7 Luglio 2020
In Politerapica anche la Video-Fibrolaringoscopia

In Politerapica anche la Video-Fibrolaringoscopia, l’esame endoscopico delle vie aero-digestive superiori: fosse nasali, rinofaringe, orofaringe, ipofaringe e la laringe.

La Fibrolaringoscopia

Come spiega nel suo sito l’AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, questo esame – che in Politerapica è eseguito dalla Dott.ssa Alessandra Brevi, medico specialista in Otorinolaringoiatria – rileva cause di ostruzione respiratoria nasale o faringea, infezioni, neoformazioni faringee o laringee che possono interferire rispettivamente con deglutizione e fonazione, provocando per esempio disfonia; consente lo studio dinamico della deglutizione e della motilità (capacità di movimento) delle corde vocali anche con l’utilizzo di luce stroboscopica; è inoltre importante nello studio delle apnee del sonno (OSAS).ù

Per eseguirlo, si utilizza un fibroscopio a fibre ottiche, un tubicino sottile e flessibile che, introdotto attraverso il naso del paziente, permette al medico una visione diretta dell’area da analizzare; il fibroscopio può essere anche collegato a una microtelecamera (come avviene in Politerapica) in modo da trasmettere le immagini su un monitor, immagini che vengono di norma registrate per poter essere esaminate successivamente. Grazie a questo esame è possibile studiare il tratto della via aerea superiore e delle corde vocali anche durante il respiro e mentre il paziente parla.

In ambito oncologico

In ambito oncologico, la video-fibrolaringoscopia con “Narrow-Band Imaging” (in sigla NBI, imaging a banda stretta) rappresenta uno strumento di grande valore nella diagnosi precoce di lesioni precancerose o tumori in stadio iniziale che colpiscono la laringe.

Che cos’è la video-fibrolaringospia con NBI

Nella video-fibrolaringospia, a differenza di quanto avviene utilizzando un fibroscopio tradizionale, il chip per il recupero delle immagini è posizionato sulla punta dello strumento e dunque offre una visione della struttura laringea molto più ingrandita e con un dettaglio migliore. I video-fibrolaringoscopi di ultima generazione sono inoltre dotati di tecnologia “Narrow-Band Imaging” (NBI), che permette di valutare le anomalie vascolari in particolare delle corde vocali. Questo è un aspetto molto importante in ambito oncologico, perché consente di individuare le lesioni precancerose e di distinguerle dunque da quelle benigne. Per questo tipo di esame è necessario preparare il paziente, vaporizzando spray anestetici in faringe che consentono di inibire il riflesso della tosse e del vomito e quindi il disagio. La visione ottimale delle strutture esaminate infatti, si ottiene solo posizionando la punta del video-endoscopio in prossimità della lesione.

Come si esegue l’esame

Il fibrolaringoscopio viene introdotto attraverso una narice, in modo che raggiunga la rinofaringe, cioè la parte posteriore del naso, e prosegua, poi, in basso verso la faringe e, infine, verso la laringe. L’esame si esegue in un ambulatorio di otorinolaringoiatria e può essere effettuato senza necessità di anestetico oppure in anestesia locale (viene vaporizzato un anestetico a livello faringo-laringeo).

L’esame non presenta controindicazioni e può essere effettuato in pazienti di qualsiasi età (anche neonati), nella comune pratica ambulatoriale. La sua durata è relativamente breve e non sono necessarie preparazioni. E’ magari meglio non bere e non mangiare nelle due-tre ore precedenti l’esame, poiché l’introduzione del laringoscopio potrebbe causare vomito in chi è predisposto a questa reazione.

La Video-Fibrolaringoscopia in Politerapica

La video-Fibromialgia in Politerapica si aggiunge agli altri diversi esami diagnostici disponibili nella nostra struttura

  • ecocolordoppler
    • arterioso
    • venoso
    • penieno
  • ecografo
    • endocrinologico
    • ginecologico
    • internistico
    • chirurgico
  • ecocardiogramma
  • elettrocardiogramma
  • uroflussimetro

e rende ancora più completa l’offerta di servizi e prestazioni di alta qualià che i 30 specialisti, i 15 terapisti e i due psicologi-psicoterapeuti mettono a disposizione del territorio e dei suoi cittadini, senza liste di attesa e a costi accessibili.

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e prenotazioni: Tel. 035.298468

29 Giugno 2020
Sono due gli Otorini in Politerapica

Sono due gli Otorini in Politerapica: arriva la Dott.ssa Alessandra Brevi, specialista in Otorinolaringoiatria per effetto di una convenzione stipulata tra noi e l’ASST Bergamo Ovest. Si potenzia così un’altra specialità in Politerapica e Medicina è ancora più Vicina!

Un curriculum eccezionale

La Dott.ssa Alessandra Brevi si è laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università Statale di Milano nel 2009 con il massimo di voti e la lode. Si è specializzata in Otorinolaringoiatria presso la stessa Università Statale, ancora con il massimo dei voti e la lode.

