fbpx

Tag: Pelle

23 Maggio 2021
La pelle è una protezione da proteggere

La pelle è una protezione da proteggere. Crediamo di saperlo. Lo sentiamo dire in continuazione alla televisione. Lo ripete la pubblicità di questa o di quella crema, di questo o di quel sapone. Il punto è sapere se lo sapiamo davvero. Intendiamo dire: lo sappiamo in modo corretto? Ci è davvero chiara questa nozione?

Sulla pelle, le sue funzioni e le sue possibili malattie l’Eco di Bergamo ha pubblicato oggi, Domenica 23 Maggio, un articolo sulla sua Pagina della Salute: L’Eco di Bergamo – 23.5.2021 – Pelle e Melanoma, Salvatore Noto – Def.

E’ un articolo chiaro già nel titolo: “Delicata e complessa. La pelle va ben protetta”. Si legge poi nel sottotitolo: “Svolge una serie di funzioni vitali e proprio per questo non va trascurata o maltrattata”. Lo ha redatto con la collaborazione del Dott. Salvatore Noto, specialista in Dermatologia e in Igiene e Medicina preventiva. Da diversi anni, il Dott. Noto collabora con Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina.

La pelle

“La pelle è l’organo più esteso del corpo umano”, comincia l’articolo. “In un uomo adulto la superficie della pelle è di circa 2 metri quadrati”.  E più avanti si legge che il suo spessore “varia a seconda del sesso, dell’età anagrafica e delle diverse zone del corpo. La pelle è formata da tre strati: epidermide, derma e ipoderma. Ognuno di questi tre strati, a sua volta, è suddiviso in ulteriori strati. E’ un organo molto complesso che svolge funzioni vitali per l’organismo”. La funzione principale è quella di protezione delle parti interne del corpo dagli agenti esterni. C’è poi quella della sensibilità attraverso le moltissimi terminazioni nervose che trasmettono continuamente messaggi al sistema nervoso centrale. La pelle ha anche la funzione di controllare l’evaporazione e la regolazione termicaFunge anche da riserva per diverse sostanze ed è capace di sintetizzare la vitamina D3.

Insomma, la pelle è una protezione da proteggere perché altrimenti non può proteggere più!

Parliamo quindi di un organo complesso e vitale. Purtroppo, però, può ammalarsi e sono addirittura 2.000 le malattie che possono colpirla. Tra le categorie più comuni di disordini cutanei – spèiega ancora il Dott. Noto – ci sono tumori benigni e lesioni vascolari, tumori maligni, acne, dermatiti e eczemi, psoriasi, verruche e altre condizioni infettive, ulcere delle gambe.

Il Melanoma

Salvatore Noto è anche diplomato in Dermatological Sciences presso l’Università del Galles, Regno Unito.I suoi titoli per altro non si fermano qui. Ha conseguito il Master of Science in Clinical Tropical Medicine – presso l’Università di Londra e il Diploma in Medicina Tropicale e Igiene – presso il Royal College of Physician di Londra. Quando parliamo di lui, dobbiamo poi considerare la sua pluriennale esperienza professionale. Insomma, abbiamo di fronte un professionista e uno scienziato che quando parla di temi legati alla sua specializzazione sa quello che dice.

Prosegue l’articolo spiegando che “tra i tumori maligni della pelle, il melanoma non è il più frequente ma è il più pericoloso. È un tumore che deriva dalla trasformazione maligna dei melanociti. Questi sono le cellule della pelle che producono la melanina, cioè la pigmentazione chedà il colore e protegge dalle radiazioni ultraviolette. Anche i nei derivano dai melanociti e sono benigni”. Il melanoma, però, nasce dai nei solo nel 30% dei casi, a differenza di quello che si crede.

La pelle è una protezione da proteggere: prevenzione e diagnosi precoce

Le possibilità di cura e guarigione dal Melanoma dipendono dal rischio di formazione di metastasi. La formazione di metastasi peraltro “dipende da diversi fattori – si legge più avanti – tra cui il più importante è il suo spessore cioè, quanto in profondità le cellule tumorali hanno invaso. Lesioni molto superficiali e iniziali hanno un tasso di cura molto alto. Lesioni avanzate e «spesse» hanno un tasso di mortalità elevato”.

