fbpx

Tag: Prevenzione

2 Giugno 2021
La chiave è la ricerca

“La chiave è la ricerca, si investa di più”. Questo ha affermato Alberto Mantovani nell’intervista all’Eco di Bergamo a margine del convegno per celebrare il 90° compleanno di LILT Bergamo Onlus. L’associazione ha tenuto l’evento al Bergamo Science Center, in collaborazione con Bergamo Scienza.

All’incontro hanno partecipato Giordano Beretta, Alberto Mantovani, Gianvito Martino e Francesco Schittulli. Roberto Labianca e Giuseppe Chiesa hanno dato il loro contributo. Non poteva mancare Lucia De Ponti, presidente di LILT Bergamo Onlus. Alcune volontarie hanno portato la loro testimonianza. Max Pavan ha diretto i lavori con la sua straordinaria professionalità.

L’Eco di Bergamo ha dedicato un’intera pagina al convegno e all’intervista al Prof. Mantovani: L’Eco di Bergamo – 29.5.2021 – Prof. Mantovani e 90 anni di LILT

90 anni di storia

Lucia De Ponti ha rivendicato da subito la vicinanza dell’associazione al territorio, lungo tutti i suoi 90 anni di vita. Una vita condivisa con i bergamaschi. Una storia che è anche la storia dei cittadini di questa provincia. LILT Bergamo Onlus è nata pochi anni dopo la fondazione di LILT nazionale. Alcuni medici avevano pensato di mettersi insieme per cercare di capire cosa fosse questo strano male che colpiva così inesorabilmente. Non solo studio ma anche lotta. Una lotta concreta finanziata da una sorta di autotassazione da parte dei professionisti per acquistare apparecchiature all’avanguardia, in alcuni casi per primi in Italia.

Col passare del tempo, l’associazione è uscita dall’ospedale e si è diffusa sul territorio. Da una parte, ha creato allenaze per unire le energie nello studio e la lotta contro il cancro. Dice al proposito la presidente De Ponti che la condivisione sta nel DNA di LILT Bergamo e che tutti insieme abbiamo ancora molto da fare per combattere il cancro. Dall’altra, ha impegnato risorse nell’informare, sensibilizzare, promuovere comportamenti sani e orientati al benessere tra i cittadini. Già perché si era formata ormai chiara l’idea che il tumore si combatta soprattutto con la prevenzione e la diagnosi precoce. Bisognava studiare il tumore per capirlo e per sviluppare terapie sempre più efficaci. Bisognava però anche raccontarlo, farlo emergere, permettere di guardarlo in faccia per affrontarlo nella vita quotidiana.

Il peso del Covid

Il Covid ha colpito pesantemente la popolazione italiana non solo per i suoi effetti diretti. La necessità di concentrare la maggior parte delle risorse contro queto terribile nemico ha reso difficle continuare a svolgere le attività di prevenzione, diagnosi e cura contro il tumore. Lo ha spiegato chiaramente Giordano Beretta, presidente AIOM – Associazione Italiana Medicina Oncologica. A questo si è aggiunto il timore dei cittadini di rivolgersi agli ambulatori ospedalieri per il rischio del contagio. Le nuove procedure di sicurezza e le problematiche organizzative hanno impedito di ripartire subito. Bisogna recuperare il tempo perduto.

La diagnosi precoce è fondamentale per scoprire il tumore per tempo. Lo ha detto Francesco Scittulli, presidente LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Gli screening sono lo strumento necessario. Bisogna anche insistere sulla cultura della prevenzione. Dobbiamo cominciare a farlo nelle scuole con la corretta educazione alimentare ai bambini. Il cancro è una malattia guaribile. Come è nato, è destinato a morire.

La chiave è la ricerca

E’ stato interessante il confronto vituale tra Roberto Labianca e Giuseppe Chiesa. Il Dott. Labianca è oncologo di grande esperienza. Il Dott. Chiesa è un chirurgo toracico da sempre impegnato contro il cancro. Entrambi sono soci di LILT Bergamo e membri del suo consiglio direttivo. Hanno raccontato il loro incontro con il cancro e la loro esperienza di lotta contro la malattia. Due punti di vista diversi, concentrati verso un obiettivo comune.

