27 Ottobre 2019

Un intervento di Medicina Estetica potrebbe essere un regalo di Natale che ci si concede o che si fà ad una persona cara.

Un regalo che risponde al bisogno di piacersi e di sentirsi bene con il proprio aspetto. Un bisogno legittimo sia che si tratti di ritoccare quelli “difettucci” puramente estetici, sia che si desideri limitare i segni dell’età, sia che si tratti di “rimettere a posto” gli inestetismi dovuti a una malattia o a un incidente

Di questo si parla nell’articolo sulla Pagina della Salute de l’Eco di Bergamo di oggi, scritto con la collaborazione del Dott. Andrea Lisa, specialista in Chirurgia Plastica Rocostruttiva ed Estetica, che collabora con Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina.

Qualunque sia il motivo della scelta di ricorrere alla Medicina Estetica, spiega il Dott. Lisa, due cose devono essere prese in attenta considerazione

  • informazione che deve
    • essere corretta e completa
    • comprendere le tecniche che vengono adottate e le ragioni della scelta, i risultati reali attesi, le eventuali controindicazioni
    • sempre prevedere il consenso informato da parte del paziente (importante è anche il fatto che venga prodotta documentazione fotografica)
  • sicurezza
    • la procedura deve essere eseguita in sterilità
    • il prodotto utilizzato deve essere aperto di fronte al paziente e deve avere il marchio CE
    • la disinfezione della zona deve essere accurata
    • a distanza deve essere fatta una valutazione del risultato

Nell’articolo, il Dott. Lisa descrive poi le diverse tecniche disponibili (biorivitalizzazione, acido ialuronico, botulino, peeling) i loro ambiti di applicazione, cosa è meglio fare sulle guance, sulla fronte, in altre parti del corpo e cosa ci si deve attendere. Avendo sempre chiaro il fatto che non si deve alterare la fisionomia naturale della persona ma che ci si deve limitare a “farla più bella”.

In ogni caso, è utile sapere che un “ritocco” di Medicina Estetica non è mai assolutamente definitivo. Può essere modificato o addirittura rimosso se il risultato non risponde alle aspettative.

Un argomento, quello della Medicina Estetica, particolarmente attuale, soprattutto in questo periodo dell’anno, il momento migliore per sottoporsi a “correttivi”: non c’è il sole estivo che potrebbe rovinarne la riuscita e poi… siamo vicini a Natale. Cosa ‘entra il Natale? Nulla dal punto di vista della tradizione religiosa, ovviamente. Molto dal punto di vista del momento dell’anno in cui ci si scambia i regali. E questo potrebbe essere un regalo di Natale

Qui si può scaricare l’articolo del Dott. Andrea Lisa, in formato .pdf:
Eco di Bergamo – 2019.10.27 – Medicina estetica – Dott. Lisa – Completo

 

Il Dott. Andrea Lisa riceve in Politerapica il Sabato mattina.
Politerapica è a Seriate in Via Nazionale, 93.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 035.298468

 

4 Ottobre 2019

Logopedia anche per adulti, in Politerapica a Seriate, in Via Nazionale 93.  Se ne occupa la Dott.ssa Log. Ilaria Benaglia, con tutto l’entusiasmo e la carica che la caratterizzano.

Ilaria Benaglia si è brillantemente laureata presso l’Università degli Studi di Milano, Ospedale Luigi Sacco – Polo Universitario. Nel suo percorso formativo ha maturato competenze ed esperienze sui diversi aspetti della valutazione e della riabilitazione logopedica:

  • Disfagia, Disartria, Disfonia e Afasia
  • Deglutizione deviata
  • DSA – Disturbi Specifici dell’Apprendimento
  • DSL – Disturbi Specifici del Linguaggio
  • Disturbo dello Spettro Autistico

e si è occupata anche dei disturbi negli adulti per i quali nutre particolare interesse.

