Nel pieno della pandemia, eravamo qui. Anche nei due mesi in cui siamo stati costretti a chiudere. Non abbiamo mai cessato di informare e sensibilizzare le persone sulla propia salute. Abbiamo continuato a fornire strumenti di attenzione. Non abbiamo mai smesso di spiegare l’importanza della prevezione.

Appena possibile, abbiamo riavviato tutte le nostre attività. Di più: ne abbiamo avviate di nuove. Abbiamo anche organizzato e gestito attività di screening per la prevenzione e la diagnosi precoce insieme ad associazioni di pazienti. Lo abbiamo fatto con LILT Bergamo e con Insieme con il Sole dentro. Con Fincopp Lombardia e con A.I.Stom.

Lo abbiamo fatto nonostante le molte critiche: “c’è il Covid!”, “c’è la pandemia!”, “ci sono altre priorità!”, ci dicevano. Noi abbiamo pensato che infarto, melanoma, cancro della prostata o del colon-retto, patologie vascolari (per fare degli esempi) non si fermassero a dare la precedenza al Covid. Continuassero a colpire. Come prima.

I fatti, purtroppo, ci stanno dando ragione. Lo scriveva anche il Dott. Fernando Scudiero, cardiologo interventista. Lo scrive oggi l’Eco di Bergamo. I numeri parlano.

Qui si può scaricare l’articolo: L’Eco di Bergamo – 29.8.2021 – Aumentate morti non covid. Articolo

Non si muore di solo Covid durante la pandemia

La pandemia da Covid-19 è stata e rimane una grande tragedia. E’ necessario affrontarla con determinazione. Politerapica, nel suo piccolo, lo ha fatto. Da subito ha messo a disposizione della popolazione la possibilità di eseguire esami sierologici e tamponi per la diagnosi di questa terribile malattia.

Le altre patologie intanto, però, non hanno smesso di colpire. Non solo: a causa della pandemia hanno prodotto effetti molto più gravi. La necessità di affrontare il Covid ha obbligato a distogliere risorse dalla lotta alle altre malattie. Sono dimunite le attività di screening. Sono diminuite quelle ambulatoriali. Si è ridotta la possibilità di fare diagnosi precoci. Pure quella di fare terapie ospedaliere.

Riferisce l’Eco di Bergamo che secondo il rapporto Salutequità ci sono stati 1,3 milioni di ricoveri in meno rispetto al 2019 (-17%). Di questi, circa 620.000 sono quelli chirurgici saltati. A essere cancellati, oltre ai ricoveri programmati (747.011), ci sono anche quelli urgenti (554.123). I ricoveri di chirurgia oncologica hanno avuto una contrazione del 13%, quelli di radioterapia del 15% e di chemioterapia del 30%.

Già questi numeri forniscono un quadro chiaro della difficile situazione. Il giornale però prosegue e riferisce dei tagli sulle prestazioni diagnostiche. In confronto ai 12 mesi precedenti – scrive -, nel 2020 ci sono state 90 milioni di prestazioni di laboratorio in meno, -8 milioni di prestazioni di riabilitazione, -20 milioni di prestazioni di diagnostica.

Per questo Politerapica è al suo posto

Questa condizione ha provocato un aumento di morti per patologie non Covid. Una serie di concause ha reso difficili, se non impossibili, le attività di prevenzione e di diagnosi precoce. Oltre a quelle di cura e di presa in carico, come si è visto sopra. A questo si aggiungano le difficoltà di accesso al Pronto Soccorso. Spesso, anche la paura di recarsi al Pronto Soccorso.

Noi abbiamo ritenuto di esserci. Ci siamo stati con le nostre prestazioni medico-specialistiche. Abbiamo continuato a svolgere attività ambulatoriali di cardiologia: visite specialistiche ed esami dignostici: elettrocardiogrammi e ecocardiogrammi. Abbiamo continuato ad occuparci di dermatologia e melanoma. Anche con interventi di piccola chirurgia ambulatoriale per eseguire esami istologici rapidi.

Urologia e esami di uroflussometria oltre ad ecografie urologiche. Otorinolaringoiatria con esami di faringolaringoscopia. Chirurgia Generale e Proctologia. Ginecologia con tamponi vaginali, pap-test e ecografie.

Pediatria, Neonatologia e Chirurgia Pediatrica. Endocrinologia con ecografia della tiroide e Diabetologia. Chirurgia Vascolare e Angiologia con ecocolordoppler. Ortopedia e Fisiatria. Gastroenterologia, Medicina Interna e Geriatria. Dietologia e Nutrizione.

Senza contare gli Ambulatori Multidisciplinari. Quello per gli acufeni e quello per il melanoma. Quello di chirurgia pediatrica e quello per l’incontinenza. Non meno importante, ovviamente, quello di riabilitazione e recupero post Covid.