Ha maturato importanti esperienze professionali presso centri di alta specializzazione, tra i quali:

  • Come medico specializzando
    • Fondazione IRCCS Policlinico di Milano, presso l’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria
    • Ospedale S. Giuseppe di Milano, presso l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale
    • Fondazione IRCCS Policlinico di Milano, presso l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia dei Trapianti di Fegato
    • Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, presso l’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria – Chirurgia Cervico/facciale
    • Istituto Oncologico Europeo, presso l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Cervico/facciale
    • Fondazione IRCCS Policlinico di Milano, presso l’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria
  • Come medico specialista
    • E’ Dirigente Medico presso l’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria dell’ASST Bergamo Ovest

Notevoli le competenze acquisite

Notevoli le competenze acquisite in ambito di Clinica e Chirurgia Otorinolaringoiatrica. In particolare onco-dermato-chirurgia ricostruttiva del distretto testa-collo, chirurgia del naso e dei seni paranasali, chirurgia tiroidea, chirurgia oncologica del distretto testa-collo, fonochirurgia.

A queste si devono aggiungere, chirurgia del naso e seni paranasali, chirurgia orbitaria nei pazienti affetti da Morbo di Basedow, chirurgia orbitaria in caso di infezioni del distretto orbito-sinusale, chirurgia tiroidea,
chirurgia ORL pediatrica.

Numerose le pubblicazioni scientifiche

  1. Nasal nitric oxide in children with adenoidal hypertrophy: a preliminary study. Torretta S, Bossi A, Capaccio P, Marchisio P, Esposito S, Brevi A, Pignataro L. Int J Pediatr Otorhinolaryngol. 2010 Jun;74(6):689-93. Epub 2010 Apr 28.
  2. The buccal fat: a convenient and effective autologous option to prevent Frey syndrome and for facial contouring following parotidectomy. Torretta S, Pignataro L, Capaccio P, Brevi A, Mazzola R. Plast Reconstr Surg. 2011 Feb;127(2):998.
  3. Fat injections for the management of post-parotidectomy Frey syndrome: a technical note. Torretta S, Pignataro L, Capaccio P, Brevi A, Mazzola R. J Craniomaxillofac Surg. 2012 Feb;40(2):173-6. Epub 2011 Mar 31.
  4. Head-to-head comparison of single-breath and tidal-breath exhaled nitric oxide measurements. Torretta S, Bossi A, Brevi A, Garavello W, Iofrida E, Lorusso R, Pignataro L. Pediatr Res. 2013 Feb; 73(2): 221-5. doi: 10.1038/pr.2012.164.
  5. Bilateral naso-sinusal glandular hamartoma: a case report. S. Torretta1; S. Romagnoli2; A. Lenzi1; W. Garavello3; A. Brevi1; L. Pignataro1, ACTA ORL ITALICA. 2012
  6. L’interfaccia odonto-otorinolaringoiatrica del lifting antrale. S Torretta, A Brevi, M Mantovani, G Felisati, L Pignataro. Il Dentista moderno. 2012
  7. Capitolo “Urgenze ed Emergenze in otorinolaringoiatria” del Libro di testo: Trattato di otorinolaringoiatria ed Audiologia, L.Pignataro , EdiSES 2012, p.423-454.
  8. An unusual case of acute periorbital swelling. Torretta S, Brevi A, Pagani D, Pignataro L.Ear Nose Throat J. 2014 Oct-Nov;93(10-11):E38-9.
  9. An unusual hypopharyngeal foreign body causing dyspnea after vertebroplasty. Ear
    Nose Throat J. 2019 Jul;98(6):321-323.

Un professionista straordinario

Preparata, competente, seria e scrupolosa, la Dott.ssa Alessandra Brevi è anche una persona di grande umanità e simpatia. Sa mettere a proprio agio le persone e trasmettere loro tutta la fiducia necessaria.

Un altro pezzo da 90, in Politerapica! Noi ne siamo orgogliosi.

 

In Politerapica, la Dott.ssa Alessandra Brevi si occuperà di

  • visite specialistiche di otorinolaringoiatria
  • esami di fibrolaringoscopia

 

 

 

 

 

29 Giugno 2020
Fincopp e Politerapica approccio multidisciplinare

Fincopp e Politerapica approccio multidisciplinare sull’Eco. Questo, in sintesi, il tema del lungo articolo pubblicato ieri, sulla Pagina della Salute de l’Eco di Bergamo. Un articolo importante per dare il senso della necessità di un lavoro di équipe, intorno la paziente, per curare con successo l’incontinenza e le disfunzioni del pavimento pelvico.

Un articolo speciale, se possiamo dire

Proprio ieri, ricorreva infatti la XV Giornata per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza, così fortemente voluta da Fincopp nazionale che si è impegnata a fondo per ottenerla.