“Cosi la cura – prosegue lo specialista – dipende dalla diagnosi precoce e dal trattamento precoce. La terapia è primariamente l’escissione chirurgica. Nella malattia avanzata l’oncologo in collaborazione con altri specialisti valuta trattamenti quali Chemioterapia, Immunoterapia, Terapia a bersaglio molecolare e Radioterapia”.

La pelle è una protezione da proteggere: il sole

Il rapporto tra il sole la salute, i tumori della pelle ed in particolare alcuni tipi di Melanomi è complesso. Giocano insieme o separatamente diversi fattori tra i quali l’eccesso di radiazioni ultraviolette subìto in età giovanile e la quantità cumulativa di radiazioni cui ci esponiamo nell’arco della vita.

Si possono adottare alcune regole pratiche per prevenire un eccesso di radiazioni ultraviolette, tenendo conto di quattro fattori:

  • Fototipo
  • Ore della giornata
  • Età
  • Abbigliamento

Conclude in modo chiarissimo il Dott. Salvatore Noto. “Un po’ di sole fa bene, troppo no. Ma come sapere quando è troppo? Se ci si scotta, la quantità di radiazioni è stata sicuramente troppa per quel tipo di pelle!”

Più chiaro di così!

 

 

23 Maggio 2021
Prevenzione e diagnosi precoce contro il Melanoma

La prevenzione e la diagnosi precoce sono le armi più efficiaci contro il melanoma. Lo abbiamo raccontato durante il Webinar Melanoma, conoscerlo per prevenirlo e agire in fretta, che abbiamo tenuto il 12 Maggio. E’ stato un incontro pubblico a distanza con i cittadini. Abbiamo parlato con loro di un tema serio in modo sereno. Eravamo in diretta sui canali YouTube e Facebook di Politerapica. Con noi c’erano le associazioni LILT Bergamo Onlus e Insieme con il Sole dentro. Molti spettatori hanno partecipato attivamente con domande, commenti e il racocnto di loro esperienze di vita.

Qui la videoregistrazione integrale dell’incontro:

L’evento è disponibile anche sui canali YouTube e Social di LILT Onlus Bergamo e di Insieme con il Sole dentro.

Un evento corale

Abbiamo affrontato questo delicato argomento da diversi punti di vista. Lo abbiamo raccontato dal punto di vista medico, ovviamente, ma anche da quello di chi lo ha vissuto sulla sua carne, il paziente. Abbiamo affrontato l’aspetto psicologico e relazionale di chi ha un cancro e delle persone che vivono intorno a lui. Abbiamo parlato di numeri e delle attività svolte dalle associazioni di pazineti sul territorio.

Intorno al tavolo c’erano

  • Lucia De Ponti, Presidente LILT Bergamo Onlus
  • Milena Pasinetti, Insieme con il Sole dentro
  • Giambattista Manna, Dermatologo in Politerapica
  • Valeria Perego, Psicologa e Psicoterapeuta in Politerapica
  • Pasquale Intini, Direttore di Politerapica

Il Melanoma

La pelle è un organo essenziale per la vita. Le sue funzioni infatti sono vitali. Tra queste vi sono quelle di protezione, traspirazione, regolazione termica e riserva di importanti sostanze. Un organo vitale che può ammalarsi. Tra le sue possibili malattie ci sono diversi tumori. Il Melanoma non è il più frequente ma probabilmente è il più insidioso e pericoloso. Attenzione, dobbiamo fare chiarezza: il Melanoma non è una patologia che si manifesta sempre come evoluzione di nei che si ammalano. Anzi, solo nel 30% dei casi, il Melanoma nasce da un neo che degenera.

Oggi la scienza medica ha a disposizione diverse opzioni di cura. La soluzione non è più solo chirurgica, chemioterapica e radioterapica ma comprende anche Immunoterapia e Terapia a bersaglio molecolare.  Abbiamo quindi diverse armi a nostra disposizione. La prevenzione e la diagnosi precoce contro il Melanoma rimangono comunque le più efficaci.