Ci siamo stati anche con le attività di riabilitazione. Riabilitazione neuromotoria e riabilitazione del pavimento pelvico.

Politerapica è al suo posto per questo. Perché pensa che sia suo dovere essere a disposizione dei cittadini e del territorio. Rappresentare per loro un punto di riferimento in tema di salute. Soprattutto ora: Nel Covid, oltre il Covid!

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale93.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 035.298468

 

3 Dicembre 2020
Dodici anni fa apriva Politerapica

Dodici anni fa apriva Politerapica – Terapie della Salute. Esattamente il 2 Novembre 2008. Iniziava una storia ricca di entusiasmo e professionalità a servizio della salute. Una storia che prosegue.

Un’estate di preparazione

Ci avevamo lavorato per tutta l’Estate. Da subito, avevamo chiaro che non avremmo voluto costituire un poliambulatorio e un centro di riabilitazione chiusi tra le loro mura. Ci eravamo dati una missione aziendale e degli indirizzi operativi precisi.

Politerapica sarebbe dovuta essere una struttura immersa nel territorio, tra i cittadini e aperta a realizzare sinergie e collaborazioni con chiunque. Da noi il paziente sarebbe dovuto essere considerato nella sua interezza di persona fatta di fisico e di emozioni. Lo avremmo messo al centro delle nostre attenzioni e delle nostre cure con un approccio fondato sull’accoglienza, l’accompagnamento e, ovviamente la multidisciplinarietà. Un’impostazione innovativa: una struttura privata che da subito affermava lal sua determinazione ad agire secondo principi di responsabilità sociale di impresa.

Da qui l’intensa attività per tutti i mesi estivi sul territorio. Incontri con Medici di Medicina Generale e con Assessori alle Politiche Sociali. Agli uni e agli altri volevamo presentare il nostro approccio e offrire la disponibilità a realizzare attività insieme, soprattutto a favore delle fasce più deboli di popolazione.

Preparazione anche struttrale

La sede, i suoi impianti e le sue attrezzature dovevano rispondere alle esigenze derivate dalla missione e dall’approccio. Era necessario che fosse sufficientemente ampia e strutturata in modo tale da permettere la realizzione delle tipologie di attività previste

  • visite specialistiche
  • sostegno psicologico
  • sedute di riabilitazione neuro-motoria
  • sedute di riabilitazione del pavimento pelvico
  • attività fisioterapiche di gruppo per bambini, ragazzi e adulti
  • sostegno a gravidanza e neonatalità
  • logopedia e psicomotricità
  • progetti speciali

Volevamo anche che rispondesse nel modo più adeguato alle specifiche della ASL per i Poliambulatori. Infine volevamo assicurare un ambiente idoneo e attrezzature allo stato dell’arte della tecnologia.

Due mesi convulsi

Settembre e Ottobre furono due mesi convulsi. Tra Luglio e Agosto, gli architetti che avevano assunto l’incarico di realizzare la struttura avevano definito il progetto, indetto la gara tra fornitori, scelto le imprese che ci avrebbero lavorato. Il primo Settembre sono partiti i lavori. Muratori, elelttricisti, idraulici, falegnami. C’era tutto da fare nello spazio vuoto che avevamo scelto di prendere in affitto in Via Nazionale 93.

Non solo le pareti divisori che dovevano comunque rispondere a criteri di insonorizzazione e che dovevano essere imbiancate con una banda di vernice lavabile in ogni ambiente. C’era l’impianto di ricambio dell’aria, quello di climatizzazione e quello elettrico con nodi equipotenziali in ogni locale con finestra. Gli impianti idraulici che prevedevano lavandini in ogni studio, bagni per il personale, per i pazienti e per i disabili, dovevano a loro volta essere rispondenti a rigorosi criteri tecnici come i rubinetti e gli scarichi con comando a pedale.

Le uscite di sicurezza dovevano essere assicurate ma allo stesso tempo dovevano prevedere la possibbilità di fuga di eventuali malviventi, in caso di incendio. La reception doveva avere certe dimensioni e ogni passaggio all’interno della sede doveva essere progettato in modo tale da assicurare il transito di carrozzine per disabili.