L’articolo poi è stato scritto in modo particolare: ci hanno lavorato cinque straordinari professionisti

  • Gianni Baudino, Ginecologo
    Membro del Comitato Scientifico di Fincopp Lombardia e di Fincopp nazionale
  • Marco Bianchi, Proctologo
    Membro del Comitato Scientifico di Fincopp Lombardia
  • Donatella Giraudo, Fisioterapista
    Membro del Comitato Scientifico di Fincopp Lombardia e di Fincopp nazionale
  • Valeria Perego, Psicologa
    Membro del Comitato Scientifico di Fincopp Lombardia e di Fincopp nazionale
  • Oreste Risi, Urologo
    Membro del Comitato Scientifico di Fincopp Lombardia e di Fincopp nazionale

Un esperimento ardito, quello di mettere 5 professionisti introno a un articolo. Ma loro sono abituati a lavorare in modo multidisciplinare e ci sono riusciti benissimo dimostrando anche così come questa sia la scelta giusta.

Un articolo dai contenuti chiari

L’incontinenza è uno dei disturbi del pavimento pelvico. Ci sono poi i prolassi genitali e rettali, la ritenzione, l’incontinenza anale, la defecazionne ostruita e il dissinergismo evacuativo, le infezioni urinarie, il dolore pelvico cronico, la dipareunia (dolori durante i rapporti sessuali) e altro ancora.

Sono siturbi che hanno un forte impatto sulla sfera emotiva e lo racconta bene la Dott.ssa Valeria Perego che tra l’altro ha messo in evidenza come “il vissuto psicologico, legato alla perdita di controllo di una funziona fisiologica acquisita da tempo, è spesso legato ad un forte senso di colpa, di inadeguatezza e impotenza. L’incontinenza può provocare un forte stress psicologico”… Anche per questo un percorso di sostegno psicologico è parte della cura.

Prosegue la Dott.ssa Donatella Giraudo, spiegando che “il fisioterapista partecipa alla valutazione del paziente con i medici specialisti e cura tutte le attività riabilitative, definite all’interno di un progetto individuale definito sulle caratteristiche della sintomatologia e della persona” e illustrando le pricipali tecniche riabilitative.

Multidisciplinare anche il lavoro dei medici specialisti

Interviene il Dott. Oreste Risi che conferma coome il primo trattamento per l’incontinenza, qualunque essa sia, è quello riabilitativo. Aggiunge poi che nell’uomo diventa omportante la valutazione andrologica e parla poi di vescica iperattiva, un problema comune a uomini e donne.

Il Dott. Gianni Baudino osserva come l’Incontinenza Urinaria da Sforzo (IUS) sia prevalente nelle donne essendo i principali fattori di rischio di questo disturbo la gravidanza, il parto e la menopausa. Si tratta di un disturbo efficacecmente curabile, oggi, anche con la chirurgia, quando la riabilitazione (sempre prima terapia di elezione) non ottiene risultati.

Tasto delicato quello del Dott. Marco Bianchi che tratta dei disturbi fecali e anali. Descrive l’iter diagnostico che deve necessariamente partire dalla visita proctologica e che può avvalersi di diversi esami strumentali. Anche per la parte proctologica, nella maggior partre dei casi la terapia è quella riabilitativa, insieme alla correzione di comportamenti scorretti e a unn supporto dietologico appropriato. In casi particolari, si può poi ricorrere alla chirurgia

Una visione di insieme

Una visione complessiva per capire che il pavimento pelvico è un pezzo unico e deve essere curato nella sua globalità. Già, perché non ci stancheremo mai di ripeterlo: l’incontinenza e le disfunzioni del pavimento pelvico nella stragrande maggiornaza dei casi si curano. Anzi, si possono pure prevenire.

A questo è dedicata la Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza.

25 Giugno 2020
Convenzione Politerapica e IHA

Convenzione Politerapica e IHA – International Health Assistance Company: un altro passo avanti per rendere sempre più accessibili i servizi della nostra struttura ai cittadini e al territorio. D’altronde, si sa: Politerapica è Medicina Vicina.

IHA – International Health Assistance Company

International Health Assistance Company – come dice il loro sito – è un marchio della Group RS LTD Holding specializzata nella gestione delle reti sanitarie sia nazionali che internazionali; infatti grazie ad un’ampia rete di professionisti sono in grado di offrire una copertura capillare in tutto il territorio.

Gli anni di esperienza maturati hanno permesso loro di offrire i servizi di gestione sanitaria ad enti, associazioni di categoria, compagnie assicurative e noti marchi internazionali sempre con la massima serietà e professionalità che li contraddistingue, caratteristiche confermate dall’ottenimento della certificazione UNI EN ISO 9001:2015 che attesta la qualità del gruppo e dei servizi offerti.

I servizi della Compagnia

  • I  Professionisti
    L’azienda ha convenzionato solo i migliori professionisti del settore per riuscire ad offrire sempre un servizio di alta qualità. Grazie alle sue convenzioni i loro clienti potranno usufruire di scontistiche dedicate per visite specialistiche, esami di laboratorio, visite odontoiatriche, fisioterapiche, oftalmologiche e molto altro.
  • Servizio di aeroambulanza
    In caso di emergenza offriamo il servizio di aeroambulanza su scala nazionale e internazionale. In brevissimo tempo sono in grado di organizzare il volo ed effettuare il trasporto sanitario mediante la flotta di ultima generazione a disposizione.
  • Assistenza ospedaliera – Srvizi infermieristici
    In caso di ricovero improvviso o degenza post-ospedaliera e/o post-operatoria mettono a disposizione i loro  infermieri 24 h su 24, 365 giorni all’anno per offrire sempre un servizio serio e professionale
  • Servizio trasporto in Ambulanza
    Per i trasferimenti post-ospedalieri e/o di carattere medico-sanitario viene messo a disposizione il servizio di trasporto in ambulanza con personale qualificato.

