24 Gennaio 2020
Politerapica a Pedrengo

Politerapica a Pedrengo con l’Assessorato alle Politiche Sociali dei Comune, per promuovere comportamenti sani e orientati al benessere tra i cittadini, attraverso l’educazione alla Salute.

Come si dice? Prevenire è meglio che curare.
Per curare però bisogna conoscere. E per conoscere bisogna scoltare.

Riprendiamo dal comunicato stampa del Comune

Per contribuire ad una corretta educazione alla Salute dei cittadini, il Comune di Pedrengo – Assessorato alle Politiche Sociali, insieme a Politerapica – Terapie della Salute di Seriate e all’associazione di pazienti Fincopp Lombardia OdV, ha organizzato un ciclo di quattro incontri dal titolo I Mercoledì della Salute a Pedrengo, Primavera 2020.

Quattro incontri ad accesso gratuito, aperti ai cittadini per parlare seriamente ma soprattutto serenamente di Salute, favorire conoscenze corrette e promuovere stili di vita adeguati a tenersi in forma nel tempo. Consapevolezza e prevenzione per aiutare sé stessi a stare bene e il proprio medico ad assistere e curare quando diventa necessario.

Ogni incontro un tema, ognuno molto attuale, raccontato in modo semplice, con slide e foto e lasciando ampio spazio al pubblico per domande, richieste di chiarimenti, di approfondimenti. Gli specialisti di Politerapica, abituati ormai da anni a questi incontri con i cittadini, assicurano la massima disponibilità a non lasciare nessuna domanda senza risposta.

Il calendario

Si comincerà mercoledì 29 gennaio parlando di Tiroide con la Dott.ssa Danila Covelli, un argomento che trova la provincia bergamasca molto sensibile. Seguirà mercoledì 4 marzo l’incontro su Artrosi e Protesi di Anca e Protesi di Ginocchio per capire quali risultati hanno raggiunto insieme ingegneria e medicina, con la Dott.ssa Lelia Rondi. Il 1° aprile si parlerà di Incontinenza maschile e femminile per porre la questione nella sua giusta luce, con i Dott. Gianni Baudino e Oreste Risi. Infine, mercoledì 29 aprile si chiuderà il ciclo con l’incontro sulla pelle e il Melanoma, un tumore molto insidioso, con i Dott. Salvatore Noto e Andrea Lisa.

Tutti gli incontri si terranno presso il Centro Aggregazione, in Piazza Alpini e inizieranno alle 20,30.

Con questa iniziativa, il Comune di Pedrengo conferma la sua attenzione verso i cittadini e il loro benessere. Un impegno che distingue le scelte dell’Amministrazione Comunale e che non si ferma qui. E’ già previsto per il prossimo Autunno un secondo ciclo di informazione e formazione alla Salute per i cittadini di Pedrengo e dintorni.

Politerapica – Terapie della Salute conferma la sua vocazione ad essere Medicina Vicina – La nuova idea di Salute. Vicina al territorio, ai suoi cittadini e ai loro bisogni.

Fincopp Lombardia OdV afferma la sua determinazione a svolgere un ruolo da protagonista per diffondere tra le persone e le Istituzioni una corretta informazione sul grosso tema dell’incontinenza. Un tema ingiustamente tenuto nascosto e ancoram, troppo spesso, affogato nel cono d’ombra della vergogna.

L’articolo su l’Eco di Bergamo

L’Eco di Bergamo, come sempre attento agli eventi sul territorio, ha ripreso il comunicato con un bell’articolo sul giornale del 26.1.2020

28 Settembre 2019

Politerapica regala l’Eco di Bergamo. E l’Eco di Bergamo lo racconta. Lo fa con un bell’articolo che spiega la campagna di Politerapica per i suoi pazienti: abbonamento di sei mesi, in formato digitale, in omaggio a chi esegue cicli completi di riabilitazione motoria o cicli di riabilitazione pelvi-perineale.