Già, perché siamo abituati a pensare la Logopedia come una disciplina rivolta all’età pediatrica. Sono invece diversi i disturbi che rientrano nel suo ambito e che riguardano l’età adulta:

  • Problemi della Voce – Disfonie
    La terapia logopedica interviene per migliorare la voce e evitare l’insorgere di ulteriori disturbi, quando si attraversano fasi di raucedine che portano ad avere una voce rauca, affaticata e debole.
  • Difficoltà a parlare – Afasia o Disartria
    Possono insorgere a seguito di patologie del Sistema Nervoco (malattie degenerative, ictus, traumi). La riabililtazione logopedica stimola il recupero delle capacità di comunicazione.
  • Fluenza del linguaggio – Balbuzie
    La logopedia nell’adulto aiuta anche a superare disturbi del linguaggio come la balbuzie. In questo ambito, la logopedia ha significative possibilità di recupero, anche totale.
  • Difetti di Pronuncia – Dislalie
    Spesso trascinati dall’infanzia, sono disturbi che in età adulta risultano ancora migliorabili se non risolvibili.
  • Disturbi della Deglutizione – Disfagia
    Possono insorgere a seguito di problemi neurologici, come gli ictus, i traumi neurologici o le malattie degenerative. Possono incidere in modo significativo sulla qualità della vita e sulla salute della persona. La logopedia può fare molto per restituire la funzione della deglutizione.

La Dott.ssa Benaglia fa parte di quelle Logopediste (non sono molte, veramente) che seguuono con interesse anche i pazienti adulti e i loro problemi. Senza trascurare i bambini e le loro difficoltà, ovviamente!

Logopedia anche per adulti, in Politerapica dunque. Qui, infatti, Ilaria Benaglia si occupa di

  • valutazioni logopediche per bambini e adulti
  • terapia logopedica per bambini e adulti

e partecipa al team dedicato a Neogenitorialità e bambino.

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e appuntamenti: tel. 035.298468.

 

4 Ottobre 2019

Arcigay Bergamo si affida a Politerapica e Politerapica è orgogliosa, ancora una volta, di confermare la sua attenzione e la sua accoglienza verso la persona, nel rispetto della sua integrità e della sua identità.

Stipulata una convenzione tra Arcigay Cives Bergamo e Politerapica – Terapie della Salute che prevede l’accesso a condizioni di favore alle prestazioni della struttura sanitaria per tutti gli iscritti all’associazione e loro familiari.

Arcigay Bergamo Cives (citiamo dal loro sito) è nata nel 2009  con gli obiettivi di

  • promuovere e tutelare il diritto all’uguaglianza tra ogni persona, indipendentemente dalle sue inclinazioni sessuali
  • affermare principi e relazioni di solidarietà
  • lottare contro ogni forma di violenza e discriminazione dei diritti umani, civili e di cittadinanza delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans
  • promuovere la visibilità e la piena partecipazione alla vita sociale e civile delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans
  • proporre politiche culturali, sociali, e dibattito intorno alle tematiche dell’omosessualità, del lesbismo e della transessualità

Arcigay Bergamo Cives crede in una società laica e democratica in cui le libertà individuali e i diritti umani e civili siano riconosciuti, promossi e garantiti senza discriminazioni fondate sull’orientamento sessuale, l’identità di genere e ogni altra condizione personale e sociale e in cui la personalità di ogni individuo possa realizzarsi in un contesto di pace e di sereno rapporto con l’ambiente sociale e naturale. L’associazione è indipendente da qualsiasi governo, ideologia politica, interesse economico o religioso ed è finanziata principalmente dai soci o da donazioni private o pubbliche.

La convenzione apre anche ad un rapporto di collaborazione nella realizzazione, insieme, di interventi monotematici di educazione alla salute, rivolti ai soci e aperti al pubblico. Arcigay e Politerapica stanno già valutando ipotesi di calendario e di contenuti.

Arcigay Bergamo si affida a Politerapica e Politerapica è lieta di aprire le porte ad Arcigay Bergamo, alle persone che ne sono socie e ai loro familiari. In Politerapica, il paziente è una persona che merita tutta l’attenzione e che è posta al centro del suo Team Multidisciplinare. Perché in Politerapica, Salute è proprio quella definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità: non semplice assenza di malattia ma stato di completo benessere fisico, psichico e relazionale.

Da qui nasce Medicina Vicina, la nuova idea di Salute di Politerapica.
Vicina perché mette a disposizione visite specialistiche e prestazioni erogate da professionisti di alto livello, è vicina perché evita al paziente lunghe liste di attesa, è vicina perché offre assistenza di qualità elevata a prezzi accessibili. E’ vicina perché gli specialisti lavorano insieme e il paziente è davvero al centro dell’attenzione.

Ora anche con Arcigay Bergamo Cives!