La convenzione tra Politerapica e IHA

IHA offre in particolare a Banche, Assicurazioni, Associazioni di categoria, Mutue e clienti privati il servizio di gestione delle reti sanitarie. Il servizio prevede che i loro clienti in caso di necessità li contattino, attraverso il loro numero verde per fissare un appuntamento con la struttura convenzionata di zona più vicina.

Con questa convenzione che va ad aggiungersi alle molte già sottoscritte, Politerapica rende ancora più accessibili i suoi servizi e le sue prestazioni ai cittadini e al territorio.

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e prenotazioni, tel. 035.298468

24 Giugno 2020
Eco di Bergamo su Fincopp e Politerapica

Eco di Bergamo su Fincopp e Politerapica per annunciare il programma delle visite gratuite organizzate dai due enti in occasione della XV Giornata per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza.

Un’attività importante

Già, un’attività importante per ottenere così tanta attenzione, quella di Fincopp Lombardia OdV e di Politerapica – Terapie della Salute, centro accreditato Fincopp OdV. Si tratta di un insieme di iniziative per trattare a viso aperto il tema dell’incontinenza e delle disfunzioni del pavimento pelvico. Qualcosa di cui ancora si ha vergogna addirittura a parlare. Per questo Fincopp nazionale si è prodigata con grande impegno per ottenere dal Ministero della Salute, con DPCM 10.5.2006, l’istituzione della Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza.

La Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza

La Giornata ha due obiettivi

  • svolgere un’intensa attività di sensibilizzazionne e informazione su qualcosa che si conosce poco e male
  • offrire ai cittadini la possibilità di visite gratuite di prevenzione e diagnosi precoce per l’incontinenza e le molte altre disfunzioni del pavimento pelvico.

Il tema dell’incontinenza, bisogna dirlo, è innanzi tutto un tema culturale. Molti pensano cche succeda a pochi, che sia una iattura e che ci si debba vergagnare. Molti di più pensano che ci si debba rassegnare. Tutto questo è falso!

L’incontinenza e i disturbi del pavimento pelvico colpiscono milioni e milioni di persone in età attiva. Se così non fosse, non ci sarebbero aziende che spendono cifre enormi per pubblicità televisiva, in prima serata, sui pannolini. E questa è l’altra parte falsa di questa storia: l’incontinenza e le disfunzioni del pavimento pelvico si curano. Addirittura si possono prevenire. I pannolini, le mutandinen e i pannoloni non sono necessari se non in alcuni specifici casi che rappresentano una parte esigua del fenomeno.

Un disturbo con molte conseguenze – Inutili!

L’impatto dei disturbi delle cosiddette parti basse è terribile. Riguarda diverse sfere esistenziali della persona.

  • Quella emotiva:
    vive nella paura di puzzare e di essere riconosciuta come una persona sporca, riduce le relazioni sociali, tende a isolarsi, ha problemi addirittura in famiglia, ne soffre anche sul piano della sua vita sessuale… e ne soffre pure il partner
  • Quella lavorativa:
    l’incontinenza è considerata una delle principali cause di assenteismo
  • Quella fisica:
    se non trattata correttamente, produce complicanze altri disturbi
  • Quello economico:
    tra assenteismo e costo per i pannoloni quando non passati dal Servizio Sanitario – magari neppure richiesti per vergogna – l’esborso economico per le famiglie è davvero notevole

Senza pensare al costo per il sistema economico e per quello sanitarrio dello Stato.

Conseguenze inutili, dicevamo, perché, lo ripetiamo ancora, nella stragrande magggioranza dei casi si cura!

Il calendario delle visite gratuiye

  • Venerdì 26 Giugno
    • dalle 15 alle 18
      Visite ginecologiche col Dott. Gianni Baudino
    • dalle 16 alle 19
      Visite urologiche maschili e femminili col Dott. Oreste Risi
  • Lunedì 29 Giugno
    • dalle 15 alle 18
      Visite proctologiche maschili e femminili col Dott. Marco Bianchi
    • dalle 15 alle 18
      Consulenza psicologica con la Dott.ssa Valeria Perego

Le visite e le valutazioni si tengono presso la sede di Fincopp Lombardia OdV e di Politerapica, a Seriate, in Via Nazionale 93.

E’ necessaria la prenotazione, chiamando il numero 035.221931 o il numero 035.298468.