L’iniziativa “Politerapica regala l’Eco di Bergamo è un modo per unire l’utile… all’utile: l’utilità di un percorso di guarigione e l’utilità di un’informazione di qualità.

Due parole per capire cosa siano riabilitazione motoria e riabilitazione pelvi-perineale in Politerapica.

  • La riabilitazione motoria
    • Cura molti disturbi: Lombalgia, Lombosciatalgia, Cervicalgia, Discopatia, Ernia del disco, Disturbi e patologie articolari, anche causati da incidenti. Si occupa anche del recupero dopo interventi chirurgici.
    • In Politerapica, viene eseguita in modo multiprofessionale da un team guidato dal fisioterapista che comprende il massaggiatore terapeutico e altri professionisti sanitari per l’esecuzione di fisioterapia, massoterapia e terapie fisiche: Laser, Ultrasuoni, Tecar, Ionoforesi, Elettroterapia. Il team segue la persona in continua relazione col medico curante e col medico inviante.
  • La riabilitazione del pavimento pelvico (o riabilitazione pelvi-perineale)
    • E’ rivolta a uomini e donne di qualsiasi età. Cura problemi molto più diffusi di quanto si possa immaginare e che riguardano, in Italia, più di 5.000.000 di persone: Incontinenza, Ritenzione, Stipsi, Dissinergismo, Prolassi, Dispareunia, Dolore pelvico, Incontinenza pediatrica.
    • In Politerapica, viene eseguita attraverso attività non invasive e molto efficaci, con apparecchiature dedicate e con trattamenti individuali condotti da due professionalità diverse.

Politerapica regala l’Eco di Bergamo è la campagna che unisce due entità – Politerapica e l’Eco di Bergamo, appunto – che hanno in comune i principi su cui fondano il loro lavoro e l’approccio al territorio. Come L’Eco di Bergamo, anche Politerapica coccola i suoi utenti e li pone al centro delle sue attenzioni. Come l’Eco di Bergamo, anche Politerapica è immersa nel territorio e attenta ai cittadini, parla con la gente e con gli Amministratori per cogliere i loro bisogni e organizzare servizi adeguati.

Per ricevere in omaggio l’abbonamento digitale di 6 mesi a l’Eco di Bergamo, è sufficiente prenotare un ciclo completo di riabilitazione motoria o un ciclo comppleto di riabilitazione pelvi-perineale, chiamando la Segreteria di Politerapica al numero: 035.298468.

Scarica le modalità di esecuzione dell’iniziativa:
Politerapica regala l’Eco di Bergamo – Modalità di esecuzione

Scarica l’articolo de l’Eco di Bergamo in formato .pdf:
L’Eco di Bergamo – 17.9.2019 – Politerapica regala l’Eco – Definitivo

Politerapica è Medicina Vicina, un’altra idea di Salute. E con l’Eco di Bergamo è ancora più vicina.

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Visita il sito: www.politerapica.it
Visita la pagina Facebook: https://www.facebook.com/politerapica/

 

22 Settembre 2019

L’HPV può procurare guai – anche seri – ma si può prevenire.

Lo racconta l’Eco di Bergamo nella sua pagina della Salute del 22.9.2019, con la collaborazione di Giulia Belussi, brillante Ostetrica che collabora da tempo con Politerapica – Terapie della Salute. Qui partecipa alla gestione dei programmi a sostegno della Salute della Donna oltre che della gravidanza e della neonatalità.

Scarica l’articolo:
L’Eco di Bergamo – 22.9.2019 – HPV Giulia Belussi – Definitivo

C’è virus e virus, spiega l’Eco di Bergamo che poi sottolinea come la prevenzione contro l’HPV (o Papilloma Virus) sia un obbligo. Prevenzione e diagnosi precoce per evitare l’insorgere di una patologia gravissima come il cancro del collo dell’utero (o cervice uterina). Un tumore che è al secondo posto nel mondo, dopo quello della mammella, tra i tumori che colpiscono le donne e che si può combattere efficacemente con la prevenzione, appunto: Pap-Test, Hpv-Dna Test e vaccinazione contro Hpv virus.