Non ama le previsioni e neppure fare il profeta, Alberto Mantovani, direttore scientifico di Humanitas. Racconta però che abbiamo fondate attese e anche dei sogni. Oggi sappiamo che il tumore si combatte anche con l’immunologia. Una volta non lo avremmo mai creduto. I vaccini contro le patologie oncologiche sono una possibilità concreta. E’ necessario insistere nella ricerca perché è questa la chiave. Assistenza sanitaria e ricerca devono procedere insieme. Ugualmente insieme devono procedere i diversi istituti di ricerca in Italia e nel Mondo. La condivisione dei dati e delle informazioni ci permetterà di accelerare. Lo abbiamo visto nel Covid.

Lo conferma Gianvito Martino – presidente del comitato scientifico di Bergamo Scienza. La scienza permette di raggiungere obiettivi importanti. Farlo insieme rende il processo più rapido ed efficace. Possiamo aspettarci risultati sempre migliori dalla ricerca genetica. Questo potrà portare a farmaci piùefficaci contro il cancro e con minori effetti collaterali.

Gli stili di vita

Tutti hanno concordato su questo punto: la lotta al cancro comincia con l’adozione di correti stili di vita. Alimentazione corretta, movimento, giusto riposo, mente serena. Questi sono i pilastri della buona salute. Quelli che mantengono sano l’organismo, rendendolo meno aggredibile dalla malattia.

Un solo esempio. Oggi è sempre più diffuso il fenomeno del sovrappeso nell’infanzia. Eppure sappiamo con chiarezza che l’obesità è cancerogena. Dobbiamo diffondere una giusta educazione alla salute. L’obiettivo è quello di promuovere comportamenti sani e orientati al benessere.

La chiave è la ricerca, si investa di più

La lunga intervista ad Alberto Manotavani è ricca di informazioni e spunti di riflessione. E’ necessario destinare più risorse alla ricerca. La ricerca sarà infatti lo strumento per trovare soluzioni per la salute. Questo vale per il Covid e vale per il cancro. Uno strumento eccezionale per la ricerca è il Sistema Sanitario Nazionale. Il sogno del Prof. Mantovani è che questo sia sempre più un luogo di ricerca. Il sistema di ricerca italiano è un sistema di eccellenza. E’ il secondo più produttivo al Mondo per la ricerca sul cancro. Veniamo prima di USA e Cina. Dobbiamo proseguire in questa direzione.

Per quanto riguarda il Covid, per la sicurezza di tutti è necessario che tutti siano vaccinati. Le popolazioni del terzo mondo devono ricevere il vaccino come nei Paesi occidentali. L’articolo intervista di Giorgio Lazzari si conclude con una domanda su quando potremo tornare a una vita normale. La risposta del Prof. Mantovani merita di essere letta con attenzione. Dice lo scienziato che i vaccini sono una cintura di sicurezza. Quando andiamo in auto, però non basta la cintura ma bisogna guidare con prudenza. Solo così, conclude, potremo trascorrere un Natale vicino alla normalità.

Qui la videoregistrazione integrale dell’incontro:

27 Febbraio 2021
LILT Bergamo e Politerapica insieme per la prevenzione

LILT Bergamo e Politerapica insieme per la prevenzione, soprattutto con la corretta alimentazione, in occasione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica. LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori ha istituito la campagna di sensibilizzazione nel 2001 e giunge quest’anno la sua 20° Edizione. Un’iniziativa che si tiene tradizionalmente a metà Marzo. Lo scopo è quello di diffondere nella comunità nazionale la cultura della prevenzione come metodo di vita, fondamentale per vincere il cancro.

Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica

LILT celebra la settimana con attività di informazione. Scrive Francesco Schittulli – Senologo e Chirurgo Ongologo, Presidente nazionale LILT – che l’attività “parla prevalentemente di prevenzione a tavola”.  E più avanti, “sensibilizzando a una corretta alimentazione che trova, in particolare e soprattutto, nella dieta mediterranea la sua espressione più completa”. Questo serve “per contrastare l’innsorgenza del 35% di tumori causati proprio dalle cattive abitudini alimentari”.

Simbolo della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica è da sempre l’olio extra vergine di oliva 100% italiano, dalle preziose e scientificamente riconosciute qualità nutraceutiche.

Qui si può scaricare l’opuscolo completo, realizzato da LILT per la Settimana 2021 che dura da Sabato 13 a Domenica 21 Marzo: SNPO 2020 DEF_ PAGINE SINGOLE. Testimonial di quest’anno sono il calcialtore Demetrio Albertini e il cuoco Davide Oldani.