Prevenzione e diagnosi precoce contro il Melanoma

E’ necessario prendersi cura della pelle sin dai primi anni di vita. Trattarla correttamente e proteggerla è il modo migliore per prevenire i suoi tumori, compreso il Melanoma. Uno degli agenti che la può colpire maggiormente è il sole. Il sole fa bene alla salute dell’uomo ma è necessario prenderlo in modo corretto. Bisogna evitare le ore più calde. Docce e lampade solari sono da evitare. E’ necessario che la pelle sia coperta con abiti adeguati. E’ ancora più necessario proteggerla con creme. Questo bisogna farlo sin da piccoli perché alcune patologie tumorali possono manifestarsi in età adulta su una pelle indebolita o danneggiata nell’infanzia. La cura della pelle, ovviamente, comprende anche una corretta idratazione e un’alimentazione bilanciata.

Prendersi cura della pelle è il modo migliore per prevenire i suoi tumori, compreso il Melanoma. L’altro strumento di cui disponiamo è la diagnosi precoce. Riconoscere un Melanoma nei primi stadi permette di intervenire in modo meno invasivo e più efficace. Possiamo dire che aumenta notevolmente le possibilità di sopravvivenza.

Guardarsi e farsi guardare

Non deve diventare un’ossessione ma osservarsi e farsi osservare è il modo migliore per accorgersi che qualcosa non va. Non è un caso che, spesso, sono i partner o le mamme a cogliere i primi segnali. A quel punto, bisogna subito ricorrere al medico. In ogni caso, un controllo specialistico periodico è un modo corretto per prendersi cura di sé anche per quanto riguarda la pelle.

Per osservare i nei e controllarne l’evoluzione, può essere utile applicare la regola dell’ABCDE. Asimmetria: un neo non è più uguale nelle sue due metà ma una è più grande e l’altra più piccola. Bordi: non sono regolari ma frastagliati. Colore: non uniforme ma con sfumature diverse. Dimensione: meno valida che in passato, questa caratteristica considera la grandezza del neo, superiore di 6 mm. Evoluzione: il neo si modifica nell’arco di un tempo relativamente breve. Di fronte ad uno o più di questi segnali, bisogna ricorrere subito al medico.

Melanoma: sofferenza non solo fisica

Un cancro mette seriamente in pericolo la vita e produce grande sofferenza fisica. Produce però anche grande sofferenza emotiva. Chi ne è affetto si trova all’improvviso a dovere prendere atto della finitudine della vita. Questo può produrre angoscia, può portare a depressione. La sofferenza è comunque intensa. Lo è per il fatto stesso che le sfere di mente e corpo – ormai lo sappiamo – formano una dimensione unica e inscindibile. Una dimensione condizionata nel suo insieme dalle condizioni delle sue componenti. Lo è anche perché, come dicevamo, il tumore ci porta a fare i conti con la morte, oltre che con la malattia. La fine della vita e la fine degli affetti. In un genitore, la fine del suo ruolo di protezione e cura verso i figli.

Una condizione pesante sul piano emotivo e relazionale. La malattia modifica il modo di porsi verso la vita, verso sé stessi e verso gli altri. Modifica anche il modo di porsi degli altri. Una situazione complessa, intrecciata, difficile. Uno stato che può influenzare l’approccio alla cura fino a minarne l’efficacia.

Non si cura una condizione patologica grave senza prendersi cura della condizione emotiva di chi ne soffre. Questo vale in particolare per i tumori e, ovviamente, per il Melanoma. Non si tratta solo di dare sostegno – peraltro necessario – ma anche di prendersi carico di una dimensione, quella psichica, che sta soffrendo al pari di quella fisica. In un dannosissimo circolo vizioso di reciproca influenza negativa.

Le associazioni sono in campo per la prevenzione e la diagnosi precoce contro il Melanoma

LILT Bergamo Onlus fa dell’informazione e della prevenzione il nucleo della sua attività. L’associazione quest’anno compie 90 anni. Un percorso caratterizzato da un intenso lavoro sul territorio, in mezzo alla gente. Lancia diverse iniziative nel corso dell’anno contro diverse patologie oncologiche. Tra queste, il cancro alla prostata, quello al seno, quello del colon retto. Contro il Melanoma ha avviato da tempo l’iniziativa Clicca il neo. Con lo smartphone possiamo fotografare il neo che ci preoccupa e inviare l’immagine ad un gruppo di dermatologi che nel giro di qualche giorno ci faranno avere la loro impressione. Un’attività che non sostituisce la visita ma che può servire a ollecitare il ricorso al medico.