Screening semplice ed economico, quello del Pap-test, rivolto a tutte le donne di età compresa tra i 25 e 64 anni e che va eseguito a intervalli regolari ogni tre anni, come raccomandato dal Ministero della Salute. Esame raccomandato anche alle donne in gravidanza che non hanno eseguito il Pap-Test nei tre anni precedenti: la sua esecuzione non arreca danni al feto o al decorso della gravidanza.

Negli ultimi anni, è stato validato anche l’Hpv-DNA Test, un test molecolare che permette di scoprire la presenza del papilloma virus umano mediante l’individuazione del suo Dna. Aiuta a individuare le donne a maggior rischio di sviluppare una lesione per la presenza di ceppi di Hpv ad alto potere tumorale.

Fondamentale è comunque la vaccinazione, offerta gratuitamente dal SSN alle bambine nel 12° anno di vita e indicato anche per i maschi, spesso portatori inconsapevoli del virus in età adulta. Permette di prevenire, nella quasi totalità dei casi, l’insorgenza di un’infezione persistente dei principali ceppi virali che più frequentemente provocano il tumore della cervice uterina.

L’HPV può procurare guai – anche seri – ma si può prevenire o si può diagnosticare precocemente per neutralizzarlo o combatterlo in modo efficace. Si dispone oggi di strumenti di notevole efficacia – Vaccino, Pap-test e Hpv-DNA test – che se usati insieme, in modo corretto e sinergico, diventano ancora più potenti.

E’ un tema che Giulia Belussi, Dottoressa Ostetrica, conosce bene, essendosi occupata da sempre di Salute della Donna nel senso più ampio, dalla prevenzione, all’assistenza e alla cura. Notevole l’esperienza che ha maturato da quando si è laureata: ha collaborato e collabora con l’ASST Papa Giovanni XXIII e con la Clinica Castelli di Bergamo, oltre che con Politerapica – Terapie della Salute.

Conto l’HPV o Papilloma Virus, Politerapica è in prima linea. Presso la struttura sanitaria è possibile sottoporsi a

  • Pap-test
  • Hpv-DNA test
  • Vaccinazione

senza liste di attesa e con orari flessibili.

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale, 93.
Per informazioni e prenotazioni, tel. 035.298468.

Politerapica è Medicina Vicina, una nuova idea di Salute!

23 Giugno 2019

Il problema è più diffuso di quanto si immagini e il Dott. Andrea Lisa – specialista in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva e collaboratore di Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina – lo descrive correttamente, sia pure con un linguaggio semplice, comprensibile a chiunque.

Vai all’articolo: L’Eco di Bergamo – 23.06.2019 – Diastasi addominale – Dott. Andrea Lisa – Completo.docx

Bisogna aggiungere che non sono molti i centri che se ne occupano. Politerapica è tra quelli. Approcciamo il disturbo in modo conservativo con programmi riabilitativi fisioterapici “disegnati” sulla paziente o, quando non ci sono alternative, il Dott. Lisa valuta tempi e modi di un eventuale intervento chirurgico che esegue in strutture pubbliche.

Anche per questo, lavoriamo con l’Associazione Diastasi Donna OdV, con la quale abbiamo una convenzione in essere per permetetre alle loro pazienti un accesso ancora più facilitato alle nostre prestazioni.

Il tema deve essere sicuramente importante e di interesse generale, visto che il più importante organod i stampa della provicncia di Bergamo ha deciso di riprendere l’articolo del Dott. Lisa anche nella sua pagina web, con un bel pezzo intitolato Gravidanza: se i muscoli dell’addome si separano. Lo trovate qui:
https://www.ecodibergamo.it/stories/Rubriche/la-salute/gravidanza-quando-si-separanoi-muscoli-delladdome_1313953_11/

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale, 93.
Per informazioni e prenotazioni, si può telefonare al numero 035.298468.