In tutta Italia, i volontari LILT allestiscono banchetti e punti di incontro per sensibilizzare le persone alla necessità di prevenire il cancro, soprattutto attraverso l’alimentazione sana. In quell’occasione, propone la vendita di olio extra vergine di oliva. Un modo per educare e anche per fare un po’ di raccolta fondi, sempre necessaria per un’associazione che organizza continue attività sul territorio a sostegno dei pazienti.

A Bergamo, quest’anno

L’anno scorso, in piena prima ondata della pandemia di Covid-19, per la prima volta dopo 19 anni, non è stato possibile organizzare le attività che caratterizzano la Settimana. Niente banchetti, niente incontri diretti con le persone. La velocità con cui l’emergenza è piovuta addosso all’intero territorio nazionale non ha permesso di organizzare qualcosa di alternativo, ugualmente efficace.

Quest’anno la pandemia continua a mordere. E’ ancora necessario limitare i contatti e mantenere le distanze. LILT Bergamo Onlus non ha voluto però trascurare un’iniziativa seguita sempre di più dai cittadini, anno dopo anno, da quando è stata avviata.

Da qui la decisione di organizzare una trasmissione in diretta sulla rete Internet, quella cosa che oggi si chiama Webinar. Un’ora di trasmissione per parlare di sana alimentazione e corretti stili di vita nel senso più ampio. Non una lezione da dietro una cattedra ma una chiacchierata con gli esperti, fatta in modo semplice e aperta a tutti. Il pubblico infatti potrà intervenire con domande, richieste di approfondimenti, osservazioni, attraverso lo strumento della chat.

La trasmissione andrà in onda Sabato 13 Marzo alle ore 18,00, dal canale YouTube di LILT Bergamo Onlus, recentemente aperto e dala canale YouTube di Politerapica – Terapie della Salute. Si sta valutando di utilizzare anche altre piattaforme per essere più facilmente raggiungibili da un numero maggiore di cittadini.

Sì perché all’iniziativa lavoreranno insieme LILT Bergamo Onlus e Politerapica – Terapie della Salute che già in altre occasioni hanno collaborato per contribuire a diffondere la cultura della salute sul territorio bergamasco e per promuovere azioni di prevenzione e di diagnosi precoce.

Un’ora di incontro concreto e simpatico

Ci saranno esperti qualificati, scrivevamo, che offriranno una visione di insieme di un tema comunque affascinante: mangiare bene per stare bene. Cibi sani nelle giuste quantità. Non solo: mangiare per nutrirsi ma anche come momento di relazione e di appagamento, importante e necessario ma, ancora, nel modo corretto.

Parteciperanno all’incontro:

  • Lucia De Ponti
    Presidente LILT Bergamo Onlus
  • Roberto Sacco
    Medico specialista di chirurgia generale
    Presidente Onorario di LILT Bergamo Onlus
  • Pasquale Intini
    Direttore Politerapica – Terapie della Salute
  • Maria Britta
    Medico specialista di endocrinologia
    Collabora con Politerapica – Terapie della Salute
  • Valeria Perego
    Psicologa
    Collabora con Politerapica – Terapie della Salute

E attenzione alle bufale!

“Contro i tumori, meglio prevenire le bufale”, dice LILT e non si riferisce alle mozzarelle. Su alimentazione, attività sportiva e tumori dilagano le notizie false. Leggende metropolitane, si chiamavano una volta. Oggi, nel mondo di Internet, si chiamano più semplicemente Fake news. Notizie false e molto pericolose per chi ci crede e regola la propria alimentazione su di esse.