Tutto questo per una struttra composta da:

  • otto studi
    tutti ben più ampi del minimo previsto dalla specifiche ASL, posto che nella nostra idea c’era il fatto che il paziente sarebbe stato al centro del lavoro dei terapisti e degli specialisti
  • tre palestre
    una di quasi 100 mq e due pari alla metà di questa superficie
  • due spogliatoi per pazienti
    con doccia e lavandino, uno per uomini e uno per donne
  • bagni per pazienti
    uomini, donne e disabili con doccetta
  • bagni per il personale
  • spogliatoio per il personale
  • reception
  • spazio segreteria
  • locale amministrazione

Attrezzature al top

Per noi era chiaro: le attrezzature e gli apparecchi sarebbero dovuti essere al top. Avevamo cercato e scelto il meglio disponibile sul mercato. Volevamo assicurare la massima qualità in ogni caso. Se avessimo dovuto risparmiare, lo avremmo fatto sugli arredi ma non sulle apparecchiature.

Lettini regolabili in altezza e diversamente reclinabili, oltre che inclinabili, per permettere il miglior approccio durante le terapie riabilitative e i massaggi terapeutici. Apparecchiature di ultima generazione per laserterapia, tecarterapia, ultrasuoni, elettrostimolazioni, terapia termica, trazioni cervicali, lombari e zampali. Attrezzature per esercizi fisici con pesi e resistenze per i diversi distretti corporei, tapis roulant, pressa per arti inferiori. E poi tante altre cose che risulta impossibile elencare.

Senza dimenticare un altro aspetto legato alla sicurezza: l’impianto per chiedere l’intervento di soccorso in ogni studio, in caso di emergenza.

Entusiasmo, realtà, risultati

L’entusiasmo con cui siamo partiti non ci ha mai abbandonato anche se la realtà con cui ci siamo dovuti misurare è stata durissima. Una strada tutta in salita, piena di ostacoli molto più grandi di quelli che avevamo immaginato. Nel 2008, più o meno un mese prima della nostra apertura, aveva chiuso quella famosa banca americana, segnando l’inizio di una crisi economica che avrebbe messo in gincocchio l’intero Pianeta. Nel 2012 la grave acutizzazione, lo spread alle stelle come la disoccupazione e la povertà.

Abbiamo stretto i denti, convinti della bontà del nostro progetto. Abbiamo continuato ad investire su di noi e sulle nostre attività. Non ci siamo fermati: abbiamo portato sul territorio le nostre competenze, cercando di diffondere l’educazione alla salute consapevole e, con essa, la cultura della prevenzione.

Anno dopo anno, stagione dopo stagione, insieme a diverse Amministrazioni Comunali, abbiamo organizzato cicli di incontri pubblici per i cittadini. Lo abbiamo fatto anche con organizzazioni di altro tipo, associazioni, sindacati. Diversi i convegni rivolti alla cittadinanza per proporre in modo completo argomenti trattati poco o in modo inadeguato eppure così importanti:

  • ernia del disco
  • incontinenza
  • nascita
  • età prescolare e della scuola primaria
  • tumore della mammella
  • menopausa
  • tumore della prostata
  • acufeni
  • età anziana

ed altri ancora. Alcuni riusciti molto bene: hanno sollevato notevole attenzione. Altri, meno fortunati, non sono per questo rimasti meno importanti. A tutti hanno partecipato professionisti di spicco, autorità sanitarie e amministrative di primo livello, il mondo dell’università e della cultura. Iin molti di questi sono stati coinvolti specialisti di altre strutture.

Medicina Vicina

Il 2 Novembre 2014, l’annuncio del progetto Medicina Vicina – La nuova idea di salute: prestazioni medico/specialistiche, erogate da professionisti di alto livello, senza liste di attesa, a condizioni particolarmente accessibili.

E con Medicina Vicina, si sono intensificate le attività sul territorio e gli screening messi a disposizione della popolazione. Per tutto il 2015, ogni mese una branca specialistica seguita in modo particolare: articoli sui giornali, interventi televisivi, giornate di screening gratuito e prestazioni erogate a condizioni ancora più favorevoli.

Ultima nata, piccola tra giganti

Politerapica – Terapie della Salute è l’ultima nata nello scenario sanitario bergamasco e non ha mai perso di vista la sua dimensione contenuta. Con grande rispetto per i giganti della sanità già presenti sul territorio, si è proposta per la realizzazione di sinergie e collaborazioni volte a massimizzare i risultati per i cittadini.

Senza la pretesa di essere migliore di altri o di potere insegnare qualcosa a qualcuno, Politerapica si è concentrata sulla sua missione, fondata su alcuni punti chiave: eccellenza qualitativa, accoglienza e attenzione alla persona, presenza sul territorio.

Dodici anni fa apriva Politerapica – Terapie della Salute

Non è cambiato molto da quel giorno eppure sono successe tante cose. Lo spirito è rimasto lo stesso, l’approccio pure. Siamo aperti e continuiamo a proporre soluzioni e progetti per risponedere ai bisogni del territorio in tema di salute.