21 Giugno 2019

21.6.2019 – Bergamo TV ospita Fincopp Lombardia, ASST BG Ovest e Politerapica: XIV Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza.

In studio:
– Gianni Baudino. Uroginecologo, Socio di  Fincopp Lombardia Onlus e Docente di Fincopp Nazionale
– Pasquale Intini, Direttore di Politerapica e Consigliere Fincopp Lombardia

L’incontinenza è un dramma se bisogno che lo sia. Ne soffrono 5.000.000 di persone in Italia, il 60% sono donne. Riguarda anche i bambini.

Si cura! E si può pure prevenire.

29 Maggio 2019

Fincopp – Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico Onlus compie 20 anni!

  • Vent’anni di impegno e di lavoro duro.
  • Vent’anni gestiti con fatica ma sempre con entusiasmo.
  • Vent’anni dedicati a rappresentare, sostenere e proteggere i pazienti che soffrono di incontinenza e disturbi del pavimento pelvico.
  • Vent’anni per fare uscire dal cono d’ombra della vergogna un problema di cui non ci si deve e non ci si può vergognare.
  • Vent’anni per raccontare alle Istituzioni un dramma umano, sociale ed economico prima ancora che sanitario che non può essere ignorato in un Paese civile.
  • Vent’anni per ottenere che ci si faccia carico – in modo corretto, efficace e rispettoso – dei milioni e milioni di persone che soffrono di questi disturbi in Italia.
  • Vent’anni per rispondere ai bisogni dei pazienti e dei loro famigliari.
  • Vent’anni per sensibilizzare le strutture sanitarie.
  • Vent’anni per formare le professioni sanitarie.
  • Vent’anni per fare capire che l’incontinenza si cura (solo che lo si sappia!).
  • Vent’anni… vent’anni per fare tutto questo e molto di più.

Vent’anni che sono un inizio: quello di un lavoro che deve proseguire per il molto che abbiamo ancora davanti.

A questo è dedicato il VII Convegno Nazionale Fincopp che si tiene a Bari il 28 e 29 Giugno 2019, presso la Sala Riunioni dell’Istituto Tumori, in Viale Orazio Flacco, 65. Due giorni intensi per fare il punto intorno ad un tema delicatissimo che impatta le tre dimensioni indicate dall’OMS per definire la Salute: Stato di completo benessere fisico, psichico e sociale.
L’obiettivo dei lavori è chiaro: proporre una riflessione sulla situazione dell’incontinenza e
dei Disturbi del Pavimento Pelvico in Italia:

  • far emergere le condizioni delle persone che soffrono di incontinenza: numeri, problemi, costi;
  • strumenti di diagnosi, cura e sostegno: il molto già disponibile;
  • evidenziare l’impegno delle Istituzioni nell’applicazione delle decisioni assunte e di quelle necessarie: Accordo Conferenza Stato/Regioni, proposta di legge, i nuovi LEA, le gare d’appalto in regime di monopolio.

Soprattutto, però, il convegno traccerà le linee guida del lavoro dei prossimi vent’anni. I lavori sono aperti a tutti. Per i professionisti sanitari è previsto il rilascio di crediti ECM. Ai partecipanti sarà consegnata una copia del 2° Libro Bianco sull’Incontinenza.

Qui il collegamento alla brochure del convegno: brochure Congresso Fincopp

La Segreteria di Fincopp è a disposizione per informazioni e dettagli:
Sig.ra Ketty De Pasquale
Tel.: 080.5093389 – Fax: 080.5619181
E-mail: segreteria@finco.org

26 Maggio 2019

Un articolo del Dott. Oreste Risi è sempre una lezione di educazione alla Salute. Anche quando riguarda cose che il pudore ci ha abituati a tenere nascoste.