18 Giugno 2020
Cresce la Cardiologia in Politerapica

Cresce la Cardiologia in Politerapica: arriva anche il Dott. Fernando Scudiero. Si aggiunge al Dott. Andrea Cafro che collabora con noi da tempo: in questo modo la Cardiologia, nella nostra struttura, si completa. Già perché non è più come una volta: oggi all’interno di una specialità medica ci sono delle superspecializzazioni ed è l’insieme di queste che rende efficace il lavoro del team.

Eccellente curriculum di studi

Il Dott. Scudiero si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, con il massimo dei voti con lode e menzione alla carriera accademica, discutendo una tesi di laurea sperimentale. Si è poi specializzato in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare presso l’Università degli Studi di Firenze ancora con il massimo dei voti e la lode.

Le sue esperienze di studio lo hanno visto impegnato non solo presso le Università italiane dove si è laureato e specializzato ma anche presso l’Instituto di Ciencias Biomédicas Abel salazar dell’Universidade do Porto, Portogallo.

Elevate competenze professionali

Attualmente lavora presso l’Unità Operativa Complessa di Cardiologia – Unità Coronarica dell’ASST Bergamo Est dove ricopre il ruolo di Cardiologo interventista, avendo maturato significative competenze in questa branca, tra le quali:

  • Esami angiografici diagnostici (coronarografia, ventricolografia, angiografia aortica e
    periferica);
  • Angioplastiche coronariche semplici in regime di urgenza ed elezione;
  • Angioplastiche coronariche complesse in regime di urgenza ed elezione (coronaropatia
    trivasale, angioplastica del tronco comune e delle biforcazioni, debulking coronarico in
    coronaropatia calcifica mediante sistema di aterectomia rotazionale, litotrissia
    intracoronarica con sistema Shockwave, disostruzione di occlusioni croniche con tecnica
    anterograda e retrograda);
  • Ecografia intracoronarica (IVUS), tomografia a coerenza ottica (OCT);
  • Cardiologia Interventistica Strutturale: TAVI, valvuloplastica aortica, Mitraclip;
  • Gestione delle urgenze cardiologiche (STEMI, NSTEMI), dell’arresto cardiaco e dello
    scompenso cardiaco acuto avanzato con posizionamento di sistemi di supporto circolatorio
    del ventricolo sinistro (Contropulsatore intra-aortico, ECMO V-A periferico, Impella);
  • Angioplastiche periferiche dei distretti: iliaco-femorale, vasi di gamba (below the knee,
    BTK); litotrissia intravascolare con sistema Shockwave;
  • Gestione delle urgenze vascolari periferiche (angioplastica per ischemia critica acuta) e
    delle complicanze in sede di accesso vascolare arterioso o di angioplastica (dissezioni,
    pseudoaneurismi, fistole AV, rottura iatrogena del vaso);
  • Posizionamento di Pacemaker temporaneo.

Parte importante delle sue competenze sono quelle che riguardano anche l’Imaging cardiovascolare e il settore dell’alta intensità di cure.

Preparazione e umanità

Ben ventitre sono i manoscritti originali su rivista cui ha contribuito attivamente e sei gli abstract. Non mancano poi le partecipazioni a Congressi nazionali e internazionali a Parigi, Monaco, Barcellona, Firenze e Somma Lombardo.

Una preparazione di tutto rispetto quella del Dott. Scudiero che si unisce a caratteristiche umane e relazionali che lo rendono naturalmente (possiamo dirlo?) empatico, caratteristica, questa, che nella sua attività professionale risulta di grande importanza per i pazienti.

Il Dott. Scudiero in Politerapica

In Politerapica, il Dott. Fernando Scudiero collabora per effetto di una convenzioe tra l’ASST Bergamo Est e la nostra struttura. Qui fornirà prestazioni di

  • visite specialistiche cardiologiche
  • ecocardiogramma
  • ecocolordoppler arterioso e TSA

Un contributo importante, quello del Dott. Scudiero, per la crescita delle attività che Politerapica mette a disposizione della salute di cittadini e territorio. Perché Politerapica è Medicina Vicina!

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale, 93.
Per informazioni e appuntamenti: Tel. 035.298468

4 Giugno 2020
Fincopp e Politerapica visite gratuite il 28 Giugno

Fincopp e Politerapica visite gratuite il 28 Giugno, XV Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza. Parliamo di visite di prevenzione e di diagnosi precoce per l’incontinenza e le disfunzioni del pavimento pelvico.

Il calendario completo

  • Venerdì 26 Giugno – dalle 15,00 alle 18,00
    Visite ginecologiche
    con la collaborazione del Dott. Gianni Baudino
  • Venerdì 26 Giugno – dalle 16,30 alle 19,30
    Visite urologiche maschili e femminili
    con la collaborazione del Dott. Oreste Risi
  • Lunedì 29 Giugno – dalle 15,00 alle 18,00
    Visite proctologiche maschili e femminili
    con la collaborazione del Dott. Marco Bianchi
  • Lunedì 29 Giugno – dalle 15,30 alle 18,30
    Consulenza psicologica
    con la collaborazione della Dott.ssa Valeria Perego 

Le visite si tengono presso la sede di Politerapica – che ospita Fincopp Lombardia dalla sua fondazione e che è Centro accreditato Fincopp – a Seriate, in Via Nazionale 93. E’ necessaria la prenotazione, chiamando il numero telefonico di Fincopp, 035.221931.