Sono tante. Alcune le riporta LILT nell’opuscolo dedicato alla Settimana

  • Esistono cibi che possono curare i tumori. Falso!
  • Una dieta sana può sostituire la terapia per il cancro. Falso!
  • Il latte fa venire il cancro. Falso!
  • Il miele è un rimedio naturale contro il cancro. Falso!
  • Lo zenzero è un chemioterapico. Falso!
  • Esistono supercibi in grado di combattere il cancro e potenziare il sistema immunitario. Falso!
  • La carne rossa fa venire il cancro. Falso!
  • Il forno a microonde è cancerogeno. Falso!
  • Il bicarbonato di sodio cura (o previene) il cancro. Falso!
  • Gli integratori prevengono i tumori. Falso!
  • La cottura alla griglia conviene perché “sgrassa” la carne. Falso!
  • Chi fa sport può mangiare quello che vuole e non ingrasserà mai. Falso!
  • Gli integratori alimentari sono indispensabili per chi fa sport. Falso!
  • La sauna permette di dimagrire senza alcuno sforzo. Falso!
  • L’attività fisica fa bene ai giovani, non agli anziani. Falso!
  • Ai bambini, che sono sempre in movimento, non serve fare attività fisica. Falso!
  • Durante l’allattamento al seno è meglio non fare sport. Falso!
  • E’ meglio allenarsi a digiuno. Falso!

A queste e ad altre si accennerà durante la trasmissione.

LILT Bergamo e Politerapica insieme per la prevenzione

Niente olio quest’anno, dunque. Neppure banchetti. Neanche incontri diretti. Una trasmissione in rete, però, per essere comunque vicini alle persone e per essere raggiungibili da loro. Un’occasione di incontro virtuale per proseguire anche in questo modo una relazione sempre più stretta tra LILT e i cittadini, intorno ad un tema particolarmente vivo, il cancro.

Sul canale YouTube di

 

15 Febbraio 2021
La risposta di Politerapica al Melanoma

La risposta di Politerapica al Melanoma è l’Ambulatorio Oncologia Dermatologica – Melanoma, annunciato diversi mesi fa.

La scienza fa importanti passi in avanti. Lo racconta l’articolo della Pagina della Salute de l’Eco di Bergamo del 24 Gennaio scorso( lo potete scaricare qui, in formato .pdf: L’Eco di Bergamo – 24.01.2021 – Melanoma – Completo). La sanità è fortemente impegnata. Il Melanoma e le patologie oncologiche della pelle rimangono però un problema grave, in continua crescita numerica.

Era il 15 Settembre 2020

Ci avevamo lavorato per mesi. Avevamo cercato di preparare tutto nel migliore dei modi. La pandemia ci aveva reso le cose un po’ complicate. Alla fine, il 15 Settembre 2020, siamo partiti. Abbiamo aperto l’Ambutario Oncologia Dermatologica – Melanoma, in Politerapica.

Approccio multidisciplinare per prendere in carico la persona nella sua interezza:

  • dermatologia
  • piccola chirurgia ambulatoriale
  • analisi di laboratorio
  • valutazioni ecografiche
  • sostegno psicologico

Lavoriamo insieme, intorno e a servizio del paziente con problemi alla pelle, anche di quelli gravi. Quelli con i quali non si può scherzare: quando si parla di Melanoma non si può sbagliare.

Obiettivi ambiziosi

L’Ambulatorio nasceva per rispondere ad un’esigenza del territorio. Mettevamo così a disposizione dei cittadini un punto di riferimento per le patologie oncologiche della pelle che – come scrivevamo sopra – stanno crescendo in modo preoccupante. Cura e molto di più:

  • Diagnosi precoce
  • Prevenzione
  • Informazione
  • Sensibilizzazione
  • Punto di riferimento per il territorio intorno a queste patologie

Ambulatorio efficace

La risposta di Politerapica al Melanoma è rapida e senza liste di attesa. Anche in questo momento in cui le strutture sanitarie fanno ancora fatica a dare appuntamenti in tempi rapidi.

La prima visita dermatologica può essere fissata molto velocemente. Se poi necessario, con la stessa velocità, si può accedere al servizio di piccola chirurgia ambulatoriale.  Qui può essere asportata la parte. Quindi, si procede con l’invio dei tessuti al laboratorio di analisi per gli eventuali esami sitologici. Per questi, Politerapica si avvale della collaborazione di Synlab Italia e dell’Unità Operativa di Anatomia Patologica dell’ASST Bergamo Est.

La persona è così presa in carico e seguita passo, passo, anche quando risultasse necessario l’intervento ospedaliero che, in provincia di Bergamo, avviene al Papa Giovanni XXIII, centro di eccellenza.