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 035.298468

 

4 Agosto 2019

E’ morto Don Edoardo Algeri, lo salutiamo e lo ringraziamo: per noi di Politerapica, l’incontro con lui è stato un regalo.

Lo abbiamo conosciuto nella Primavera del 2011, Don Edoardo Algeri. Lui, prete e psicologo, capace di fondere le due condizioni in una sintesi di umanità, carità e professionalità (sì, la possiamo chiamare così) fuori dell’ordinario ma sempre radicata nei valori cui faceva riferimento.

Stavamo preparando uno dei nostri convegni pubblici, quelli con i quali, ci siamo da sempre posti l’obiettivo di proporre ai cittadini una visione integrata e multidisciplinare (approccio che a lui piaceva tanto e, forse, anche per questo, ci siamo da subito piaciuti) di un tema legato ad aspetti sanitari e sociali. Quella volta volevamo proporre un approfondimento sull’anziano come patrimonio e risorsa della comunità. Annaspavamo un po’ nel cercare di mettere correttamente a fuoco l’argomento. Ci aiutò lui con quella lucidità e capacità di visione che avremmo imparato a conoscere bene. Ne venne fuori un convegno di così alto valore che l’Eco di Bergamo vi dedicò più di mezza pagina.

Già, perché lui, Don Edoardo, era placido, pacato, accogliente e pacioso ma quando iniziava a parlare veniva fuori tutta la sua straordinaria puntualità e ampiezza di veduta. Focalizzava il punto, lo sviluppava e poi era capace di fare collegamenti che lasciavano a bocca aperta: non li avremmo neppure immaginati, non saremmo stati capaci di farlo ma aveva ragione lui. Una visione concreta che però spaziava nel prima e nel dopo, nel contesto più prossimo e in quello più ampio.

Così, nel tempo, quando ci lasciava pazientemente abusare della profondità del suo pensiero e della sua competenza, abbiamo continuato a imparare da lui e, col suo determinante contributo, impostato e gestito alcuni dei nostri convegni di maggiore successo.

Lo incontravamo in Curia o al Consultorio del Conventino. Gli avevamo già detto qual era il tema su cui avevamo bisogno del suo aiuto e lui cominciava a parlare, a ruota libera, con una facilità estrema, sia che l’argomento riguardasse il bambino appena nato, il legame madre figlio, il ruolo antropologico di una nuova vita, sia che riguardasse il bambino che fa la pipì a letto e il suo rapporto col proprio corpo in crescita e con la vita davanti a sé, sia che riguardasse l’anziano, il senso della finitudine, il ruolo della riconsegna.

Dette così, queste cose, appaiono difficili. Don Algeri sapeva però rendere estremamente chiari concetti complessi e aprire squarci di comprensione in chi lo ascoltava. Anche se ascoltarlo, per noi, era faticoso: difficile riuscire a seguire la velocità del suo pensiero. Ci veniva male alla mano nell’inseguirlo, prendendo appunti su ciò che ci diceva e non perdere quel concentrato di sapienza che ci stava trasferendo. E che sapeva così chiaramente trasferire anche in pubblico, quando partecipava come relatore ai nostri convegni aperti soprattutto a cittadini, a persone semplici, a “non addetti ai lavori”.

Sul “furto” delle sue parole (lo avevamo definito così e lui ci rideva sopra e nella sua modestia, ringraziava per l’importanza che gli attribuivamo) abbiamo realizzato diverse attività. Se avevamo dubbi, lo chiamavamo. Ci rispondeva da Bergamo, da Roma, dall’Estero. Ovunque fosse, in una pausa dei suoi moltissimi impegni, riusciva a trovare uno spazio di tempo da dedicarci. Allora iniziavano chiacchierate che spesso andavano oltre la ragione per cui lo avevamo chiamato. E questo ci ha permesso il privilegio di conoscere un uomo onesto, capace di guardare le cose per quello che sono, capace di una visione laica degli eventi del mondo e pure della Chiesa che amava tantissimo ma che sapeva osservare con sguardo lucido e consapevole anche nei suoi limiti.

E’ morto Don Edoardo Algeri. Certo, è strano ma forse neanche tanto che oggi, di fronte alla sua morte, non sentiamo un senso di vuoto. Da Don Edoardo abbiamo ricevuto molto e di quel molto ci sentiamo umanamente e professionalmente nutriti. E anche questo fa parte del tanto che ci ha dato: la possibilità di sentirci capaci di continuare percorsi intrapresi insieme.