Incontinenza e disfunzioni del pavimento pelvico

Incontinenza urinaria – come dice il Dott. Baudino – è perdita involontaria di urina, da qualche goccia a flussi maggiori. Si stima siano 5.000.000 le persone che, in Italia, ne soffrono. Di queste, il 60% sono donne. Uno studio inglese del 2005, stima che ne siano affette il 27% delle persone tra i 55 e i 64 anni, un’età sicuramente ancora giovane nella nostra Società.

E stiamo parlando solo di incontinenza urinaria. In realtà le disfunzioni del pavimento pelvico sono molte di più: ritenzione urinaria, incontinenza anale o fecale, prolassi, dispareunia, dolore pelvico cronico, stipsi, dissinergismo evacuativo… tutti quei problemi che riguardano il pavimento pelvico e che così pesantemente incidono sulla qualità della vita delle persone di ogni età! E pure di quella dei loro familiari.

Un tema dai drammatici impatti umani, sociali ed economici e che rappresenta uno dei tre giganti dell’invecchiamento, insieme a quello delle demenze e dei traumi.

Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza

Fincopp si è impegnata a fondo per ottenere della Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenzache è stata istituita con DPCM 10.5.2006. In questa data si focalizzano in modo particolare iniziative che Fincopp gestisce comunque nel corso di tutto l’anno. Si tratta di attività di informazione e sensibilizzazione in tutta Italiaper dare dell’incontinenza e delle disfunzioni del pavimento pelvico la corretta visione. Innanzi tutto quella che si tratta di problemi che nella stragrande maggioranza dei casi si curano.

In occasione della Giornata, poi, tutti i Centri aderenti a Fincopp mettono a disposizione delle proprie risorse per per offrire a chiunque lo desideri visite gratuite urologiche, ginecologiche e proctologiche di prevenzione e valutazione dell’incontinenza e delle disfunzioni del pavimento pelvico.

Fincopp e Politerapica visite gratuite il 28 Giugno

Un’iniziativa di vicinanza al territorio e ai suoi cittadini e ai loro bisogni. Anche quelli che riguardano disturbi di cui si fa addirittura fatica a parlare, quelli delle cosiddette parti basse!

30 Maggio 2020
Riparte la riabilitazione in Politerapica

Riparte la riabilitazione in Politerapica. Anzi, le riabilitazioni, al plurale. Parliamo, infatti di riabilitazione motoria e neuromotoria, riabilitazione del pavimento pelvico e riabilitazione logopedica. Si comincia Lunedì 1 Giugno 2020.

La riabilitazione in Politerapica

Politerapica – Terapie della Salute ha iniziato le sue attività nel 2008, concentrata soprattutto sulle terapie riabilitative. Da subito ci siamo impegnati in

  • Riabilitazione apparato locomotore per adulti e bambini
    Fisioterapia
    Massaggio Terapeutico
    Terapie Fisiche
    Trattamento delle scoliosi in età evolutiva
  • Riabilitazione del pavimento pelvico per adulti – uomini e donne – e per bambini
    Trattamento dell’incontinenza e della ritenzione
    Cura dei disturbi pelvici
    Trattamento della dispaurenia e del dolore pelvico
  • Riabilitazione logopedica per adulti e bambini
    Disturbi del linguaggio
    Disfagia, Disartria, Disfonia, Afasia Balbuzie
    Deglutizione deviata

Un approccio moderno e attento

In Politerapica

  • il paziente viene trattato solo su prescrizione medica
  • viene preso in carico e posto al centro dell’attenzione del team di professionisti da un team che lo accompagna per tutto il percorso di cura
  • è coinvolto nelle attività e nelle decisioni che lo riguardano
  • viene visto come persona nella sua globalità, al di là della ragione specifica per cui viene trattato
  • il team maniene rapporti con il medico inviante e con il medico curante e si confronta con loro su qualsiasi aspetto che riguardi il percorso terapeutico del paziente
  • al termine dell’attività riabililtativa consegna al paziente una relazione dettagliata sul lavoro svolto e i risultati ottenuti

Questo approccio assicura la massima attenzione alla persona, intesa nella sua interezza, attraverso un approccio realmente multidisciplinare e multiprofessionale.

Eravamo già ripartiti il 4 Maggio

Eravamo già ripartiti il 4 Maggio con le prestazioni medico-specialistiche.

L’emergenza prodotta dalla pandemia di Covid-19 ha messo a dura prova il sistema sanitario. All’interno delle strutture ospedaliere, tutte le risorse che potevano esservi destinate sono state concentrate prevalentemente nella cura di pazienti affetti dal virus. In diverse circostanze questo è avvenuto anche con la chiusura di ambulatori specialistici e siamo convinti che non si potesse fare diversamente.