Insieme con il Sole dentro è un’associazione di persone che hanno vissuto nella loro carne, sulla loro pelle – è il caso di dirlo – il Melanoma. Ci sono loro, ci sono loro vicini e loro amici. Sono impegnati a informare, sostenere e assistere chi soffre di questa malattia. Sono anche impegnate a favorire la ricera con attività volte a raccogliere fondi che poi mettono a disposizione di Istituti pubblici.

LILT Bergamo Onlus e Insieme ocn il Sole dentro insistono su un altro punto: l’importanza del rapporto medico/paziente e quella che il paziente sia correttamente informato. Perché nella lotta contro il Melanoma, il paziente è il protagonista.

4 Novembre 2017

6 incontri pubblici su tumore dell’utero, diabete, nei, vaccinazioni, rischio cardiovascolare
1 screening aperto al pubblico per la prevenzione del Melanoma della pelle.
1 convegno aperto al pubblico sull’importanza dell’anziano nella nostra comunità.

Succede a Seriate, Bergamo, Pedrengo, Cavernago e Brusaporto. Sono iniziative organizzate da Politerapica con Amministrazioni Pubbliche e Associazioni, allo scopo di diffondere la cultura della Salute. Lo ripetiamo: anche questo è Medicina Vicina!

Il calendario delle iniziative:

  1. Seriate, Giovedì 9 Novembre, ore 16,00
    Seriate, Bottega della Domiciliarità – Vicino RSA Via C. Battisti, 3Via Nazionale 93
    Incontro pubblico sulla pelle e sui nei.
    Partecipa il Dott. Giambattista Mann, Dermatologo.
    L’iniziativa si tiene nell’ambito del programma “Medicina Vicina e Seriate. Insieme in Salute”.
    Seriate – Incontro pubblico Pelle e Nei 2017 – Volantino
  2. Bergamo, Venerdì 10 Novembre, ore 16,00
    Associazione culturale 3° Età Malpensata, Via Furietti, 21/A
    Incontro pubblico sul tumore dell’utero.
    Partecipa la Dott.ssa Silvia Nozza, Ginecologa, insieme alle Ostetriche Paola Barzanò e Rachele Bianchi.
    L’incontro fa parte del ciclo “La Salute che Spettacolo! – 6° Edizione”.
    La Salute che spettacolo 6° Edizione – Locandina
  3. Pedrengo, Lunedì 13 Novembre, ore 20,30
    Sede di Terra d’Europa ONLUS, Via G. Pascoli, 5
    Incontro pubblico sul diabete.
    Partecipa la Dott.ssa Danila Covelli, Endocrinologo.
    L’incontro è il primo della serie “Prevenzione in Terra d’Europa – Autunno 2017”
    Prevenzione in Terra d’Europa – Autunno 2017. Locandina
  4. Seriate, Mercoledì 15 Novembre, ore 14,00
    Sede Politerapica, Via Nazionale 93
    Corso per le mamme sui piccoli malanni infantili.
    Partecipano il Dott. Sergio Clarizia, Pediatra e la Dott.ssa Paola Barzanò, Ostetrica.
    L’iniziativa si tiene nell’ambito del ciclo “E’ nato e siamo a casa. Genitori e Bambino, una vita nuova”.
    Percorso neogenitorialità – Autunno 2017
  5. Seriate, Sabato 18 Novembre, dalle ore 9,00
    Sede Politerapica, Via Nazionale 93
    Screening sulla pelle e sui nei.
    Partecipa il Dott. Giambattista Manna, Dermatologo.
    L’iniziativa si tiene nell’ambito del programma “Medicina Vicina e Seriate. Insieme in Salute”.
    Seriate – Screening Pelle e Nei 2017 – Volantino
  6. Cavernago, Martedì 21 Novembre, ore 20,30
    Municipio – Sala Consiliare, Via Papa Giovanni 24.
    Incontro pubblico sulle vaccinazioni per bambino e adulto.
    Partecipano il Dott. Sergio Clarizia, Pediatra, il Dott. Alberto Canciani, Assistente Sanitario e la Dott.ssa Paola Barzanò, Ostetrica.
    L’incontro è il secondo della serie “I Martedì del vivere bene” che proseguirà fino a Maggio 2018.
    Cavernago – Serate della Salute 2017/2018 – Secondo incontro – Volantino
  7. Brusaporto, Mercoledì 22 Novembre, ore 20,30
    Centro culturale, Via Tognoli
    Incontro pubblico sul rischio cardiovascolare.
    Partecipano il Dott. Gabriele Alari, Angiologo e la Dott.ssa Danila Covelli, Endocrinologo.
    L’incontro è il secondo della serie “Meno male. Incontri per chi si vuole bene.”
    Brusaporto – Incontri Autunno 2017 – Volantino

Medicina Vicina è vicina al territorio e ai cittadini, collabora con Amministrazioni e Enti pubblici e con Associazioni per promuovere una sana cultura della Salute.