Si parla di vescica iperattiva e di incontinenza. Tema difficile perché tutte le volte che si tratta delle “parti basse” e dei loro problemi, scatta la ritrosia e la vergogna. Nessuno ha il coraggio di affrontare questo argomento con la necessaria serenità e distanza per una questione che riguarda milioni di persone e che, come dice qualcuno, “uccide la vita”.

Ci aiuta il Dott. Risi che ci accompagna con semplicità attraverso un percorso che ci permette di vedere quasi dall’interno i nostri organi pelvici preposti alla funzione urinaria, il loro funzionamento, i loro possibili problemi e lel loro soluzioni.

Alla fine ci sentiamo più sereni. Scopriamo che non siamo un’eccezione quando soffriamo di certi disturbi come l’incontinenza. Capiamo perché ci vengono. Impariamo che si possono curare con successo. Soprattutto, comprendiamo che li possiamo affrontare e che  non ne dobbiamo avere paura.

Vai al link per scaricare l’articolo in formato .pdf
L Eco di Bergamo – 26.5.2019 – Articolo Oreste Risi. Incontinenza- Composto.docx

Il Dott. Oreste Risi – specialista in Urologia e in Chirurgia Pediatrica – è Responsabile dell’Unità Dipartimentale di Urodinamica delll’ASST Bergamo Ovest e collabora con Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina, come specialista di Urologia, dedicato in particolare alla diagnosi e alla terapia dei disturbi pelvici, tra cui la vescica iperattiva e l’incontinenza. E anche socio di FINCOPP Lombardia Onlus, l’associazione regionale nata per rapresentare i pazienti che soffrono di questi disturbi, ed è membro del suo Comitato Tecnico.

In Politerapica – centro riconosciuto da FINCOPP Nazionale per la diagnosi e la cura dei disturbi pelvici – coordina il Team Multidisciplinare del Pavimento Pelvico che si compone di diversi professionisti di spessore:

  • Marco Bianchi, Chirurgo Generale – Proctologo
  • Mario Leo Brena, Chirurgo pediatrico – Dedicato ai disturbi pelvici pediatrici
  • Brigida Rocchi, Ginecologa – Uroginecologa
  • Valeria Frega, Ginecologa
  • Michele Manica, Urologo
  • Antonio Manfredi, Urologo
  • Elena Pendesini, Fisioterapista – Uroriabilitatrice

e, con loro, tutti gli altri specialisti di Politerapica – Medicina Vicina: Dietologo, Fisiatra, Dermatologi, Psicologi, Sessuologo…

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e appuntamenti, si può chiamare il numero 035.298468.

28 Aprile 2019

La Dott.ssa Lelia Rondi, specialista di Ortopedia e Traumatologia, è sicuramente uno dei massimi esperti ortopedici che si occupa di protesi di anca e di ginocchio, in provincia di Bergamo. Basterebbe questo per leggere con interesse il suo articolo, pubblicato oggi, sulla pagina dedicata alla Salute de l’Eco di Bergamo.

C’è poi da osservare che quello della protesi di anca è un tema sempre più diffuso che può riguardare chiunque (oggi si applicano protesi dell’anca dalle età più giovani fino a oltre 85 anni), e la Dott.ssa Rondi lo spiega molto bene, in modo semplice, scientificamente corretto ma così chiaro da permettere a tutti di comprenderlo senza difficoltà.

La cosa più bella dell’articolo però è, forse, la sua conclusione: “lo stato dell’arte oggi della chirurgia protesica d’anca – conclude la Dott.ssa Rondi – ha raggiunto livelli altissimi ma non deve dimenticare di porre al centro della sua ricerca l’uomo”.

Ringraziamo la Dott.ssa Lelia Rondi, della cui collaborazione ci onoriamo, in Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina e vi lasciamo alla lettura del suo articolo che trovate qui di seguito in modalità immediatamente leggibile o che potete scaricare in formato .pdf qui:

L’Eco di Bergamo – 28.4.2019 – Leila Rondi. Protesi anca – Pag.78

4 Aprile 2019

 

Ospiti in studio:

  • Mario Leo Brena – Chirurgo pediatrico
  • Pasquale Intini – Direttore di Politerapica e di Medicina Vicina

Farsi la pipì addosso durante il giorno e a letto durante la notte è normale. Fino a una certa età non può non succedere. Se non ci sono problemi patologici, si tratta di un fenomeno fisiologico che succede a tutti.