Questa situazione, peraltro, non ha ridotto la necessità per molti cittadini, sul territorio, di ricorrere a prestazioni medico-specialistiche. Da qui la decisione di riavviare al più presto le attività medico-specialistiche di Politerapica – Terapie della Salute che, con il suo progetto Medicina Vicina, offre ai cittadini la possibilità di accedere a prestazioni diagnostiche e terapeutiche a condizioni sostenibili e con limitati tempi di attesa.

Riparte la riabilitazione in Politerapica in sicurezza

Alla sicurezza di pazienti e operatori sanitari abbiamo prestato la massima attenzione. Politerapica ha definito una procedura rigorosa sottoscritta dal suo Direttore sanitario e avallata dal Medico Competente.

Accesso di pazienti e utenti

  • L’accesso alla struttura è previsto solo per appuntamento
  • Le persone possono accedere in struttura esclusivamente se dotate di mascherina chirurgica. Se prive di mascherina, questa verrà fornita da Politerapica
  • All’accesso in struttura chiunque viene sottoposto a misurazione della temperatura
    • In caso di manifestazioni febbrili o accessi di tosse, la persona vene invitata ad allontanarsi dalla struttura e a prendere contatto con il proprio medico curante
    • Analogo invito viene formulato a chiunque manifesti altra sintomatologia influenzale (tosse, raffreddore, malessere…)
  • All’accesso in struttura, chiunque (pazienti, utenti, personale) è tenuto al lavaggio delle mani presso la postazione all’ingresso con il materiale messo a disposizione
  • I pazienti vengono fatti accomodare in sala d’attesa in numero non superiore a 4
  • Se fossero presenti in struttura più di 4 pazienti, parte di questi verrebbero fatti accomodare nella palestrina n. 2
  • In ambedue i locali, sono posti a terra appositi segnali di limitazione

Sicurezza anche per il personale sanitario

Gestione attività sanitaria

  • Tutto il personale sanitario, all’accesso in struttura viene sottoposto a misurazione della temperatura
    • In caso di manifestazioni febbrili, la persona vene invitata ad allontanarsi dalla struttura e a prendere contatto con il proprio medico curante e non può rientrare in struttura fino a completo ristabilimento delle condizioni di salute
  • All’accesso in struttura, tutto il personale sanitario è tenuto al lavaggio delle mani presso la postazione con il materiale messo a disposizione
  • Tutto il personale sanitario che viene a contatto con pazienti è tenuto a indossare mascherina tipo FFP2, sovracamice e guanti monouso
    • I guanti dovranno essere smaltiti dopo ogni visita e/o prestazione
  • Dopo ogni prestazione, il lettino dovrà essere disinfettato con il materiale disinfettante che verrà appositamente messo a disposizione in ogni studio
  • Qualora il personale sanitario rilevasse segni di malessere nel paziente
    • deve interrompere la prestazione
    • invitare il paziente a lasciare la struttura e a rivolgersi al proprio medico curante
  • Tutto il personale sanitario, prima di lasciare la struttura viene sottoposto a misurazione della temperatura
    • In caso di manifestazioni febbrili, la persona vene invitata ad allontanarsi dalla struttura e a prendere contatto con il proprio medico curante e non può rientrare in struttura fino a completo ristabilimento delle condizioni di salute
  • All’uscita dalla struttura, tutto il personale sanitario è tenuto al lavaggio delle mani

Si apre un nuovo capitolo

Riparte la riabilitazione in Politerapica e questo rappresenta un nuovo capitolo per la nostra struttura. Lo facciamo però senza sottovalutare nulla di quanto la drammatica esperienza della pandemia ci ha insegnato e segnato. Ci portiamo dentro la convinzione di quanto sia necessario prestare la massima attenzione e offrire servizi e prestazioni in piena sicurezza. Perché Politerapica è Medicina Vicina – La nuova idea di Salute ma di salute sicura.

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale, 93.
Per informazioni e prenotazioni: Tel. 035.298468

24 Maggio 2020
Il Dott. Alari sui danni del Covid

Il Dott. Alari sui danni del Covid scrive un interessante articolo sulla Pagina della Salute de l’Eco di Bergamo del 24 Maggio 2020. Un articolo preciso, puntuale che accompagna, passo dopo passo, il lettore nei diversi processi di causa ed effetto che possono essere prodotti dal virus a carico dell’apparato cardio-vascolare.

Il Dott. Gabriele Alari non solo è uno dei più anziani specialisti di Politerapica – Medicina Vicina ma è soprattutto uno dei massimi esperti di Angiologia, la scienza che studia e cura dal punto di vista medico il sistema circolatorio.

Covid-19 e apparato cardio-vascolare

Lo premette subito, il Dott. Alari. “Può sembrare paradossale porre l’attenzione sull’apparato cardio-vascolare in questi tempi in cui imperversa un’infezione virale che colpisce l’apparato respiratorio…”.  E subito dopo chiarisce: “Dato però che l’apparato cardio-vascolare c’entra sempre e comunque si spinge dapppertutto nell’organismo umano, ecco che viene pesanntemente interessato in situazioni infettive come quella che stiamo vivendo.