Una collaborazione che va oltre

Farsi carico di un compito così importante risulta possibile solo se con un approccio completo. L’Ambutario Oncologia Dermatologica – Melanoma di Politerapica nasce anche come centro di informazione e divulgazione sul territorio. Per questo all’iniziativa hanno dato il loro patrocinio:

Politerapica è Medicina Vicina

Siamo vicini

  • ai nostri pazienti, al territorio e ai cittadini
  • nei modi in cui accogliamo chi si rivolge a noi e lo prendiamo in carico
  • nella nostra disponibilità veloce e attenta
  • nei nostri costi contenuti

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale, 93.
Per informazioni e appuntamenti: Tel. 035.298468

 

2 Dicembre 2020
167 richieste per Percorso Azzurro

167 richieste per Percorso Azzurro. Un vero boom in provincia di Bergamo per la campagna organizzata da LILT Bergamo Onlus, con la collaborazione di Politerapica – Terapie della Salute. Lo avevamo annunciato il 22 Novembre. Grande soddisfazione nel comunicato emesso dall’associazione.

Risultati sorprendenti

Nei giorni scorsi si è conclusa la campagna Percorso Azzurro, promossa dalla Lega Italiana per la lotta contro i Tumori sezione di Bergamo Onlus con la collaborazione di Politerapica -Terapie della Salute. E’ stato un grande successo. 167 adesioni da parte di uomini che hanno richiesto di sottoporsi a visita urologica per la prevenzione e la diagnosi precoce del cancro della prostata!

Percorso azzurro è una campagna che LILT organizza da alcuni anni sull’intero territorio nazionale. Lo scopo è quello di promuovere la prevenzione e la diagnosi precoce del cancro della prostata. Ai cittadini di sesso maschile viene offerta la possibilità di sottoporsi a visita urologica gratuita.

Nella provincia di Bergamo, ci sono state quest’anno 167 adesioni: un numero molto lontano dalle esperienze degli altri anni e che ha stupito gli organizzatori, abituati da sempre a una risposta timida e cauta da parte degli uomini.

Prevenzione: una necessità che si afferma

E’ importante che un numero così elevato di persone abbia avvertito l’esigenza di sottoporsi a un controllo per prevenire il tumore della prostata: significa che la cultura della prevenzione si diffonde e si radica anche in nella popolazione maschile, generalmente meno attenta a questi temi, come si evince per esempio dai livelli di adesione allo screening per la prevenzione del tumore del colon-retto.

LILT con Politerapica contro cancro prostata

LILT con Politerapica contro cancro prostata

Notevole impegno degli organizzatori

167 richieste per Percorso Azzurro significa un grande sforzo.

Sulla base delle esperienze degli scorsi anni, inizialmente le visite messe a disposizione erano 40. Di fronte ad una risposta così numerosa, LILT Bergamo Onlus e Politerapica hanno ritenuto di dovere alzare la disponibilità, con notevole impegno organizzativo ed economico: sono state infatti più che raddoppiate e portate a 100.

Politerapica sta già contattando tutti coloro che hanno ricevuto la mail di conferma da LILT per programmare le visite che saranno eseguite nei mesi di Dicembre, Gennaio e Febbraio, nel rispetto delle normative anticovid-19.

Le persone che non hanno potuto usufruire della campagna possono comunque rivolgersi al loro medico di famiglia. Per chi tra loro lo desidera, Politerapica si è resa disponibile ad eseguire visite specialistiche urologiche a tariffa agevolata, presentando la lettera ricevuta da LILT Onlus. E’ necessario fissare un appuntamento, chiamando il centro al numero 035.298468.

Notevole il sostegno mediatico

L’Eco di Bergamo ha sostenuto con enfasi la campagna, attraverso i suoi canali. Le ha dedicato un servizio al telegiornale di maggiore ascolto. Ha poi ripreso il comunicato di annuncio dell’associazione, pubblicandolo con grande risalto sulla “Pagina della Salute.

Uno sforzo che si è affiancato a quello sostenuto da LILT Bergamo Onlus e da Politerapica attraverso i loro canali.

Vai agli articoli:
L’Eco di Bergamo – 22.11.2020 – Campagna Percorso azzurro
L’Eco di Bergamo – 2.12.2020 – Risultati Percorso azzurro

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e prenotazioni: Tel. 035.298468

28 Marzo 2019

Non ha fatto in tempo ad essere eletto coordinatore della macroregione Lombardia, Piemonte e valle d’Aosta della SIA – Società Italiana di Andrologia che il Dott. Oreste Risi già si è scatenato concentrandosi sul primo impegno che si era assunto al momento delle nomina: quello di occuparsi della prevenzione andrologica tra i giovani.