Da qualche anno ospitiamo e sosteniamo Fincopp Lombardia Odv, l’associazione che si occupa di pazienti incontinenti nelle nostra Regione. Lo scorso anno, abbiamo inaugurato l’ambulatorio per i disturbi urinari del basso intestino del bambino. Quest’anno, abbiamo inaugurato l’Ambulatorio Oncologia Dermatologica – Melanoma. Attualmente, siamo impegnati con LILT Bergamo Onlus nella gestione della campagna Percorso azzurro per la prevenzione e la diagnosi precoce del cancro della prostata, collaboriamo col Gruppo San Donato per l’erogazione di vaccini antinfluenzali ai dipendenti del Gruppo Banca Intesa, collaboriamo con Synlab per l’esecuzione di tamponi per il Covid-19.

Tutto questo, mentre

  • sono una trentina le specialità medico-chirurgiche per le quali eroghiamo visite specialistiche e attività diagnostiche
  • sono una quindicina i terapisti che si occupano di riabilitazione neuro-motoria e riabilitazione del pavimento pelvico
  • svolgiamo attività di medicina dei viaggi
  • eseguiamo interventi di piccola chirurgia ambulatoriale
  • rilasciamo certificazioni per l’idoneità all’attività sportiva non agonistica

e altro ancora.

Restiamo piccoli ma continuiamo ad essere attivi ed entusiasti.

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93
Per appuntamenti e informazioni: tel. 035.298468

26 Ottobre 2019

Questa è davvero bella!
Prosegue la campagna “Politerapica regala l’Eco di Bergamo”: abbonamento di sei mesi all’edizione digitale del giornale, riservato ai pazienti che eseguono cicli di riabilitazione presso di noi. Riabilitazione motoria o riabilitazione pelvica:

  • La riabilitazione motoria
    • cura molti disturbi: Lombalgia, Lombosciatalgia, Cervicalgia, Discopatia, Ernia del disco, Disturbi e patologie articolari, anche causati da incidenti; si occupa anche del recupero dopo interventi chirurgici
    • in Politerapica, viene eseguita in modo multiprofessionale da un team guidato dal fisioterapista che comprende il massaggiatore terapeutico e altri professionisti sanitari per l’esecuzione di fisioterapia, massoterapia e terapie fisiche: Laser, Ultrasuoni, Tecar, Ionoforesi, Elettroterapia
  • La riabilitazione del pavimento pelvico (o riabilitazione pelvi-perineale)
    • è rivolta a uomini e donne di qualsiasi età; cura problemi molto più diffusi di quanto si possa immaginare e che riguardano, in Italia, più di 5.000.000 di persone: Incontinenza, Ritenzione, Stipsi, Dissinergismo, Prolassi, Dispareunia, Dolore pelvico, Incontinenza pediatrica
    • in Politerapica, viene eseguita attraverso attività non invasive e molto efficaci, con apparecchiature dedicate e con trattamenti individuali condotti da due professionalità diverse.

Questa è davvero bella!
E’ bella al campagna di comunicazione che, nei prossimi 20 giorni, uscirà su l’Eco di Bergamo per raccontare l’iniziativa. Politerapica e l’Eco di Bergamo insieme, due mondi diversi – comunicazione e attività sanitaria – che si uniscono con un unico obiettivo, quello dell’attenzione alla persona e al suo stare bene.

Questa è davvero bella!
Anche perché, a ben vedere, non è un abbonamento ma sono almeno 3: sono infatti 3 le utenze che possono essere legate allo stesso abbonamento in forma digitale. Così, il regalo di Politerapica non va più solo al paziente ma anche alla moglie e al figlio o allo zio e alla nonna o qualsiasi altra combinazione si possa immaginare.

Questa è davvero bella e, come si dice?
Politerapica è Medicina Vicina, un’altra idea di Salute. E con l’Eco di Bergamo è ancora più vicina.

Scarica le modalità di esecuzione dell’iniziativa:
Politerapica regala l’Eco di Bergamo – Modalità di esecuzione

Scarica l’articolo de l’Eco di Bergamo in formato .pdf:
L’Eco di Bergamo – 17.9.2019 – Politerapica regala l’Eco – Definitivo

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 035.298468
Visita il sito: www.politerapica.it
Visita la pagina Facebook: https://www.facebook.com/politerapica/

 

28 Settembre 2019

Politerapica regala l’Eco di Bergamo. E l’Eco di Bergamo lo racconta. Lo fa con un bell’articolo che spiega la campagna di Politerapica per i suoi pazienti: abbonamento di sei mesi, in formato digitale, in omaggio a chi esegue cicli completi di riabilitazione motoria o cicli di riabilitazione pelvi-perineale.