L’apparato cardio-vascolare lavora intensamente

E’ un apparato che siamo abituati a conoscere per una delle sue funzioni: quella di portare sangue ossigenato e sostanze nutritizie in ogni singolo micro-angolo del nostro corpo e da qui, riportarlo indietro per essere nuovamente ossigenato.

In realtà, nel torrente circolatorio vengono trasportate molte altre sostanze: buone per nutrire e difendere l’organismo (come, per esempio, gli anticorpi e i globuli bianchi) e cattive (quelle che sono riuscite a penetrare come, per esempio, virus e batteri.

Il risultato, a volte, è proprio come quello descritto dal Dott. Alari: una di battaglia tra sostanze che attaccano e sostanze che intervengono a difendere. Il punto è che a volte le difese possonno essere anche eccessive e provocare più danni che vantaggi. Questa è una situazionee che pare si verifichi nel caso di infezione da Covid-19.

Strumenti diagnostici per curare nel modo giusto

E’ necessario fare di tutto per evitare che il virus entri nell’organismo e le autorità sanitarie, insieme al mondo della ricerca, sono impegnate per trovare le soluzioni migliori per questo obiettivo. Non è però sufficiente. E’ necessario scegliere la cura migliore dopo avere fatto la giusta diagnosi.

Sono diversi gli strumenti oggi disponibili per una diagnosi precoce ed esatta. Anche su questi si ferma Gabriele Alari e li descrive in modo preciso. A chi legge rimane la sensazione comunque in qualche modo rassicurante, nonostante tutto, di trovarsi in un mondo dove esistono competenza e impegno.

L’articolo va oltre

Il Dott. Alari sui danni del Covid va oltre e pone attenzione sulla maggiore vulnerabilità dell’organismo nell’età avanzata e sui fattori di rischio che si potrebbero combattere per ridurre la possibilità di ammalarsi.

Utile per la ricerca, infine, il sondaggio che SIMV (Società Italiana di Medicina Vascolare), di cui il Dott. Alari è Segretario, ha lanciato per i medici.

Qui è possibile scaricare l’articolo integrale, in formato .pdf:
L’Eco di Bergamo – 24.5.2020 – Alari, Covid su apparato cardiovascolere – Completo

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e appuntamenti, Tel. 035.298468

22 Maggio 2020
Recupero e Riabilitazione post Covid-19

Recupero e Riabilitazione post Covid-19 in Politerapica, con un Ambulatorio dedicato a chi ha sofferto del morbo ma anche a chi lo ha vissuto molto da vicino.

Un’esperienza che ha lasciato il segno

Essere passati attraverso il Coronavirus non è uno scherzo. Un’esperienza così terribile ha molto probabilmente lasciato segni che dureranno nel tempo sia dal punto di vista fisico, sia dal punto di vista emotivo. E’ evidente l’esigenza di un percorso di recupero e di riabilitazione cardiorespiratorio e motorio, dietologico, psicologico. Per alcune parti, non solo a sostegno di chi si è ammalato ma anche di chi ha assistito alla malattia o alla morte di propri cari.

Ambulatorio per il Recupero e la Riabilitazione post Covid-19

E questi, infatti sono gli obiettivi dell’Ambulatorio di Politerapica: Favorire un più rapido ed efficace recupero ai pazienti che sono stati affetti da Covid-19; contribuire al recupero attraverso supporto psicologico a chi è stato affetto dalla malattia e a chi ne è stato affetto indirettamente attraverso lutti o testimonianza di sofferenza

L’approccio è quello dell’Ambulatorio multidisciplinare che vede coinvolte diverse figure professionali:

  • Anestesista rianimatore
  • Fisiatra con esperienze di riabilitazione cardio-polmonare
  • Fisioterapisti
  • Dietologo
  • Psicologo

Percorso costruito intorno al paziente

Il percorso di recupero è stato definito secondo un protocollo chiaro

  1. Visita anestesiologica per inquadramento post-infezione
    • esecuzione preliminare di Covid-19 Rapid Test
    • valutazione esami eseguiti e documentazione clinica
    • esecuzione di prove di funzionalità respiratori
    • indicazione a valutazione fisiatrica per definizione piano di riabilitazione
    • indicazione a valutazione dietologica per definizione piano alimentare
  2. Visita fisiatrica con definizione del
    • piano di riabilitazione cardiorespiratorio e motorio
  3. Visita dietologica con definizione del
    • piano alimentare
  4. Valutazione psicologica – 3 sedute
  5. Esecuzione piano di riabilitazione con Fisioterapisti qualificati
  6. Visita anestesiologica di rivalutazione finale

Politerapica è Medicina Vicina

Vicina ai cittadini e al territorio, attenta a coglierne i bisogni e a cercare le soluzioni. Siamo, forse, all’uscita da un tunnel terribile. Riprendersi non sarà facile per tutti. Politerapica ha costituito l’Ambulatorio per il Recupero e la Riabilitazione post Covid-19 per aiutare e sostenere.

L’attività si tiene secondo i principi di Medicina Vicina: no liste di attesa, costi accessibili, professionisti di alto livello che lavorano inisieme intornno al paziente.

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e prenotazioni, tel. 035.298468