Lo ricordiamo con gratitudine ma anche con serenità. Addirittura con allegria, invidiandogli quel sottile senso di autoironia che non gli mancava mai.

Lo ricordiamo e gli rendiamo omaggio, condividendo tre documenti. Sono le presentazioni di tre nostri convegni. Ognuna è “rubata” da lui, intrisa delle sue parole e del suo pensiero:

Bergamo, 28.6.2012 – “Mamma ho bagnato il letto!” L’enuresi notturna: un disturbo non solo fisico che si affronta, che si supera

Bergamo, 18.10.2012 – E’ nato e ora si torna a casa. E’ adesso che si comincia – Riflessioni un poco azzardate – 1

Seriate, 27.11.2017 – L’Anziano. Protagonista della rete

Lo ricordiamo condividendo anche uno dei tanti articoli che gli ha dedicato l’Eco di Bergamo, nel quale sono raccolte alcune delle molte testimonianze di chi lo ha conosciuto:
Eco di Bergamo – 4.8.2019 – Ricordo di Don Algeri – Completo.docx

 

28 Luglio 2019

“Vaginiti in Estate. Le forme più comuni, le cause e le terapie” è il titolo dell’articolo curato dalla Dott.ssa Grazia Lombardo – Specialista di Ginecologia e Ostetricia in Politerapica – pubblicato sul numero di Bergamo Salute in distribuzionoe in questi giorni.

Il tema è attualissimo, considerata la stagione ma assume particolare importanza anche per un altro motivo. Sempre più di frequente gli operatori sanitari osservano una grave carenza di educazione sanitaria intorno ai temi genitali e sessuali, soprattutto tra i giovani. Siamo indotti a credere che le giovani generazioni, disponendo di strumenti di comunicazione e informazione ad alta tecnologia, siano più informate di quelle che le hanno precedute. Siamo portati a pensare anche che certi temi siano oggi affrontati in modo più aperto che in passato.

Sembra proprio che non sia così. Negli ambulatori e nei consultori ci si trova quotidianamente di fronte a situazioni che si spiegano solo con l’ignoranza rispetto a questi argomenti che continuano a restare coperi da un amalinetso senso del pudore e, forse, magari più facilmente, da una difficoltà di dialogo tra le generazioni che non è cambiata nel corso del tempo. Qualcuno dice che è addirittura aumentata.

Giunge quindi a proposito l’articolo curato dalla Dott.ssa Lombardo anche perché, in Estate, sempre più donne ricorrono alle cure del ginecologo perché affette da disturbi genitali che interessano l’area vulvovaginale, le cosiddette vaginiti. Le forme più comuni in questa stagione sono le candidosi e le vaginosi batteriche, spiega la Dottoressa che passa poi a descriverle.

Lo fa con un approccio e una pazienza quasi didattici. Spiega cosa sia la vagina, parla dei batteri buoni e di quelli cattivi che vi si possono annidare. Descrive le infezioni e spiega come si trasmettono. Qui si comprende perché le vaginiti in Estate aumentino. Passa poi ai fattori di rischio, quelli immodificabili e queli modificabili. Su questi ultimi si sofferma con suggerimenti – potremmo dire “istruzioni per l’uso” – semplici, chiari, di immediata comprensione e, soprattutto, di facile applicazione:

  • seguire una dieta leggera, povera di zuccheri e carboidrati complessi;
  • ridurre l’assunzione di bevande alcooliche;
  • aumentare l’apporto di acqua e sali minerali per mantenere una buona idratazione cellulare;
  • adottare delle norme igieniche semplici come utilizzare indumenti poco stretti, di fibre naturali come il cotone, non colorate;
  • evitare l’utilizzo di salvaslip o assorbenti interni;
  • curare l’igiene intima con l’utilizzo di detergenti adatti non fai da te secondo il parere del ginecologo curante;
  • utilizzare il preservativo (anche per la prevenzione di malattie sessualmente trasmissibili e gravidanze indesiderate).

Un bell’articolo, insomma. Facile da leggere, completo, esaustivo. Certo, non sostituisce – e non ha lo scopo di farlo – il ricorso agli Operatori Sanitari, Medici o Ostetriche. Dà però indicazioni per capire meglio, prevenire e non perdere tempo quando c’è da curare.