L’iniziativa “Politerapica regala l’Eco di Bergamo è un modo per unire l’utile… all’utile: l’utilità di un percorso di guarigione e l’utilità di un’informazione di qualità.

Due parole per capire cosa siano riabilitazione motoria e riabilitazione pelvi-perineale in Politerapica.

  • La riabilitazione motoria
    • Cura molti disturbi: Lombalgia, Lombosciatalgia, Cervicalgia, Discopatia, Ernia del disco, Disturbi e patologie articolari, anche causati da incidenti. Si occupa anche del recupero dopo interventi chirurgici.
    • In Politerapica, viene eseguita in modo multiprofessionale da un team guidato dal fisioterapista che comprende il massaggiatore terapeutico e altri professionisti sanitari per l’esecuzione di fisioterapia, massoterapia e terapie fisiche: Laser, Ultrasuoni, Tecar, Ionoforesi, Elettroterapia. Il team segue la persona in continua relazione col medico curante e col medico inviante.
  • La riabilitazione del pavimento pelvico (o riabilitazione pelvi-perineale)
    • E’ rivolta a uomini e donne di qualsiasi età. Cura problemi molto più diffusi di quanto si possa immaginare e che riguardano, in Italia, più di 5.000.000 di persone: Incontinenza, Ritenzione, Stipsi, Dissinergismo, Prolassi, Dispareunia, Dolore pelvico, Incontinenza pediatrica.
    • In Politerapica, viene eseguita attraverso attività non invasive e molto efficaci, con apparecchiature dedicate e con trattamenti individuali condotti da due professionalità diverse.

Politerapica regala l’Eco di Bergamo è la campagna che unisce due entità – Politerapica e l’Eco di Bergamo, appunto – che hanno in comune i principi su cui fondano il loro lavoro e l’approccio al territorio. Come L’Eco di Bergamo, anche Politerapica coccola i suoi utenti e li pone al centro delle sue attenzioni. Come l’Eco di Bergamo, anche Politerapica è immersa nel territorio e attenta ai cittadini, parla con la gente e con gli Amministratori per cogliere i loro bisogni e organizzare servizi adeguati.

Per ricevere in omaggio l’abbonamento digitale di 6 mesi a l’Eco di Bergamo, è sufficiente prenotare un ciclo completo di riabilitazione motoria o un ciclo comppleto di riabilitazione pelvi-perineale, chiamando la Segreteria di Politerapica al numero: 035.298468.

Scarica le modalità di esecuzione dell’iniziativa:
Politerapica regala l’Eco di Bergamo – Modalità di esecuzione

Scarica l’articolo de l’Eco di Bergamo in formato .pdf:
L’Eco di Bergamo – 17.9.2019 – Politerapica regala l’Eco – Definitivo

Politerapica è Medicina Vicina, un’altra idea di Salute. E con l’Eco di Bergamo è ancora più vicina.

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Visita il sito: www.politerapica.it
Visita la pagina Facebook: https://www.facebook.com/politerapica/

 

15 Luglio 2019
2° Libro Bianco sull

Risponde in modo chiaro a molte domande il 2° Libro Bianco dell’Incontinenza, non a caso sottotitolato “L’inferno dell’incontinenza” pubblicato in occasione del VII Convegno Nazionale Fincopp che festeggiava anche i 20 anni dell’Associazione.

Cos’è l’incontinenza e cosa sono gli altri disturbi del pavimento pelvico?
Quale è l’impatto di questo disturbo sulla persona che ne soffre?
E quali sono gli impatti sociali ed economici per la persona e per il sistema socio-sanitario?
Come si curano? Come si assistono?
Cosa serve per affrontarla? Cosa abbiamo? Cosa manca?

Si comincia con una panoramica sul contesto sociale e normativo e sul punto di vista dei pazienti. Si passa ad un approfondimento sulle soluzioni dal punto di vista dei professionisti della salute. Viene quindi trattata la tematica della formazione per i professionisti sanitari. Di notevole interesse la parte dedicata alla proposta di legge in favore delle persone che soffrono di incontinenza. Spazio viene poi dedicato ad aspetti concreti nella vita quotidiana: l’accesso ai bagni pubblici e consigli “anti incontinenza”.

Un libro che Fincopp mette a disposizione di tutti. Lo potete scaricare, in formato .pdf, digitando qui: 2° Libro Bianco sull’Incontinenza – Fincopp, Giugno 2019

Continua così un lavoro iniziato anni fa con un obiettivo ambizioso: raccontare l’incontinenza e i disturbi pelvici da ogni punto di vista per fornire una visione corretta di un problema che riguarda, in Italia, più di 5.000.000 di persone, che viene ancora tenuto nascosto e che rimane sottovalutato dalle persone e dalle istituzionio socio-sanitarie, dimenticando che l’incontinenza è uno dei tre giganti dell’invecchiamento, insieme alla confusione mentale e alle cadute per inadeguato controllo posturale.