Per informazioni: Politerapica, tel. 035.298468.

4 Novembre 2017

Tre le iniziative in calendario, questo mese!
L’attenzione alla mamma e al bambino (e pure al papà!) inizia in gravidanza e prosegue dopo la nascita, nella fase di crescita e sviluppo. Ce lo abbiamo chiaro, in Politerapica, dove da sempre ci occupiamo di questa bellissima fase della vita dell’uomo: incontri, corsi, formazione e convegni spaziano da quando il bimbo è ancora in utero, a quando nasce, cresce e diventa uomo. Anche a Novembre!

Di seguito i dettagli:


Inizia il nuovo ciclo di

Gravidanzando. Danza e movimento in gravidanza
Corso – percorso per future mamme e futuri bambini!

Pochissimi i posti ancora disponibili.

Il corso è rivolto a mamme dalla 12° settimana di gravidanza, ha frequenza settimanale con incontri di un’ora
ed è condotto da Paola Barzanò, Ostetrica abilitata. Rafforzare il legame mamma/bambino, favorire il loro benessere in gravidanza, aumentare il rilassamento, migliorare la qualità del sonno, facilitare il travaglio, accelerare il recupero psico-fisico dopo il parto sono i suoi obiettivi. Senza dimenticare la possibilità di incontro e confronto con altre mamme e la disponibilità di un’Ostetrica per chiarire dubbi e ricevere suggerimenti.

Sede degli incontri è Politerapica, in V. Nazionale 93, Seriate

Gravidanzando – Locandina per Bimbi Sicuri 11.9.2017

Per informazioni e iscrizioni, Segreteria Politerapica: 035.298468


Inizia anche il nuovo ciclo di

Danza in fasce
“Mamma, mi concedi questo ballo?”
Corso – percorso per neo genitori e neo…bambini

E pure in questo caso i posti ancora disponibili sono pochissimi.

Il corso è rivolto a mamme (ma anche papà!) e bambini fino a… che i genitori riescono a portarli! Ha frequenza settimanale con incontri di tre quarti d’ora, condotti da un’Ostetrica abilitata. I risultati attesi sono tanti: recupero della tonicità dopo il parto, per la mamma, benefici dello stretto contatto col corpo materno, per il bambino, ritrovo dei movimenti e dondolii del ventre materno, rafforzamento del legame mamma-bambino, tempo trascorso in modo sano e gradevole in compagnia del bambino e di altre neomamme!

Sede degli incontri è Politerapica, V. Nazionale 93, Seriate

Danza in fasce – Locandina per Bimbi Sicuri 11.9.2017

Per informazioni e prenotazioni, Segreteria Politerapica: 035.298468


Mercoledì 15 Novembre 2017, ore 14,00, in Politerapica, V. Nazionale 93, Seriate

I piccoli malanni dei piccoli uomini
Secondo incontro del ciclo “E’ nato e siamo a casa – Genitori e bambino, una vita nuova”

I disturbi dei bimbi a tutte le età, da quella neonatale a quella più avanzata. Conoscerli per sdrammatizzare e per sapere come riconoscerli e come intervenire, senza ansia e con efficacia. Un paio d’ore per ascoltare, domandare e confrontarsi. Linguaggio semplice e contenuti corretti.

Con la partecipazione del Dott. Sergio Clarizia, Pediatra, della Dott.ssa Paola Barzanò, Ostetrica e della Dott.ssa Rachele Bianchi, Ostetrica.

L’accesso è aperto a tutti, genitori, neogenitori e futuri genitori.

Percorso neogenitorialità – Autunno 2017 – 2° Incontro

Per informazioni e iscrizione, Segreteria Politerapica: 035.298468


In Politerapica – Terapie della Salute, i programmi e le attività dedicate a gravidanza e neonatalità sono coordinate dalla Dott.ssa Ost. Paola Barzanò.