16 Ottobre 2018

Tre pagine quelle affidate al parere del Dott. Sergio Clarizia, Pediatra di Politerapica – Medicina Vicina, sul numero di Settembre-Ottobre 2018 di Bergamo Salute, la nota rivista bimestrale della nostra provincia. Il tema non è banale: Mughetto. L’importanza di curare sia il bimbo, sia la mamma.

Il Dott. Clarizia lo tratta con quella chiarezza e completezza che gli sono proprie e cui ci ha abituati nei diversi convegni e nei molti incontri pubblici che abbiamo organizzato con la sua partecipazione.

Il risultato – inutile dirlo – è ottimo e lo potete vedere al link: https://www.bgsalute.it/2018-numero-46-settembre-ottobre/2610-mughetto-l-importanza-di-curare-sia-il-bimbo-sia-la-mamma

Il Dott. Sergio Clarizia riceve in Politerapica, a Seriate, in Via Nazionale 93, nell’ambito del progetto Medicina Vicina. Per informazioni e prenotazioni: Tel. 035.298468

27 Giugno 2018

Lunedì pomeriggio. Il 25 di questo mese. Calcinate.
C’era un certo venticello che montava e montava. Portava quel fresco che rendeva tutto più facile e più leggero.

Eravamo a Calcinate, appunto. Paola Barzanò – la nostra Ostetrica Paola Barzanò! – conduceva il secondo incontro di “Danza in fasce”, organizzato con l’Amministrazione Comunale. 7 mamme, 8 bimbi (già perché ce ne è sempre uno di troppo…).

Entusiaste le mamme (e pure le nonne, le zie e i mariti che stavano a guardare, insieme a tanti curiosi), entusiasta l’Assessore alle Politiche Sociali. Così contenta, l’Ass. Lorenzi, da avere deciso di organizzare con Politerapica due corsi – “Gravidanzando” per le mamme in attesa e “Danza in fasce” per le mamme con il bimbo – questo Autunno, in una sede messa a disposizione gratuitamente dal Comune.

Brava questa Amministrazione che interpreta in modo straordinario la sinergia tra pubblico e privato per mettere a fattor comune risorse di ognuno nell’interesse dei cittadini del territorio.

Brava Paola Barzanò la cui disponibilità e il cui entusiasmo sono sempre superiori ad ogni aspettativa.

4 Novembre 2017

Era il 1° Novembre 2008. Politerapica – Terapie della Salute iniziava le sue attività nella sua sede di Seriate, in Via Nazionale 93. Una struttura sanitaria integrata sul territorio, paziente al centro dell’attenzione, lavoro di équipe, terapie solo su prescrizione medica, rapporto continuo con il medico inviante, ambiente sereno, quasi allegro, accoglienza umana, professionalità elevata.

I mesi precedenti erano stai caratterizzati da un intenso lavoro di contatti e incontri con le strutture socio sanitarie del territorio, i medici di medicina generale, gli assessori alla politiche sociali. Politerapica nasceva con la volontà di lavorare insieme agli altri per rispondere ai bisogni dei cittadini: volevamo presentarla, raccontare il progetto, metterci a disposizione.

Nove anni di lavoro qualificato per la cura, riabilitazione e prevenzione di problemi legati a muscoli, ossa, articolazioni: ernia del disco, lombalgia, cervicalgia, scoliosi, lombosciatalgia, per citarne alcune, e poi ginocchia, spalle, piedi, polsi.

Anche riabilitazione del pavimento pelvico per quei problemi di cui si parla poco, ci si vergogna molto ma che sono diffusi e che si curano tanto e con successo: incontinenza, ritenzione, prolasso, dispaurenia, i più comuni, che riguardano uomini e donne di tutte le età e anche bambini.

Pure i servizi e prestazioni per la neogenitorialità e la neonatalità sono sempre stati al centro della nostra attività: sostegno e supporto alla gravidanza e all’allattamento, alla cura di mamma e bimbo prima e dopo la nascita, accompagnamento alla crescita e nauralmente coinvolgimento del papà.

Tutto questo senza mai dimenticare l’impegno preso con noi stessi di promuovere la cultura della salute sul territorio: tanti, davvero tanti, gli incontri organizzati con Amministrazioni Pubbliche, Enti e Associazioni per parlare ai cittadini di salute in modo semplice, coinvolgente, rigoroso nei nei contenuti, molti i convegni multidisciplinari, di altissimo profilo per quanto riguarda relatori e contenuti ma di semplice impostazione, ancora aperti a tutti.