Politerapica è Centro riconosciuto da Fincopp per la diagnosi e il trattamento dell’incontinenza e dei disturbi del pavimento pelvico.  Qui collaborano specialisti e terapisti di alto livello e preparazione che permettono un reale approccio multidisciplinare per affrontare questi disturbi in modo efficace, insieme al paziente.

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e appuntamenti: Tel. 035.298468.

24 Aprile 2019

Un nuovo professionista si aggiunge al team di Politerapica – Terapie della Salute, nell’ambito del progetto Medicina Vicina: si tratta del Dott. Michele Manica, specialista in Urologia che affianca i colleghi che già si occupano di questa specialità.

Ancora una volta si tratta di un’attività che viene svolta in convenzione con l’ASST Papa Giovanni XXIII, presso cui il Dott. Manica lavora a tempo pieno, nella loro U.O.C. di Urologia.

Il Dott. Michele Manica si è laureato in Medicina e Chirurgia, nel 2010, presso l’Università degli Studi di Pisa, con il massimo dei voti. Si è specializzato in Urologia, nel 2016, presso la stessa Università, con Lode.

Particolarmente intensa la sua preparazione:

  • Ha curato la sua formazione specialistica presso
    • U.O.C. di Urologia Universitaria I, dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana
    • U.O.C. di Urologia Ospedaliera II, Centro di Riferimento Regionale per i Tumori del Rene
    • U.O.C. di Urologia dell’ASST Papa Giovanni XIII di Bergamo.
  • Molta attenzione ha prestato alla diagnosi e al trattamento delle principali patologie urologiche oncologiche e funzionali. In particolar modo si è occupato di diagnostica ecografica ottenendo, nel 2013, il Diploma SIUMB in Ecografia Clinica.
  • Da Novembre 2015 a Giugno 2016 ha frequentato il corso itinerante di formazione in Chirurgia Andrologica NASA Promosso e Certificato dalla Società Italiana di Andrologia.
  • Nel 2016 ha ottenuto il titolo di Fellow of the European Board of Urology (2016).

Di particolare rilevanza, l’esperienza maturata dal Dott. Manica, nel periodo Settembre 2016 – Febbraio 2017, finalizzata al miglioramento diagnostico-terapeutico dell’incontinenza urinaria nell’uomo, presso l’SSD di
Urodinamica, Andrologia e NeuroUrologia dell’ASST Bergamo Ovest, eseguendo numerosi esami urodinamici, visite andrologiche ed esami ecografici specialistici presso l’Ospedale Treviglio-Caravaggio di Treviglio. Ha inoltre partecipato a studi e protocolli clinici riguardanti l’Urologia Funzionale.

Da Febbraio 2017 è Dirigente Medico presso l’ UOC di Urologia dell’Ospedale Papa Giovanni XIII di Bergamo dove, oltre ad occuparsi di tutte le più comuni problematiche in ambito uroandrologico, collabora con l’UOSD di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) per quanto riguarda l’ambulatorio di infertilità e le procedura chirurgiche connesse.

Nel Maggio 2018 ha ottenuto la Certificazione Andrologica rilasciata dalla Società Italiana di Andrologia.

Con l’arrivo del Dott. Michele Manica in Politerapica, si amplia un team già nutrito, con l’inserimento di una figura superspecialistica di notevole rilievo.

Presso la nostra struttura, il Dott. Manica

  • svolge visite specialistiche di Urologia e Androloggia
  • svolge valutazioni legate ai itemi dell’Incontinenza e dei Disturbi del Pavimento Pelvico
  • esegue valutazioni diagnostiche strumentali urologiche con ecografia e e cocolordoppler
  • esegue interventi di Piccola Chirurgia Ambulatoriale

E naturalemnete parteciparà alle attività di divulgazione e educazione sanitaria sul territorio, organizzate da Politerapica, con il patrocinio di FINCOPP Lombardia Onlus.

Per informazioni e appuntamenti col Dott. Manica:
Segreteria di Politerapica, tel. 035.298468.
Oppure, Fincopp Lombardia Onlus, tel. 035.221931.

 

4 Luglio 2018
  • Marco Bianchi, Chirurgo proctologo
  • Rachele Bianchi, Ostetrica
  • Antonio Manfredi, Urologo
  • Silvia Nozza, Ginecologa
  • Oreste Risi, Urologo e Neurourologo
  • Cristina Rizzetti, Neurologa Parkinsonologa
  • Brigida Rocchi, Ginecologa e Uroginecologa

impegnati a testa bassa sul territorio bergamasco in occasione della XIII Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza. Sono state eseguite visite e consulenze gratuite presso la sede di Politerapica, a Seriate e l’Ospedale di Treviglio, a Treviglio, con il sostegno di Fincopp Lombardia Onlus. Altrettanto intense le attività di comunicazione sui media territoriali.