Anche da qui nasce il Progetto Giovane – La prevenzione andrologica nei figli dei militari, discusso negli scorsi giorni con le Autorità Sanitarie Militari e che è ormai in fase di partenza.

Perche “Progetto Giovane”? Lo troviamo spiegato nel volantino:
“Una volta ci pensava la visita di leva a eseguire un’importante forma di prevenzione attraverso la valutazione del sistema uro-genitale di chi era in procinto di svolgere il servizio militare.. Oggi quella visita non c’è più e i ragazzi possono sviluppare patologie importanti che non vengono alla luce perché asintomatiche o perché, anche di fronte a sintomi evidenti, chi ne soffre non ha piacere di parlarne né coi genitori né col medico di famiglia. I dati ci dicono che oggi, tra i giovani maschi italiani, meno del 5% si sottopone ad una visita andrologica prima dei venti anni.
Ecco allora l’importanza della visita preventiva dall’andrologo. Bastano davvero pochi minuti per una valutazione utile a riscontrare eventuali forme di alterazione dei genitali o patologie asintomatiche . Compito di un genitore responsabile è quello di tutelare la salute del proprio figlio maschio convincendolo ad aderire alla campagna di prevenzione ed a recarsi alla visita specialistica dall’andrologo senza reticenze o pudore.

Progetto Giovane – La prevenzione andrologica nei figli dei militari ha appunto finalità di prevenzione andrologica e urologica ed è rivolto a tutti i figli maschi, di età compresa dai 16 ai 20 anni, del personale di:

  • Esercito
  • Aereonautica
  • Marina
  • Carabinieri
  • Guardia di Finanza
  • Polizia di Stato
  • Corpo Nazionale Vigili del Fuoco
  • Polizia Penitenziaria

che presta servizio in Enti dislocati in Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta.

Nel volantino che alleghiamo, sono diposibili tutti i dettagli del progetto e pure un piao di informazioni in più sui disturbi uro-genitali dei ragazzi. Vale la pena leggerlo: Progetto Giovane. La prevenzione andrologica nei figli dei militari.

Ma questo è solo l’inizio! Il Dott. Risi sta già mettendo a punto una serie di altre iniziative per la salute dei giovani sul territorio. E noi continueremo a collaborare con lui, anche in questo, orgogliosi come siamo di annoverarlo tra gli Specialisti di Politerapica – Medicina Vicina.

 

21 Febbraio 2019

Educazione sanitaria per la cittadinanza di Bergamo. Succede per l’8° anno consecutivo. Gli organizzatori sono il Comune di Bergamo – Assessorato alla Coesione Sociale e Politerapica – Terapie della Salute di Seriate con i suoi specialisti. Il titolo? Tutto un programma: “La Salute che spettacolo! L’età non porta crisi

Nove incontri, ognuno dedicato ad un tema, ognuno in una sede diversa della città. Copertura capillare e completa. Una “scuola itinerante” per cittadini di ogni età. Nel corso di ogni evento, il tema viene spiegato con parole semplici e con il pieno coinvolgimento dei partecipanti che possono fare domande, intervenire, proporre approfondimenti. A tutti, gli specialisti di Politerapica forniscono risposte, ascolto, suggerimenti.

Questa la formula del successo che ha portato un’attività iniziata nel 2012, con 5 incontri, a crescere nel tempo fino ai 9 appuntamenti annui che teniamo dal 2017 e che ha visto raddoppiare il numero di partecipanti, molti dei quali seguono il ciclo spostandosi nelle varie sedi.

Si parla di salute: come siamo fatti, come funzioniamo, come possiano ammalarci, come possiamo prevenire che questo accada e come ci si debba curare in modo corretto.  Educazione alla Salute, appunto, portata sul territorio e condotta in modo certamente alternativo e ben più affidabile rispetto al sempre maggiore ricorso al “Dott. Internet” o al fai da te.

Il segreto per vivere a lungo è invecchiare ma per invecchiare bene e vivere vebe è necessario trattare bene il nostro corpo e la nostra salute psico-fisica da sempre. Un po’ come si fa con un automobile o una caldaia: mantenute correttamente, fatti regolarmente i tagliandi, alimentate e pulite come si deve queste macchine durano a lungo, funzionano bene e sono più efficienti.