Lo potete leggere qui:
https://www.bgsalute.it/51-2019/2803-vaginiti-in-estate-le-forme-piu-comuni-le-cause-e-le-terapie

O lo potete scaricare qui, in formato .pdf:
Bergamo Salute – Agosto 2019 – Dott.ssa Grazia Lombardo. Vaginiti in Estate

La Dott.ssa Grazia Lombardo visita in Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina.
Per informazioni o prenotazioni, si può chiamare il numero 035.298468.

28 Luglio 2019

La tiroide, lo iodio e molto di più sono i temi dell’articolo sulla Pagina della Salute de l’Eco di Bergamo di oggi, 28.7.2019, realizzato con la collaborazione della Dott.ssa Danila Covelli, Specialista di Endocrinologia e Malattie del Ricambio in Politerapica – Terapie della Salute.

Quando si parla di tiroide in provincia di Bergamo si tocca un tasto delicato. Si dice – ma forse è una leggenda – che in queste zone i disturbi alla tiroide siano piuttosto frequenti. Non sarà un caso che la maschera bergamasca, ol Giopì, abbia il gozzo pronunciato.

Rimane il fatto che essere informati sulla tiroide sia più che utile. Questa ghiandola svolge funzioni vitali per il nostro organismo e sapere come funziona ci aiuta ad “alimentarla” e a “mantenerla” meglio e ad accorgerci prima se e quando c’è qualcosa che non va. Non solo: ci aiuta a sfatare certi miti – lo iodio al mare continua a rimanere uno di questi – e a non spaventarci quando c’è da curarla.

Tema attualissimo, intorno al quale non manca la confusione ma che suscita sempre grande interesse quando Politerapica – Terapie della Salute lo propone nei molti incontri pubblici ad accesso gratuito che organizza sul territorio bergamasco insieme alle Amministrazioni Comunali o ad altri Enti e Istituzioni.

La Dott.ssa Covelli lo tratta sempre in modo semplice e chiaro. Estremamente amabile, con un sorriso che è il biglietto da visita della sua disponibilità e della sua attenzione verso le persone, riesce sempre a trasferire concetti complessi in modo comprensibile da tutti.

Lo fa anche in questo articolo, dove parte dalle basi e, piano piano, porta qualsiasi lettore a capire esattamente cosa voglia dire, fino alle parti più complicate. Inizia dalla descrizione degli ormoni prodotti dalla tiroide e della loro funzione. Spiega come la tiroide ne regola la presenza nell’organismo, insieme all’ipofisi che le fa da sentinella. Descrive la funzione dello iodio e del selenio e come questi si assumano correttamente. Spiega – e continuiamo a dire spiega perché proprio di spiegazioni si tratta, spiegazioni semplici e chiare – come si riconoscano i segnali di eventuali problemi o, meglio, come sia piuttosto complicato capirli. Descrive l’attivtà dello specialista e gli approfondimenti diagnostici che possono essere necessari. Arriva infine a parlare delle terapie e si sofferma, in particolare sulla tiroidite di Hashimoto.

Un viaggio all’interno della tiroide e dell’organismo umano nel quale la Dott.ssa Danila Covelli ci accompagna come una guida ad un’esposizione, ponendo l’accento sugli aspetti più importanti e aiutandoci a comprenderne la portata e il significato. Perché, come detto, qui si tratta di tiroide, iodio e molto di più.

Trovate l’articolo qui di seguito. Se volete, potete anche scaricarlo:
L’Eco di Bergamo 28.7.2019 – Tiroide – Dott.ssa Danila Covelli

 

La Dott.ssa Danila Covelli riceve in Politerapica – Terapie della Salute, a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni o appuntamenti, si può telefonare al numero 035.298468.

 

 

23 Giugno 2019

Il problema è più diffuso di quanto si immagini e il Dott. Andrea Lisa – specialista in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva e collaboratore di Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina – lo descrive correttamente, sia pure con un linguaggio semplice, comprensibile a chiunque.

Vai all’articolo: L’Eco di Bergamo – 23.06.2019 – Diastasi addominale – Dott. Andrea Lisa – Completo.docx

Bisogna aggiungere che non sono molti i centri che se ne occupano. Politerapica è tra quelli. Approcciamo il disturbo in modo conservativo con programmi riabilitativi fisioterapici “disegnati” sulla paziente o, quando non ci sono alternative, il Dott. Lisa valuta tempi e modi di un eventuale intervento chirurgico che esegue in strutture pubbliche.