5.000.000 di persone, in Italia, soffrono di incontinenza, anche in giovane età. 3.000.000 sono donne e 2.000.000 sono uomini, molti dei quali hanno subito un intervento alla prostata, senza riabilitazione. Poi, ci sono gli altri disturbi del pavimento pelvico: ritenzione, stipsi, vescica iperattiva, prolassi, dolore pelvico cronico. Da non dimenticare, infine, i disturbi del pavimento pelvico che colpiscono pesantemente le persone da patologie neurodegenerative, ormai così diffuse, come la Malattia di Parkinson.

Un segreto da non rivelare a nessuno, un motivo di vergogna, un vero stigma sociale. Spesso da tenere nascosto anche al medico. Eppure, nella maggioranza dei casi, l’incontinenza e i disturbi pelvici si curano. E quasi sempre con la terapia riabilitativa.

Molte le persone che hanno approfittato dell’opportunità di accedere a valutazioni gratuite ma, più ancora, di poter parlare liberamente del loro problema, di potere chiedere, capire, approfondire. E pure di sdrammatizzare, perché la corretta conoscenza permette di dare la giusta dimensione alle cose e capire che queste sono lì per essere risolte. Anche se riguardano quei problemi di cui, sotto sotto, si fa così fatica a parlare.

24 Giugno 2018
  • Marco Bianchi, Chirurgo proctologo
  • Rachele Bianchi, Ostetrica
  • Antonio Manfredi, Urologo
  • Silvia Nozza, Ginecologa
  • Oreste Risi, Urologo e Neurourologo
  • Cristina Rizzetti, Neurologa Parkinsonologa
  • Brigida Rocchi, Ginecologa e Uroginecologa

con Politerapica – Medicina Vicina, Ospedale di Treviglio e FINCOPP Lombardia, sono su l’Eco di Bergamo, il più importante organo di stampa della provincia bergamasca.

L’articolo è dedicato all’intensa serie di attività, sinergiche e combinate tra loro, che organizzano quest’anno, in occasione della XIII Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza.

La multidisciplinarietà e la pervasività di questa patologia è messa in luce da un’importante novità che trova spazio, per la prima volta quest’anno, nell’insieme delle iniziative: l’appuntamento dedicato ai malati di Parkinson condotto dalla Dott.ssa Rizzetti. Sì, perché i pazienti che soffrono di Parkinson, tra i molti problemi che hanno, hanno quelli – gravi! – del pavimento pelvico e che difficilmente sono presi in considerazione in modo adeguato.

Visite e consultazioni sono su appuntamento.

Politerapica è a Seriate in Via Nazionale 93.
L’Ospedale di Treviglio è a Treviglio, in P.zza Ospedale L. Meneguzzo, 1

Per prenotazioni e informazioni:

Ospedale di Treviglio: 0363.424221
Politerapica: 035.298468
FINCOPP Bari: 050415

15 Giugno 2018

Politerapica di Seriate e Ospedale di Treviglio, insieme a FINCOPP Lombardia, in campo per combattere l’incontinenza nella settimana del 28 Giugno, XIII Giornata nazionale per la prevenzione e la cura dell’Incontinenza.

5.000.000 di persone, in Italia, soffrono di incontinenza, anche in giovane età. 3.000.000 sono donne e 2.000.000 sono uomini, molti dei quali hanno subito un intervento alla prostata, senza riabilitazione. Poi, ci sono gli altri disturbi del pavimento pelvico: ritenzione, stipsi, vescica iperattiva, prolassi, dolore pelvico cronico.

Un segreto da non rivelare a nessuno, un motivo di vergogna, un vero stigma sociale. Spesso da tenere nascosto anche al medico. Eppure, nella maggioranza dei casi, l’incontinenza e i disturbi pelvici si curano. E quasi sempre con la terapia riabilitativa.