Il diabete infantile e l’obesità stanno diventando sempre più frequenti. L’aterosclerosi è un processo degenerativo che inizia da bambini e l’artrosi è un processo degenerativo che inizia non molto dopo. Saperlo, aiuta a tenere pulite le arterie e oliate le articolazioni per farle stare in salute. Lo stesso vale per la pelle che così spesso trascusriamo alla rincorsa dell’ultima abbronzatura, rischiando di provocare danni che possono venire fuori nel corso degli anni.

Di questo e di molto di più parleremo con i dottori:

  • Marco Bianchi, Chirurgo
  • Oreste Risi, Urologo
  • Valeria Frega, Ginecologa
  • Davide Mazzoleni, Medico dello Sport
  • Lelia Rondi, Ortopedico
  • Gianluigi D’Alessandro, Cardiologo
  • Gabriele Alari, Angiologo
  • Giambattista Manna, Dermatologo
  • Danila Covelli, Endocrinologa

Gli incontri sono gratuiti e aperti a tutti.

Di seguito il calendario:
La Salute che spettacolo 8° Edizione – Volantino.

Di seguito il comunicato stampa del Comune di Bergamo:
La Salute che Spettacolo! 8° Edizione – Comunicato stampa Comune di Bergamo

 

30 Gennaio 2019

E’ l’ottavo anno consecutivo che Comune di Bergamo – Assessorato alla Coesione Sociale e Politerapica – Terapie della Salute lavorano insieme per diffondere l’educazione alla Salute sul territorio comunale.

Nove incontri, in nove sedi diverse, ospiti dei Centri della Terza Età che mettono la loro struttura a disposizione della cittadinanza di ogni età. Ogni incontro, un tema, spiegato con linguaggio semplice ma rigoroso nei contenuti e con la piena partecipazione del pubblico.

Gli Specialisti di Politerapica, presenti ad ogni incontro, saranno lì proprio per parlare con i partecipanti che, come sempre, saranno liberi di fare qualsiasi domanda, chiedere chiarimenti, proporre approfondimenti. Insomma, una chiacchierata serena intorno a temi seri.

D’altronde, lo diciamo sempre: prevenire è meglio che curare ma diciamo anche che non si può prevenire se non si conosce. E questo è l’obiettivo del ciclo: fare conoscere la Salute, favorire la prevenzione e stimolare comportamenti sani e orientati al benessere.

Anche questa è Medicina Vicina, la nuova idea di Salute di Politerapica – Terapie della Salute.

In allegato, la locandina con temi, sedi e calendario dell’intero ciclo:
La Salute che spettacolo 8° Edizione – Volantino.

25 Gennaio 2019

Quattro incontri pubblici di informazione aperti a tutti e ad accesso gratuito, quattro eventi di screening per la prevenzione e la diagnosi precoce, ad un costo simbolico. Questo l’impegno del Comune di Calcinate e di Politerapica – Terapie della Salute per promuovere una corretta educazione alla salute tra i cittadini e favorire comportamenti sani e orientati al benessere.

Destinatari sono i cittadini di Calcinate ma l’iniziativa è aperta a chiunque voglia parteciparvi. I temi sono attualissimi e fanno parte della vita quotidiana di uomini e donne di tutte le età.

Il calendario:

  • Venerdì 8 Febbraio 2019, ore 16,00 – Calcinate, Sala Polivalente presso centro Anziani
    Incontro pubblico “Vene e arterie: la rete della vita”
    Con la partecipazione di:
    Dott. Gabriele Alari – Resp. Dip. Angiologia – Casa di Cura Palazzolo, Bergamo
  • Sabato 9 Febbraio 2019, ore 9,00 – Sede Politerapica, a Seriate, in Via Nazionale 93
    Screening – valutazione e diagnosi precoce: Vene
    Con la collaborazione di:
    Dott. Gabriele Alari – Resp. Dip. Angiologia – Casa di Cura Palazzolo, Bergamo

___________________________

  • Venerdì 15 Marzo 2019, ore 16,00 – Calcinate, Sala Polivalente presso centro Anziani
    Incontro pubblico “Cattiva digestione, stipsi, emorroidi… Un percorso breve quanto evitabile”
    Con la partecipazione di:
    Dott. Marco Bianchi – Specialista in Chirurgia generale – Proctologo
  • Sabato 16 Marzo 2019, ore 11,30 – Sede Politerapica, a Seriate, in Via Nazionale 93
    Screening – valutazione e diagnosi precoce: Prolassi, emorroidi
    Con la collaborazione di:
    Dott. Marco Bianchi – Specialista in Chirurgia generale – Proctologo