Anche per questo, lavoriamo con l’Associazione Diastasi Donna OdV, con la quale abbiamo una convenzione in essere per permetetre alle loro pazienti un accesso ancora più facilitato alle nostre prestazioni.

Il tema deve essere sicuramente importante e di interesse generale, visto che il più importante organod i stampa della provicncia di Bergamo ha deciso di riprendere l’articolo del Dott. Lisa anche nella sua pagina web, con un bel pezzo intitolato Gravidanza: se i muscoli dell’addome si separano. Lo trovate qui:
https://www.ecodibergamo.it/stories/Rubriche/la-salute/gravidanza-quando-si-separanoi-muscoli-delladdome_1313953_11/

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale, 93.
Per informazioni e prenotazioni, si può telefonare al numero 035.298468.

8 Giugno 2019

Loro ce lo hanno chiesto e noi siamo stati lieti di accettare:  è operativa la convenzione tra AreaMedical24 e Politerapica – Terapie della Salute. Un modo perché Medicina Vicina sia ancora più vicina.

AreaMedical24 è una struttura molto particolare. E’ nata per mettere i suoi associati in contatto con i migliori operatori sanitari e fornire una Centrale Operativa costituita da operatori altamente specializzati, attiva H24, 7 gg su 7, ed un network di circa 1.700 strutture sanitarie convenzionate e circa 3.000 professionisti (medici, infermieri, fisioterapisti, oss, ecc…), per ciò che riguarda l’assistenza domiciliare. Contattando la loro Centrale Operativa al numero 011.4553828, un operatore specializzato sarà in grado di guidare nella scelta di assistenza più idonea alle esigenze dell’utente.

Hanno un sogno uguale al nostro, declinato con parole molto simili alle nostre: diventare un punto di riferimento per le persone nell’ambito dell’assistenza sanitaria perché ogni essere umano ha diritto alla salute, AreaMedical24 si pone al servizio delle persone per rendere l’assistenza sanitaria un servizio di qualità accessibile a tutti. Sembra la descrizione del progetto Medicina Vicina, la nuova idea di Salute di Politerapica – Terapie della Salute, avviato a Novembre 2014 e rivolto ai cittadini del territorio di Seriate, dei Comuni limitrofi e della bergamasca.

La convenzionne con AreaMedical24 si aggiunge alle molte che abbiamo già stipulato con fondi e aziende assicurative, con aziende private, organizzazioni e enti pubblici e ci permette di essere ancora più vicini a pazienti e cittadini.

 

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Pper informazioni e prenotazioni: Tel 035.298468.

 

27 Maggio 2019

Nasceva un anno fa Fincopp Lombardia Onlus, la prima associazione di volontariato che di occupa di incontinenza e di disturbi del pavimento pelvico, in provincia di Bergamo e, molto probabilmente, in tutta la Lombardia. Un’associazione che guarda il  tema dal punto di vista e in rappresentanza dei pazienti.

Un anno di attività intensa e di rodaggio allo stesso tempo: molte le attività sostenute e diverse quelle condotte direttamente, notevole la comunicazionne sul territorio e gli sforzi per fare uscire incontinenza e disturbi pelvici dal cono d’ombra della vergogna e dare a chi ne soffre la giusta dignità oltre che la consapevolezza di potere essere curati.

Su tutto questo si è fatto il punto nel corso dell’assemblea annuale che si è tenuta Sabato 25 Maggio, presso la sede sociale a Seriate, in Via Nazionale 93. Un’assemblea serena e motivata dalla quale è uscito il nuovo Consiglio Direttivo, composto esclusivamente da persone che non svolgono attività sanitarie ma che sono vicine a pazienti che soffrono di questi disturbi e il Comitato Tecnico, composto esclusivamente da professionisti sanitari di altissimo livello:

Consiglio Direttivo

  • Gabriella Gallani, Presidente
  • Pasquale Intini, Vicepresidente
  • Simone Pedroni, Segretario e Tesoriere
  • Giuseppe Alborghetti, Consigliere
  • Manuel Bonzi, Consigliere
  • Nicole Lubrina, Consigliere
  • Valeria Perego, Consigliere
  • Claudia Rinascenti, Consigliere