A questo è dedicata la “Giornata nazionale per la prevenzione e la cura dell’incontinenza”, voluta dal Ministero della Salute e promossa dalla FINCOPP – Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico, giunta quest’anno alla tredicesima edizione. Molte le iniziative in provincia di Bergamo:

Visite e valutazioni gratuite – Su prenotazione

  • Martedì 26 Giugno – dalle ore 14.00, in Politerapica a Seriate
    Visite e valutazioni ginecologiche con la Dott.ssa Silvia Nozza
  • Mercoledì 27 Giugno – dalle ore 14.30, in Politerapica a Seriate
    Visite e valutazioni proctologiche con il Dott. Marco Bianhi
  • Giovedì 28 Giugno – dalle ore 15.30, Ospedale di Treviglio, Unità di Urodinamica
    Visite e valutazioni urologiche con i Dott.ri Oreste Risi e Antonio Manfredi
    Visite e valutazioni ginecologiche con la Dott.ssa Brigida Rocchi
  • Giovedì 28 Giugno – dalle ore 18.00, in Politerapica a Seriate
    Valutazioni pelviche con l’Ost. Rachele Bianchi
  • Giovedì 28 Giugno – dalle ore 18.30, in Politerapica a Seriate
    Visite e valutazioni urologiche con il Dott. Oreste Risi

Colloqui gratuiti per pazienti con Malattia di Parkinson – Su prenotazione

  • Giovedì 28 Giugno – dalle ore 15,30, in Politerapica a Seriate
    Colloqui individuali sui disturbi urinari e fecali correlati alla Malattia di Parkinson
    con la Dott.ssa Maria Cristina Rizzetti, Neurologa Parkinsonologa

Intervento televisivo e radiofonico

  • Giovedì 28 Giugno – dalle ore 8,20, su Bergamo TV e Radio Alta
    Ospiti in Studio il Dott. Oreste Risi e Pasquale Intini, Direttore di Politerapica

Un attività intensa con obiettivi chiari

  • informazione
  • prevenzione
  • sensibilizzazione

verso cittadini, istituzioni e professionisti socio-sanitari.

 

Politerapica è a Seriate in Via Nazionale 93.
L’Ospedale di Treviglio è a Treviglio, in P.zza Ospedale L. Meneguzzo, 1

Per prenotare visite e valutazioni si può telefonare a
– Ospedale di Treviglio: 0363.424221
– Politerapica: 035.298468
– FINCOPP Bari: 800.050415

 

 

2 Giugno 2018
Politerapica è Medicina Vicina, una nuova idea di Salute:
prestazioni di eccellenza per tutti, senza liste di attesa, a condizioni accessibili, erogate da professionisti di altissimo livello che lavorano insieme e mettono la persona al centro della loro attenzione.
Visite specialistiche
Senza liste di attesa, al costo di 60€,
con Primari Ospedalieri e Specialisti di altissimo livello.
Più di 30 professionisti che collaborano tra loro,
mettendo la persona al centro del lavoro di team.
Ambulatorio Multidisciplinare Parkinson. Presa in Carico e Riabilitazione
Coordinato dalla Neurologa Parkinsonologa che si avvale della collaborazione di
  • Specialisti
  • Neuropsicologhe
  • Psicologhe

per definire un piano di lavoro tagliato su misura della persona e dei suoi problemi che comprende

  • Terapia farmacologica
  • Riabilitazione neuro-motoria
  • Riabilitazione logopedica
  • Riabilitazione pelvica
  • Sostegno psicologico

costantemente monitorato per essere via, via modificato, all’evolversi delle condizioni di salute del paziente.
L’Ambulatorio prevede anche attività di sostegno per la famiglia e i caregiver.

Fisioterapia e riabilitazione
Per traumi articolari o della colonna, ernia del disco, mal di schiena, lombalgia, cervicalgia.
Con l’esecuzione di

  • Fisioterapia
  • Massaggio terapeutico
  • Terapie fisiche Laser, Tecar, Ultrasuoni, Tens, Trazioni…
  • Trattamento delle scoliosi per tutte le età
  • Ginnastica di gruppo posturale e motoria

coordinata e supervisionata dai medici specialisti.

Riabilitazione logopedica
Logopedia per bambini e per adulti

Riabilitazione del pavimento pelvico
Maschile, femminile e pediatrico.
Per il trattamento di

  • Incontinenza e ritenzione
  • Prolassi
  • Problemi urologici, ginecologici e proctologici del pavimento pelvico
  • Dispareunia (dolore durante i rapporti sessuali)
  • Dolore pelvico cronico
  • Incontinenza pediatrica

e la soluzione di quei problemi di cui, sotto sotto, nessuno vuole parlare.

Sostegno Gravidanza e Neonatalità
Assistenza e consulenza per

  • Gravidanza
  • Allattamento
  • Puerperio
  • Cura del bambino

anche con assistenza a domicilio, grazie all’impegno del team di Ostetriche qualificate che fanno parte della squadra di Politerapica.

Corsi di Gruppo:
  • Gravidanzando
  • Danza in fasce

Politerapica è Baby Pit Stop Unicef.

Ambulatorio vaccinale
Consulenza e somministrazione vaccini.


Politerapica – Medicina Vicina è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 035.298468.