Paola Barzanò formata in ATS:
Ora è consulente OMS/Unicef per l’allattamento.

4 Novembre 2017

Paola Barzanò ha appena concluso con successo la partecipazione al corso OMS/Unicef “La promozione e il sostegno dell’allattamento al seno”,  organizzato e tenuto da ATS Bergamo, e ora è Ostetrica formata OMS/Unicef per la protezione, promozione e sostegno dell’allattamento.

Paola Barzanò è l’Ostetrica che, in Politerapica, organizza e coordina le attività di sostegno alla natalità e alla genitorialità. Impegno che svolge con entusiasmo e serietà: non smette di curare la sua formazione già molto ricca e di prepararsi sempre meglio ad accompagnare mamme, papà e bambini attraverso l’affascinante percorso della gravidanza e della neonatalità, della crescita e dello sviluppo sano ed armonico.

 

 

Il corso “La promozione e il sostegno dell’allattamento al seno” è particolarmente qualificante: l’OMS, come tutti sanno, è l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’Unicef è l’Agenzia dell’ONU che si occupa di promuovere e sostenere la salute dei bambini. Insieme, hanno messo a punto il progetto mondiale BFCI – Baby Friendly Community Initiative (Iniziative per la Comunità Amica dei Bambini), nel cui ambito è inserito questo corso.

L’organizzazione e l’esecuzione sono affidate a ATS Bergamo che esprime da anni una particolare sensibilità e attenzione verso la gravidanza e la neonatalità e che per questo ha avuto il prestigioso riconoscimento di Comunità Amica dei Bambini.

Destinatari della formazione sono i professionisti impegnati nella Maternità. Importanti gli obiettivi che riprendiamo dal materiale messo a disposizione dagli organizzatori:

“La partecipazione al corso aiuta ad acquisire sicurezza nelle proprie competenze per il sostegno dell’allattamento e a garantire che le pratiche siano coerenti in tutta la struttura sanitaria e condivise tra tutti gli operatori dell’ambito materno infantile. Si avrà l’occasione di imparare e praticare come:

  • usare le abilità della comunicazione nel parlare con le donne in gravidanza, con le madri e con i colleghi di lavoro;
  • mettere in pratica i 10 Passi e le Cure Amiche della Madre e rispettare il Codice Internazionale sulla Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno;
  • parlare con le donne in gravidanza dell’importanza dell’allattamento ed illustrare le pratiche che sostengono il buon inizio dell’allattamento;
  • facilitare il contatto pelle a pelle e l’inizio dell’allattamento;
  • aiutare le madri ad imparare la posizione e l’attacco corretti del bambino, e la spremitura manuale del latte;
  • parlare con le madri su come e dove trovare sostegno per l’allattamento dopo la dimissione;
  • prospettare ciò di cui parlare con una madre che non allatta al seno e sapere a chi inviare questa madre per ulteriore assistenza per l’alimentazione del bambino;
  • identificare le pratiche che sostengono e quelle che interferiscono con l’allattamento;
  • lavorare con altri membri del personale per identificare gli ostacoli all’allattamento e per trovare modi per superarli.

Uno strumento in più a disposizione di Paola Barzanò per continuare a svolgere con la determinazione che le è propria il suo bellissimo lavoro in Politerapica.

A proposito di Politerapica, la nostra struttura è impegnata da tempo per il sostegno e la promozione dell’allattamento ed è Baby Pit Stop Unicef. Ogni mamma può accedere al nostro Centro durante gli orari di apertura per avere una sede confortevole dove allattare o cambiare il proprio bambino.