Comitato Tecnico

  • Gianni Baudino, Ginecologo – Uroginecologo
  • Marco Bianchi, Chirurgo Generale – Proctologo
  • Donatella Giraudo, Fisioterapista
  • Oreste Risi, Urologo – Neurourologo
  • Elena Pendesini, Fisioterapista

Consiglio Direttivo e Comitato Tecnico molto determinati e destinati ad aumentare con l’inserimento di ulteriori componenti. E’ già stata fissata la data del primo incontro per mettere da subito sul tavolo il piano di attività per i prossimi mesi, secondo le quattro linee di azione dell’Associazione:

  • verso e a sostegno dei Pazienti, anche con uno sportello di ascolto
  • verso la Sanità, con progetti di formazione
  • verso il Territorio, con azioni di informazione e sensibilizzazione
  • verso le Istituzioni regionali

L’Associazione ha sede presso Politerapica che continua ad essere moralmente impegnata a ospitarla, sostenerla, favorirne le attività e lo sviluppo.

All’orizzonte ci sono mesi di lavoro entusiasmante che Fincopp Lombardia Onlus conta di affrontare insieme ai nuovi soci che vorranno unirsi a quelli che già sono attivi: le porte sono aperte a tutti!

 

Fincopp Lombardia Onlus è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni: tel. 035.221931, e-mail info@fincopplombardia.it.

 

26 Maggio 2019

Un articolo del Dott. Oreste Risi è sempre una lezione di educazione alla Salute. Anche quando riguarda cose che il pudore ci ha abituati a tenere nascoste.

Si parla di vescica iperattiva e di incontinenza. Tema difficile perché tutte le volte che si tratta delle “parti basse” e dei loro problemi, scatta la ritrosia e la vergogna. Nessuno ha il coraggio di affrontare questo argomento con la necessaria serenità e distanza per una questione che riguarda milioni di persone e che, come dice qualcuno, “uccide la vita”.

Ci aiuta il Dott. Risi che ci accompagna con semplicità attraverso un percorso che ci permette di vedere quasi dall’interno i nostri organi pelvici preposti alla funzione urinaria, il loro funzionamento, i loro possibili problemi e lel loro soluzioni.

Alla fine ci sentiamo più sereni. Scopriamo che non siamo un’eccezione quando soffriamo di certi disturbi come l’incontinenza. Capiamo perché ci vengono. Impariamo che si possono curare con successo. Soprattutto, comprendiamo che li possiamo affrontare e che  non ne dobbiamo avere paura.

Vai al link per scaricare l’articolo in formato .pdf
L Eco di Bergamo – 26.5.2019 – Articolo Oreste Risi. Incontinenza- Composto.docx

Il Dott. Oreste Risi – specialista in Urologia e in Chirurgia Pediatrica – è Responsabile dell’Unità Dipartimentale di Urodinamica delll’ASST Bergamo Ovest e collabora con Politerapica, nell’ambito del progetto Medicina Vicina, come specialista di Urologia, dedicato in particolare alla diagnosi e alla terapia dei disturbi pelvici, tra cui la vescica iperattiva e l’incontinenza. E anche socio di FINCOPP Lombardia Onlus, l’associazione regionale nata per rapresentare i pazienti che soffrono di questi disturbi, ed è membro del suo Comitato Tecnico.

In Politerapica – centro riconosciuto da FINCOPP Nazionale per la diagnosi e la cura dei disturbi pelvici – coordina il Team Multidisciplinare del Pavimento Pelvico che si compone di diversi professionisti di spessore:

  • Marco Bianchi, Chirurgo Generale – Proctologo
  • Mario Leo Brena, Chirurgo pediatrico – Dedicato ai disturbi pelvici pediatrici
  • Brigida Rocchi, Ginecologa – Uroginecologa
  • Valeria Frega, Ginecologa
  • Michele Manica, Urologo
  • Antonio Manfredi, Urologo
  • Elena Pendesini, Fisioterapista – Uroriabilitatrice

e, con loro, tutti gli altri specialisti di Politerapica – Medicina Vicina: Dietologo, Fisiatra, Dermatologi, Psicologi, Sessuologo…

Politerapica è a Seriate, in Via Nazionale 93.
Per informazioni e appuntamenti, si può chiamare il numero 035.298468.