Poi è nata Medicina Vicina, la nuova idea di Salute di Politerapica. Era il 1°  Novembre 2014. Un progetto mirato a mettere a disposizione di tutti visite e attività medico specialistiche, erogate da primari ospedalieri e professionisti di grande competenza, senza liste di attesa, a costi bassissimi. Una Medicina che accorcia le distanze tra specialista e paziente, tra malattia e salute, tra territorio e cittadino. Una Medicina che parla la stessa lingua del paziente, e pensa che il rapporto curante-curato sia prima di tutto un rapporto tra persone. Una Medicina che oggi impegna quasi trenta specialisti che lavorano insieme, intorno al paziente.

Da allora, Politerapica è divenuta ancora più protagonista della Salute: tante le persone che ogni giorno ricorrono alle nostre prestazioni, tante le attività che ogni mese teniamo sul territorio, tante le iniziative di prevenzione che mettiamo a disposizione della cittadinanza.

Politerapica – Terapie della Salute compie 9 anni e Medicina Vicina ne compie 3. Anni intensi ed entusiasmanti, stimolo per vivere con ancora maggiore carica quelli che ci aspettano.

Anni per i quali vogliamo ringraziare i nostri molti pazienti che con fiducia si sono affidati a noi e che hanno suggerito con convinzione di fare altrettanto a loro amici, parenti, conoscenti.

Anni per i quali vogliamo ringraziare i collaboratori che hanno reso possibile il nostro progetto, con straordinaria dedizione e professionalità.

 

4 Novembre 2017

Paola Barzanò ha appena concluso con successo la partecipazione al corso OMS/Unicef “La promozione e il sostegno dell’allattamento al seno”,  organizzato e tenuto da ATS Bergamo, e ora è Ostetrica formata OMS/Unicef per la protezione, promozione e sostegno dell’allattamento.

Paola Barzanò è l’Ostetrica che, in Politerapica, organizza e coordina le attività di sostegno alla natalità e alla genitorialità. Impegno che svolge con entusiasmo e serietà: non smette di curare la sua formazione già molto ricca e di prepararsi sempre meglio ad accompagnare mamme, papà e bambini attraverso l’affascinante percorso della gravidanza e della neonatalità, della crescita e dello sviluppo sano ed armonico.

 

 

Il corso “La promozione e il sostegno dell’allattamento al seno” è particolarmente qualificante: l’OMS, come tutti sanno, è l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’Unicef è l’Agenzia dell’ONU che si occupa di promuovere e sostenere la salute dei bambini. Insieme, hanno messo a punto il progetto mondiale BFCI – Baby Friendly Community Initiative (Iniziative per la Comunità Amica dei Bambini), nel cui ambito è inserito questo corso.

L’organizzazione e l’esecuzione sono affidate a ATS Bergamo che esprime da anni una particolare sensibilità e attenzione verso la gravidanza e la neonatalità e che per questo ha avuto il prestigioso riconoscimento di Comunità Amica dei Bambini.

Destinatari della formazione sono i professionisti impegnati nella Maternità. Importanti gli obiettivi che riprendiamo dal materiale messo a disposizione dagli organizzatori:

“La partecipazione al corso aiuta ad acquisire sicurezza nelle proprie competenze per il sostegno dell’allattamento e a garantire che le pratiche siano coerenti in tutta la struttura sanitaria e condivise tra tutti gli operatori dell’ambito materno infantile. Si avrà l’occasione di imparare e praticare come:

  • usare le abilità della comunicazione nel parlare con le donne in gravidanza, con le madri e con i colleghi di lavoro;
  • mettere in pratica i 10 Passi e le Cure Amiche della Madre e rispettare il Codice Internazionale sulla Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno;
  • parlare con le donne in gravidanza dell’importanza dell’allattamento ed illustrare le pratiche che sostengono il buon inizio dell’allattamento;
  • facilitare il contatto pelle a pelle e l’inizio dell’allattamento;
  • aiutare le madri ad imparare la posizione e l’attacco corretti del bambino, e la spremitura manuale del latte;
  • parlare con le madri su come e dove trovare sostegno per l’allattamento dopo la dimissione;
  • prospettare ciò di cui parlare con una madre che non allatta al seno e sapere a chi inviare questa madre per ulteriore assistenza per l’alimentazione del bambino;
  • identificare le pratiche che sostengono e quelle che interferiscono con l’allattamento;
  • lavorare con altri membri del personale per identificare gli ostacoli all’allattamento e per trovare modi per superarli.

Uno strumento in più a disposizione di Paola Barzanò per continuare a svolgere con la determinazione che le è propria il suo bellissimo lavoro in Politerapica.

A proposito di Politerapica, la nostra struttura è impegnata da tempo per il sostegno e la promozione dell’allattamento ed è Baby Pit Stop Unicef. Ogni mamma può accedere al nostro Centro durante gli orari di apertura per avere una sede confortevole dove allattare o cambiare il proprio bambino.