___________________________

  • Venerdì 5 Aprile 2019, ore 16,00 – Calcinate, Sala Polivalente presso centro Anziani
    Incontro pubblico “I tumori dell’apparato genitale femminile”
    Con la partecipazione di:
    Dott.ssa Silvia Nozza – Specialista in Ginecologia e Ostetricia
  • Sabato 6 Aprile 2019, ore 9,00 – Sede Politerapica, a Seriate, in Via Nazionale 93
    Screening – valutazione e diagnosi precoce: Apparato genitale femminile
    Con la collaborazione di:
    Dott.ssa Silvia Nozza – Specialista in Ginecologia e Ostetricia

___________________________

  • Venerdì 17 Maggio 2019, ore 16,00 – Calcinate, Sala Polivalente presso centro Anziani
    Incontro pubblico “Prostata, incontinenza e disturbi del pavimento pelvico (anche femminili)”
    Con la partecipazione di:
    Dott. Oreste Risi – Specialista in Urologia
  • Sabato 18 Maggio 2019, ore 9,00 – Sede Politerapica, a Seriate, in Via Nazionale 93
    Incontro di screening – valutazione e diagnosi precoce: Prostata, incontinenza e disturbi pelvici (anche femminili)
    Con la collaborazione di:
    Dott. Oreste Risi – Specialista in Urologia

___________________________

Un’attività impegnativa che, ancora una volta, dimostra l’efficacia della collaborazione tra Amministrazione Pubblica di Calcinate e Politerapica, due realtà diverse tra loro ma unite dall’importanza attribuita alla Salute dei cittadini e alla sua difesa preventiva.

In allegato, la locandina con tutti i dettagli:
Calcinate – La Salute senza età 2019

 

16 Gennaio 2019

Informazione e educazione alla Salute per una vita sana e un corretta prevenzione. Questo l’obiettivo di “La Salute che spettacolo!”, iniziativa organizzata dal Comune di Bergamo insieme a Politerapica – Terapie della Salute, giunta nel 2018 alla 7° edizione.

Nove incontri aperti alla cittadinanza. Ogni incontro un tema della Salute raccontato in modo semplice nella forma ma rigoroso nei contenuti: prostata, pelle e nei, vene e arterie, diabete, digestione, tumore della mammella, mal di schiena… Ogni incontro in una sede diversa tra quelle dei Centri della Terza Età presenti nella città di Bergamo per offrire una copertura territoriale ampia e favorire così l’accesso all’attività a chiunque lo desideri.

Già, i Centri della Terza Età, fruitori e protagonisti al tempo stesso di questa iniziativa: fruitori come pubblico, protagonisti come co-organizzatori che aprono la loro sede ai cittadini e promuovono gli incontri.

Il Comune di Bergamo ci ringrazia.
Lo ha fatto oggi, con una comunicazione scritta molto cortese.
Senza falsa modestia, esprimiamo il nostro orgoglio e la nostra soddisfazione, ringraziando a nostra volta tutti gli specialisti di Politerapica che hanno partecipato all’attività nel 2018 e tutti quelli che sostengono il suo progetto Medicina Vicina: una medicina di qualità, senza liste di attesa, accessibile per i costi e per l’accoglienza. Da noi, il paziente è davvero al centro dell’attenzione di ognuno.

Il Comune di Bergamo ci chiede di ripetere l’iniziativa anche quest’anno, per l’8° volta. 
Lo ha fatto nella stessa comunicazione con cui ci ringrazia per il lavoro svolto nel 2018.
Senza falsa modestia, ne siamo lusingati e stimolati. Naturalmente, siamo già impegnati ad organizzarla con loro con l’entusiasmo e la carica che ci contraddistinguono.

Noi ringraziamo il Comune di Bergamo per questa straordinaria esperienza di lavoro insieme.

 

19 Febbraio 2018

La salute che Spettacolo – 7° Edizione.
La stampa ne parla.

 

Eco di Bergamo – 19.2.2018 – La Salute che spettacolo! 7° Edizione

Informatore Orobico – 16.2.2018 – «La salute che spettacolo!»