Il problema si pone dopo una certa età o quando diventa un problema per il bambino che cresce e che vive con spavento, con vergogna, con disistima questa difficoltà, soprattutto nelle relazioni con gli altri.

Questo è il momento di non sottovalutare il problema ma soprattutto di non drammatizzarlo. Di inquadrarlo correttamente e di intervenire nel modo più efficace, responsabilizzando il bimbo, unico protagonista della sua salute.

 

 

11 Marzo 2019

E’ il primo medico, nella Bergamasca, a ricoprire un incarico tanto prestigioso: il Dott. Oreste Risi è stato eletto coordinatore della macroregione Lombardia, Piemonte e valle d’Aosta della SIA – Società Italiana di Andrologia.

Al di là del comprensibile orgoglio, il Dott. Risi è determinato a metterci tutto l’entusiasmo e la professionalità di cui ha dimostrato di essere capace nei molti anni di attività sul territorio e col territorio, in cui si è occupato di quei problemi di cui si fa tanta fatica a parlare me che rovinano l’esistenza di tante persone. Il suo primo impegno? Promuovere in modo concreto la prevenzione andrologica nei giovani, scomparsa nella sua forma più semplice ma anche più pervasiva, da quando è stata aboilita la visita militare che veniva eseguita all’età di circa 18 anni.

La Società Italiana di Andrologia, costituita a Pisa il 14 Febbraio del 1976 (http://www.prevenzioneandrologica.it/), raccoglie studiosi italiani o stranieri che svolgono attività clinica o di ricerca in campo andrologico. Prevenzione e cura delle malattie uro-genitali maschili sono il suo obiettivo. Queste, infatti, sono molto più diffuse di quanto si pensi e hanno un forte impatto sulla salute psico-fisica degli uomini, anche in giovane età, oltre che sulla fertilità. Solo raramente, però, vengono affrontate e curate in modo corretto, pur essendoci, oggi, molte possibilità di recupero.

Informazione, sensibilizzazione, diffusione della conoscenza del ruolo dell’Andrologo e dell’importanza del suo intervento intorno a disturbi quali

  • inferitlità
  • varicocele
  • disfunzione erettile
  • idrocele
  • ipoapadia
  • malattia di La Peyronie (IPP)
  • azoospermia
  • tumore del testicolo
  • malattie tìsessualmente trasmissibili
  • eiaculazione precoce

insieme a diversi altri – sia a livello scientifico che tra la cittadinanza – sono tra gli scopi della SIA e dei suoi organi.

E nessuno meglio del Dott. Risi può coordinare un’attività tanto complessa, intorno a questi temi, in un’area geografica come la Lombardia, il Piemonte e la Valle d’Aosta. Noi lo possiamo ben dire, conoscendolo ormai da oltre dieci anni nel suo ruolo di Responsabile Unità Dipartimentale di Urodinamica dell’ASST Bergamo Ovest, impegnata intorno ai temi andrologici e sessuologici con un approccio multidisciplinare degno di nota. Lo possiamo dire ancora di più, avendo l’onore di annoverarlo tra gli Specialisti che collaborano con Politerapica, al progetto Medicina Vicina.

Facciamo i nostri complimenti al Dott. Oreste Risi e alla SIA che comprende tra i suoi iscritti personalità di questo calibro e alleghiamo l’articolo che l’Eco di Bergamo ha dedicato alla nomina: L Eco di Bergamo – 12.3.2019 – Oreste Risi coordinatore SIA – Articolo completo def-page-001

 

Per informazioni e appuntamenti con il Dott. Risi in Politerapica: tel. 035.298468.